145 boxer Problema con la temperatura che rimane sempre alta

Discussione in 'Boxer Iniezione' iniziata da Fashion Beat, 8 Giugno 2008.

  1. Salve a tutti, posseggo un Alfa 145 con motorizzazione 1.6 Boxer, Ho un problema molto strano con la temperatura dell'acqua, Quando cammino in città, la lancetta della temperatura mi sale a 119 gradi fissa, temperatura sulla quale le ventole mi partono con regolarità alla prima velocità, il problema è che dopo varie prove ho scoperto che la temperatura che mi segna è puramente indicativa, non fà fede alla reale temperatura dell'acqua in quel momento, è come se quando fosse a 120 gradi stia realmente a 90 tanto da far scattare le ventole... Premetto che ho cambiato insieme l'altro giorno Bulbo e Valvola Termostatica perchè ossidata, ma anche dopo questa manutenzione la temperatura arriva come sempre fissa a 120, nel momento in cui scatta la ventola e porta a temperatura (tastabile con mano) sicuramente sotto le soglie di sicurezza, il sistema continua ad indicarmi sempre che ci sono fissi 119, 120 gradi...
    Non so proprio cosa possa essere, vorrei sapere tra l'altro se oltre alla valvola termostatica e al bulbo, ci sia qualche altro sensore che mi sta sfuggendo...
    Grazie anticipatamente per la collaborazione..
    Saluti..
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    sostituzione paraolio albero a camme su alfa 145 1.3 boxer Boxer Iniezione 25 Gennaio 2015
    sostituzione filtro benzina alfa 145 1.3 boxer Boxer Iniezione 7 Settembre 2014
    Mappatura alfa romeo 145 1.3 boxer Boxer Iniezione 19 Aprile 2014

  3. #2lybra,8 Giugno 2008
    Ultima modifica: 8 Giugno 2008
    sei al 3° post, ma della presentazione neanche l'ombra...

    ti dispiace presentarti nella sezione nuovi iscritti?

    Grazie

    e poi, se apri la funzione cerca e scrivi "temperatura" ti escono fuori 27 discussioni che parlano di questo problema...magari sta già tutto lì...

    ti anticipo che è un problema di termostato da cambiare, ma se leggi le discussioni di cui parlavo poco + sopra, ne saprai di +...

    Mi raccomando...funzione "cerca" :)

    ciao
     
  4. io ho usato la funzione cerca ma non ho trovato una risposta.
    ecco il quesito: la mia 146 da un po' di tempo scalda parecchio: domenica dopo 120-130 km di autostrada rispettando i limiti di velocità mi si è addirittura accesa la fatidica spia rossa.
    dopo aver fatto raffreddare il tutto per un bel po', ho proseguito senza troppi problemi con riscaldamento acceso, velocità moderata e secchi di sudore...
    penso che il problema sia il termostato ma ho notato che ci sono 2 ventole sui radiatori e solo 1 entra in funzione.
    è possibile che l'altra sia dedicata esclusivamente al condizionatore o dovrebbe partire anch'essa?
    preciso che livelli acqua e olio sono a posto e i fusibili sono tutti sani.
    sapreste darmi un link di qualche discussione in cui magari qualcuno si è preso la briga di documentare la sostituzione del termostato?
    grazie
     
  5. sostituiti un paio di relè e le ventole partono in coppia, però la temperatura sale ugualmente.
    tutti in vacanza i boxeristi amanti del fai da te?
     
  6. Secondo me è il termostato che non rileva la temperatura esatta. Per quanto riguarda la discussione ne esiste una, ma riguarda la sostituzione nel 156(elemento molto spesso guasto), ma nel 156 è molto differente la meccanica.
     
  7. salve a tutti! anke io ho una 145 1.6 boxer... questi giorni stavo giusto tenendo d'occhio la temperatura e mi rimane sempre tra i 80 e i 100 (segnati dalla lancetta)... a ke temperatura dovrebbe partire la ventola?
     
  8. tra 80 e 100 direi che è normale, infatti adesso anche la mia sta in quel range (prima stava sempre all'ultima tacca prima dei fatidici 120°).
    credo di aver risolto il problema: ho sostituito il termostato (pagato circa 30€) e messo liquido refrigerante nuovo.
    il vecchio termostato era bloccato mezzo aperto, per questo ci metteva tanto a scaldarsi ma poi non raffreddava bene.
    metto in moto col riscaldamento acceso ma la temperatura arrivava comunque a livelli preoccupanti.
    ho consultato un elettrauto e mi ha detto che le ventole dovrebbero partire prima verso i 90° e poi aumentare di velocità se la temperatura sale ancora.
    ed ecco che allora noto un altro problema: le mie ventole partivano solo a temperature elevate.
    per la "prima" velocità c'è una resistenza posizionata al centro sopra il radiatore.
    la resistenza era ancora buona, i fili di collegamento invece erano cotti.
    tagliati il più lontano possibile, poi giuntati con altri di maggiore diametro e il gioco è fatto: finalmente la mia 146 può resistere al caldo estivo!
    scusate la lunghezza del messaggio ma spero possa essere utile a qualcun altro.
    ciao ciao da latina (città più calda d'italia in questi giorni...)
     
  9. allora a problema risolto cantiamo al lieto fine :D
     
  10. anch'io ho il stesso problema... solo che non sono tanto pratico qualcuno mi potrebbe aiutare?
     
  11. Sembra che Lupetto ti abbia già dato i chiarimenti che servono ,
    scendi un pò sulla pagina e puoi vedere i primi tentativi da fare .
    Lui ha risolto il problema , per prima cosa controlla la valvola
    termostatica che apre il ciclo ai manicotti che vanno al radiatore ...
    di solito è in una specie di scatola di alluminio a lato della
    testata dove è collegato il manicotto che dall'altra parte è
    collegato alla parte superiore del radiatore ( in alcuni motori è
    piantato direttamente dentro al manicotto ) ....
    Allentando le viti o bulloni e levando il coperchio trovi una valvola
    a forma di trottola con una molla centrale , quella è la valvola
    termostatica e da fredda la molla deve spingere il piattello
    su cui appoggia in modo che il passaggio venga chiuso ...
    se il piattello chiude prova a far pressione su di esso comprimendo
    la molla per verificare che non sia inchiodata anche se comunque
    non ti può dare la certezza che funzioni correttamente , quella
    molla è tarata per ritirarsi ad una certa temperatura ma nel
    tempo può anche alterarsi nelle sue caratteristiche .
    Cerca di aprirla facendo attenzione a non strappare la guarnizione
    in carta , eventualmente procurati prima un tubetto di Motorsil
    (guarnizione siliconica rossa) .... se la guarnizione è sana puoi
    richiudere il tutto ungendo con un pò di grasso o ancor meglio
    del mastice ermetico che si può trovare anche nei centri commerciali ...
    Se però sei veramente poco pratico nel metterci le mani è meglio
    che lo fai fare da qualcuno che ce ne capisca un pò di più ...
    Buona fortuna !!! ;)