Additivo benzina, si o no?

Discussione in 'Montreal' iniziata da Nuvolari73, 24 Aprile 2010.

  1. Per parecchio tempo mio padre quando metteva benzina aggiungeva l'additivo al piombo, ultimamente mi diceva di non mettercelo più, anche il meccanico ha confermato che non è necessario, al mantenimento del motore, basta mettere la V-power, anche se comunque con l'additivo va meglio. Voi che dite?
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Pompa benzina e possibile applicazione servosterzo Montreal 18 Dicembre 2009

  3. la v-pover oltre che a 100 ottani ha l'aggiunta di additivi che mantengono piu efficiente e pulito il motore, e sicuramente meglio calibrati rispetto a quello che si fa con il fai da te.
     
  4. Nel tuo caso credo sia necessario aggiungere l'additivo per evitare
    l'usura prematura delle sedi valvole.
    La V-Power è adatta per auto ad altre prestazioni, oltre ad avere un alto potere antidetonante contribuisce a tener pulito le camere di scoppio.

    Non mi pare invece contenga additivi sostitutivi del piombo, utili a lubrificare le sedi valvole.

    Se hai la scheda tecnica verifica se viene indicata la dicitura "sedi valvole con riporto in stellite", in questo caso potresti farne a meno. ;)

    :decoccio:

    :decoccio:
     
  5. Riferimento: Re: Additivo benzina, si o no?

    ho un montreal da oltre 15 anni,non ho mai aggiunto additivi per benzina,ne tanto meno ho usato la V-Power ho una discreta esperienza in merito e so per certo che il piombo residuo contenuto nel serbatoio della benzina garantisce una più che consona lubrificazione delle valvole,anzi aggiungere dell'olio sintetico per motori a 2 tempi ad ogni pieno,nella misura del 2 % (ovvero ogni pieno di lt.50 aggiungere un litro d'olio sintetico)per tenere lubrificata i pompanti della pompa iniezione Spica che sono molto delicati e vanno oleati in particolare sul tipo di vettura che poi non si usa tutti i giorni.
     
  6. Riferimento: Re: Additivo benzina, si o no?

    Veramente un 2% non mi pare poco, se non vado errato era la lubrificazione che richiedeva il vecchio Piaggio "Ciao". :smiley_001: :confused:

    :decoccio:
     
  7. Riferimento: Re: Additivo benzina, si o no?

    La 1^ serie di "Ciao" anno 70-71 il primo regalatomi da mio nonno era al 5%,poi con l'evoluzione si è passati al 2%,effettivamente può sembrare tanto un 2 % di olio nel carburante,ma posso dirti che ti toglie tutti i problemi di iniezione meccanica,anche se fa un pò di fumo,ma sostituendo le vecchie candele lodge 2HL con le berù UX56 che sono tipiche dei motori con accensione elettronica digitale il problema si risolve in una piccola accellerata,piccola altrimenti la mandria di cavalli rinchiusa nel cofano motore fa sentire tutta la sua irruenza,ma da vero motore alfa competizione,che sai bene essere il derivato della 33T stradale.
     
  8. #7Alfista162B4A,21 Ottobre 2010
    Ultima modifica: 21 Ottobre 2010
    Riferimento: Additivo benzina, si o no?

    La miscela al 5% era usata su motori 2 tempi con canna in ghisa, quella al 2% con cilindro in lega leggera (e riporto superficiale in cromo o nikasil o altro simile). Con la diffusione del miscelatore, con serbatoio olio separato, che dosa meglio la miscela, e non serve abbondare, se si vedono i consumi, la percentuale media usata è ben minore del 2%. Su un 4 tempi è un'assurdità: si intasa la camera di scoppio (e il condotto di scarico) di residui carboniosi! CHi ha esperienza di 2 tempi sa dopo un certo tempo l'espansione, la marmitta si insasa dei residui di olio che non ha bruciato, ed il motore non rende. Nelle moto 4 tempi degli anni '50, che pure andavano a sola benzina (la vecchia normale a 86 ottani) era previsto al tagliando più grande anche lo smontaggio della testata per ripulire la camera di scoppio dai residui carboniosi (ogni 10000 Km, se non ricordo male, ma su un monocilindrico raffreddato ad aria e alimentato da 1 carburatore smontare la testata è semplice, invece su un 8V raffreddato ad acqua togliere 2 testate di 4 cilindri ognuna e con tutti i condotti dell'iniezione da smontare?). I residui carboniosi riducono il volume della camera di scoppio, ne alterano la forma, e possono frormare dei punti caldi che innescano fenomeni di autoaccensione (dannosi per pistoni, etc.).
    Non dico che sia sbagliato metter un po' di olio per miscela per lubrificare le valvole, ma a me è stato consigliato di farlo su un motore moto (quasi coetaneo al Montreal) a cui erano state messe valvole e sedi valvole nuove (quindi addio vecchia patina protettiva del piombo della Super, che era sulle valvoel e sedi vecchie) e si ragionava di non più dello 0,5 %, e messo ogni tanto, non sempre, proprio per non dover stare ad aprire il motore ogni spesso per ripulire la camera di scoppio. Immagino che anche per i delicati pompanti della Spica un pochino d'olio basti, mica era nata per il gasolio.
    Sulle valvole vecchie, che hanno lavorato per anni con la benzina al piombo, quando fu abbandonata la super, alcuni stimavano che la protezione presente potesse durare ancora per decine di miglaiia di Km (avevo letto sui 40000 Km, su riviste di veicoli storici).
    Uno dei vantaggi della Blu-Super e della V-Power è che contangono additivi che puliscono il motore, rimuovono i depositi carboniosi, se presenti, e dopo molti anni che le uso pare tengano puliti anche gli iniettori (sia Bosch che Weber-Marelli). Coi Bosch in precedenza avevo avuto problemi di intasamento. Ma ho il dubbio di come si comportino quegli additivi pulenti con i depositi sulle sedi valvole, e non ho idea di che effetto posssano fare alla pompa Spica.
    In commercio ci sono anche addittivi da mettere nel serbatoio specifici per la sola lubrificazione delle sedi valvole, che lubrificazione sedi valvole + aumento numero di ottano (si trovano anche nei supermercati meglio forniti).
     
