Alfa Romeo 33 Stradale

Discussione in 'Storia del Mito Alfa Romeo' iniziata da J.Kay, 8 Giugno 2006.

  1. La Storia 33 stradale in Video

    Eccovi a voi un fantastico video commentato su una delle auto che hanno fatto veramente la storia del marchio del biscione ..
    :eclipsee_Victoria:
    www.clubalfa.it/videobig/33_stradale_commentato.wmv


    Club alfa non si assumen nessuna responsabilità sul copyright di questo video.
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Un bel video sulla storia dell' Alfa Romeo Storia del Mito Alfa Romeo 21 Maggio 2019
    Alfa Romeo Giulia GT 2000 16 valvole Angelini Storia del Mito Alfa Romeo 6 Aprile 2018
    Produzioni video alfa romeo Storia del Mito Alfa Romeo 15 Novembre 2016

  3. Re: La Storia 33 stradale Video

    Metto quì una foto della 33.2 del 1967 esposta durante la Coppa InterEuropa per vetture storiche svoltasi a Monza il 29 Maggio 2004 .: Foto :.
     

    Files Allegati:

  4. Un'altra piccola ricerca... Se fosse da spostare, unire o correggere, fate pure. ;)

    Nata per sostituire la Giulia TZ e contrastare le (solite) tedesche,nel 1967 viene presentata al MotorShow di Torino la 33 Stradale figlia del progetto 105.33 e del desiderio del Presidente Giuseppe Luraghi. Questa opera d'arte viene prodotta in soli 18 esemplari, con lievi differenze tra loro (specialmente nei gruppi ottici anteriori,2 fari o 4). Uno dei 18 esemplari è conservato presso il Museo Storico dell'Alfa Romeo di Arese (4 fari).Disegnata da Franco Scaglione e costruita dalla Carrozzeria Marazzi, fu la prima Auto a proporre le portiere ad apertura verticale e a tutt'oggi dimostra ancora di essere attuale. Il motore V8 progettato dall'allora responsabile dell'Autodelta (la squadra corse...), l'ing. Carlo Chiti e il telaio tubolare, che era progettato con tecnologiea aeronautica, consentivano alla 33 prestazioni sconosciute per l'epoca. La produzione durò dal '67 al '69.

    Motore in posizione posteriore centrale 8 cilindri a V di 90°
    1995 cm3
    2 alberi a camme in testa per bancata
    2 valvole per cilindro
    doppia accensione
    rapporto di compressione 10:1
    basamento e testate in lega leggera
    iniezione indiretta meccanica Spica
    lubrificazione a carter secco
    230 cavalli a 8800 giri (10000 rpm max)
    cambio a 6 rapporti
    velocità massima 260 km/h
    0 a 100 km/h 5,6 secondi
    sospensioni anteriori e posteriori a ruote indipendenti, con bracci trasversali deformabili, ammortizzatori idraulici telescopici, molle elicoidali e barra stabilizzatrice.
    cerchi in lega leggera da 13 pollici
    Lunghezza 3970 mm
    larghezza 1710 mm
    passo 2350 mm
    altezza 990 mm
    peso 700 kg
    telaio con elementi tubolari di acciaio e fusioni in lega di magnesio (10 cm più lungo della versione da competizione Autodelta)

    La 33 Stradale era venduta nelle concessionarie, figurando in listino, per il prezzo di 9.750.000 lire. Calcolate che una Ferrari costava mediamente 6.000.000 di lire ;) Una versione da gara denominata 33/3 è protagonista del film "Le 24 Ore di Le Mans" con Steve McQueen.

    La 33 Stradale derivava direttamente dalle "Tipo 33" delle competizioni, auto dalle molteplici vittorie nonstante il debutto non proprio fortunato. Difatti, nella gara di debutto, l'Auto esce di pista danneggiandosi notevolmente ma lasciando illeso ilpilota (Zeccoli). Sempre sulla variante da competizione, nel 1973 il V8 viene sostituito dal 12 cilindri Boxer che, negli anni, arriverà anche a potenze di 500 cv. Alcune preparazioni arrivano ai 4 litri. Al tramonto della sua carriera viene sperimentato un motore "downsized" di 2.1 litri con doppio turbo da 640 cv... Ma queste sono altre storie ;)


    foto Alfa Romeo 33 Stradale - 11
     

    Files Allegati:

    A Sandro G. e kormrider piace questo messaggio.
  5. bè,che dire...c'è da inchinarsi davanti a questo gioiello:hail:

    e sarebbe il mio sogno salirci sopra almeno una volta!!!
     
  6. Qualche altra immagine della magnifica 33 Stradale. Ho selezionato questi scatti con lo scopo di mettere in risalto l'armonia delle forme, le cosiddette "vertical door", i gruppi ottici a cui avevo accennato in precedenza, l'apertura totale della carrozzeria e in generale tutti i pregi di questa vera e propria supercar. Con lo scopo di mettere in primo piano anche l'altezza da terra della vettura, posto tanto l'immagine originale quanto un PS (ho rispettato le proporzioni ma ho rimosso una "carampana" e inserito una bella ragazza :D). Inserisco anche un'immagine della TT12, una della Le Mans e di una ulteriore versione sempre da gara. Buona degustazione ;)
     

    Files Allegati:

    A Sandro G. e kormrider piace questo messaggio.
  7. ...e poi se non sbaglio erano tutte diverse una dall'altra perchè la carrozzeria era battuta a mano....cioè ogni pezzo dei 18 prodotti è unico:rolleyes:
     
  8. Esatto, le differenze che saltano di più agli occhi sono i proiettori anteriori, ma ogni esemplare era particolare, fatto a mano... Sono 18 esemplari unici...

    Calcola che, cercando in rete, ho trovato delle notizie riguardo la quotazione risalenti al 2004... 12 milioni di euro...

    Che dire... Signore e signori... L'Alfa Romeo :mecry:
     
    A kormrider piace questo elemento.
  9. gia,le vere alfa....:rolleyes:
    se mettiamo insieme i nostri stipendi di qualche vita magari la compriamo una :D:D
     
    A kormrider piace questo elemento.
  10. C'è fa farci gli occhi a guardare questi modelli !!
     
    A kormrider piace questo elemento.
  11. A kormrider piace questo elemento.