Alfa Romeo anni '70-'80 e paragone con le tedesche dell'epoca

Discussione in 'Storia del Mito Alfa Romeo' iniziata da Nobuo, 25 Novembre 2014.

  1. Ciao a tutti,

    mi interesserebbe avere opinioni o articoli sulle Alfa Romeo degli anni '70-'80 e il paragone con le tedesche dell'epoca.
    Spesso sentiamo dire (a torto o a ragione) che l'auto italiana insegue senza troppa speranza quella tedesca, ma qual'era la situazione anni fa?

    Trovo l'argomento molto interessante.
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Un bel video sulla storia dell' Alfa Romeo Storia del Mito Alfa Romeo 21 Maggio 2019
    Alfa Romeo Giulia GT 2000 16 valvole Angelini Storia del Mito Alfa Romeo 6 Aprile 2018
    Produzioni video alfa romeo Storia del Mito Alfa Romeo 15 Novembre 2016

  3. Bellissimo topic. Questi dati sono riferiti alla Giulia. foto Alfa Romeo anni '70-'80 e paragone con le tedesche dell'epoca - {attachcounter}
     
  4. Negli anni 60/70/80, l'Alfa primeggiava quanto a tecnica, tecnologia, interni, linee, e motorsport... Erano gli anni d'oro del marchio del biscione.

    Le tedesche? Faccio una rapida panoramica ...

    VW: faceva il maggiolino, poi si è messa a fare la golf...
    Audi (ex auto union) faceva dei bidoni che non si filava nessuno... Forse qualcuno.... Pochi...
    Porsche: A parte qualche caduta di stile fatta assieme all'audi, sono rimasti sempre fedeli alla classica 911 dopo esser partiti con la 356... Si, sportive ma, insomma, nelle versioni anni 70... e pure 80.... Non erano esattamente guidabilissime come vetture..... Qualche volta le hanno anche prese dalle Alfa eh... Poi col tempo ed i soldi.... Sono radicalmente cambiate e migliorate...
    BMW: prima faceva la isetta...... poi si è messa a fare macchine che in rettilineo andavano anche dritte, ma poi ad ogni curva era una preghiera (gli interni non è che fossero fatti proprio egregiamente...)
    Mercedes: i soliti barconi, pesanti quanto una nave da crociera, rifiniti internamente, che facevano a gara nelle curve con le Bmw a vedere chi andava nel fosso prima...
    (P.S queste gare non erano fatte sul bagnato perchè lì andavano in fosso assieme, era risaputo....)

    In pratica, in quegli anni, erano gli altri ad inseguire l'Alfa Romeo, o la Lancia per altri aspetti, Eravamo messi bene in Italia, avevamo le menti, avevamo i carrozzieri, avevamo i motoristi, avevamo gente che sapeva il fatto suo e che ci metteva la passionalità che in Germania non sanno nemmeno oggi cosa sia... I tedeschi, freddi e razionali, sfornavano dei prodotti che non riuscivano a fare concorrenza ai nostri.
    Gli appassionati di Alfa ci sono un pò dappertutto, e non grazie alle 156 o alle 147 ma grazie alle Alfa di quegli anni li... 3 decenni nei quali l'Alfa ha sfornato modelli che hanno fatto felici molte persone e che hanno fatto sognare molte altre, che non potevano permettersele... Perchè diciamolo, francamente, il papà di famiglia che aveva la 500 o la 600, o la 1100 sognava ed ambiva ad avere una Giulietta nelle varie versioni... E poi passarono gli anni ed ambivano alla Giulia nelle varie versioni, o all'Alfetta, berlina, gtv... Le Alfa costavano, si erano fatte una bella nomea nella collettività, avevano linee che la gente apprezzava, erano sportive in tutto e per tutto, dalle prestazioni al famoso rombo dei loro motori bialbero, dalla tenuta di strada alle linee stesse. E cosa importante, erano italiane! Era motivo di vanto, all'epoca, presentarsi con un'Alfa Romeo, l'auto italiana sportiva che andava bene anche per la famiglia! Soluzioni innovative, come il sistema twin spark, o le 5 marce, o il ponte de dion, o il variatore di fase poi...
    All'epoca, il prodotto italiano rappresentava classe, eleganza, bellezza, un punto di riferimento.
    Ecco perchè troviamo una miriade di appassionati di Alfa Romeo nel mondo... Dall'Inghilterra, al Belgio, dalla Francia alla Germania stessa ed all'Austria. Per poi andare anche in Giappone, ed in America!

    Nelle corse l'Alfa aveva le formidabili versioni GTA, 1300, 1600, GTAm, che le suonavano alle vetture tedesche anche quando queste avevano cilindrate superiori alle vetture nostrane. L'autodelta, storica azienda che preparava e gestiva i modelli AR nelle corse, metteva in tasca una vittoria dopo l'altra. Campionati turismo, o prototipi, con le varie versioni di 33, risultati positivi ovunque.