  9. Riferimento: Additivo benzina, si o no?

    Dimenticavo una cosa importante. COme sa chiunque abbia fattao da sè la miscela per motori 2 tempi, olio e benzina hanno pesi specifici diversi: l'olio si separa e si deposita sul fondo. Quando si fa la miscela o si aggiunge l'olio alla benzina in un recipiente aperto e poi si mescola bene, o lo si aggiunge in un recipiente chiuso (tanica o serbatoio del motore marino fuoribordo) e poi si agita molto il recipiente. Già nei ciclomotori e moto leggere nonn è il caso, se non in emergenza, di versare l'olio nel serbatoio (dopo la benzina) e agitare tutta la motoleggera, scuotendola dal manubrio. Poi versata la miscela è bene partire subito (con le moto da pista o da fuoristrada nell'uso il carburante viene agiatao parecchio) e consumarla. Se la miscela resta a lungo nel serbatoio l'olio si deposita sul fondo (la Montreal non mi pare un auto da uso quotidiano). Quindi, se col pieno inizialmente sarà aspirata una miscela benzina/olio meno ricca di quella stimata (e il motore non andrà troppo peggio del solito) c'è il rischio che arrivando in riserva, con il poco carburante che si agita di più nel serbatoio, l'olio depositato sul fondo si rimmescoli alla benzina e venga aspirata dalla pompa benzina una miscela benzina/olio molto ricca d'olio. E non credo che a un motore nato a benzina per la competizioni (il motore è quello della 33), faccia bene esser alimentato con tanto olio (mica è un Diesel).
     
    A AUDACE piace questo elemento.
  10. Riferimento: Additivo benzina, si o no?

    Vorrei fare una puntualizzazione a quanto detto da Alfista162B4A.
    - La miscela è come il cocktail di 007, va mischiata ma non shekarata. Nei motori da fuoristrada, o comunque tutti quelli in cui la miscelazione deve essere fatta in maniera anticipata, generalmente si procede a farla in una tanica separata e lì a miscelarla facendo ruotare il liquido nel recipiente. Scuotendola non si ottiene una perfetta miscelazione, anzi nella penzina senza piombo si rischia di peggiorare ancora la cosa.
    - Se volete far della miscela, invece di usare dell'olio normale (detto diluito), utilizzate del cosidetto "olio racing", in percentuali minori. Avrete una miscelazione migliore. Le percentuali di uso vanno però dimezzate o, io consiglierei, portate ad 1/3 o 1/4... In ogni caso usate olii di qualità al fine di non inchiodare l'alimentazione spica. Altra possibilità gli olii da iniezione: sarebbero per iniezioni dirette di olio, ma hanno l'enorme vantaggio di essere molto filtrati, non ne conosco le doti di mantenimento della miscela.
    Prediligete olii di moderna concezione ed almeno JASO FC, risultano più stabili e duraturi nella miscela (che è soggetta ad un degrado notevolmente maggiore della benzina schietta)...
    - Magari procedete in questo modo:
    1. Rifornimento di benzina a metà del quale inserite l'olio nel serbatoio (se proprio non volete farlo in una tanica separata)
    2. Girate.
    3. Prima di fermare l'auto aggiungete altra benzina (non penso sia un problema, visti i consumi della Montreal), in questo modo diminuirete la percentuale di olio nel serbatoio contrastando la naturale evaporazione della benzina.
     
  11. Avevo letto in giro su internet che aggiungere un po' di olio sintetico per motori a 2 tempi nel serbaotoio (2%), facesse ridurre il classico rumore della pompa della benzina della spider IV serie 2.0 ie. Ho provato per curiosità ed effettivamente il rumore diminuisce sensibilmente. Mah...