    Fine anni 80, pian pianino i tedeschi stavano arrivando con prodotti migliori, più appetibili dal mercato anche italiano. Avevano messo su qualche vittoria nel motorsport, avevano migliorato gli interni, decantavano la robustezza, l'affidabilità e le prestazioni dei loro motori... La qualità nell'assemblare e nella scelta dei rivestimenti... E poi, la Germania, intesa come stato forte, stava arrivando anch'essa, e tutti sappiamo come tutto sia unito da un filo comune, quando accadono avvenimenti come ad esempio lo sbarco delle auto tedesche nelle menti degli italiani... Insomma, nel momento in cui l'Alfa era già messa male, loro sono arrivati di gran carriera, entrando nella mente di una classe sociale medio alta, e conseguenza di ciò poi, le volevano tutti... Quello che comprava sempre italiano, cambiò e si prese la bmw, o la golf ! I figli crescettero con ste bmw e ste golf e negli anni 90 e 00 c'è stato il boom delle golf, delle bmw.... Poi c'è stato un periodo in cui andavano meno le mercedes e più le bmw o le audi negli ultimi anni poi....
    Insomma, dopo la 75 e la 164, ci fu un netto declino ed un netto ridimensionamento del marchio AR sul mercato, riflesso di un cambiamento di scelta da parte delle persone... Proprio quando Alfa doveva fare a spallate con i tedeschi per mantenere i clienti ed acquisirne, si è fatta indietro.... Eeeh ovviamente, campo libero ai competitor, che hanno fatto razzia...

    Ecco cos'era AR negli anni 60/70/80, e cosa poi diventò, dagli anni 90 a seguire....:decoccio:
     
  5. Che bel post! Grazie Michael.
    Per quanto riguarda i prezzi invece? Adesso audi e bmw tra le tedesche sono le più costose, no? Era così anche in quegli anni? Prestazioni a parte come prezzo sai/sapete per caso quanto era competitiva un'Alfa (piuttosto che una Lancia)?
     
  6. Bellissimo post Michael! Letto tutto d'un fiato.
    Le Alfa devono essere belle, sportive e veloci.
     
  7. Le tedesche sono sempre state più costose rispetto alle italiane, probabilmente per un fatto di costi di produzione differente rispetto ai nostri... In germania un operaio non prendeva quanto un italiano, cosi come ora prende 2000 euro e anche più rispetto ai nostri 1200 1300.

    Un esempio su tutti:
    anno 1973 - italia

    Alfetta 1.8 2.300.000 lire
    Bmw 520 3.700.000 lire

    Alfa e Lancia costavano molto, in rapporto alle possibilità economiche della classe media italiana. Uno che aveva un'alfetta negli anni 70 faceva lo stesso effetto di uno che nel 2014 ha una macchina da 40 mila euro.
    Ma allo stesso tempo costavano meno delle BMW e delle Mercedes, che all'epoca erano le vere rivali, specialmente la bmw, come target... La Mercedes era un auto considerata ad un livello superiore, in quanto a fama, a tipologie di vetture (grandi, comode, lussuose, ammiraglie)... Era una mercedes considerata da sola, al top.
    Alfa era competitiva, se guardata come vettura con molti pro e pochi contro, perchè all'epoca, i pro, o comunque gli elementi che la facevano spiccare erano molti.
    L'Alfa, comunque, non era un'auto per tutte le tasche. Era ad un target differente rispetto all'Alfa che conosciamo oggi... Target che probabilmente, a sentire dalle dichiarazioni, andrà un pò ritrovato con la berlina che uscirà il prossimo anno, che, pare, per volontà di FCA, si dovrà collocare ad un livello più vicino alle tedesche rispetto a quanto fatto in passato (con 156 o 159 ad esempio).
    Ecco che se il posizionamento delle vetture tornerà ad avvicinarsi a quello delle tedesche, questo potrebbe rievocare i fasti del passato... Ma è tutto da vedere e da sperare (da un lato perchè sarebbe bello no?) Dall'altro lato, sarà un pò meno positivo per chi, ad esempio, punta sull'usato per acquistare un'Alfa Romeo ora, quindi senza voler sborsare somme spropositate, che potrebbero invece proprio lievitare, nel caso in cui il brand Alfa salga di livello e di appetibilità, sia in Italia che in Europa che nel Mondo...
    Della serie, adesso una 159 usata con 6 anni ce la portiamo a casa anche con 8 mila euro... Fra un paio di anni, una (Giulia?) usata di 6 anni, potrebbe costare ben di più (come i 15 mila euro necessari per un 320d di 6 anni ora).
     
  8. Parlare delle Alfa di quei anni e pensare a quelle di adesso (4C a parte) è come rigirare il coltello nella piaga, e conferma quanto detto da Michael sul fatto che la produzione automobilistica e l'andamento di un paese sono spesso legati da un filo comune ......
     
  9. ottimi e interessanti i tuoi post michael (il riferimento a isetta è una chicca...) però hai dimenticato una cosa che secondo me ha anche fatto parte dell'immaginario del padre di famiglia di quegli anni: le alfa le avevano carabinieri e polizia... oltre ad essere un'auto da corsa ed essere l'auto sportiva dei "ricchi" era l'auto che faceva gli inseguimenti che vedevi tutti i giorni (o quasi)... e ammettiamolo delinquenti a parte l'auto in livrea ha il suo fascino...
     
  10. ... con la sentita speranza che migliori anche la rete after-sales ....