Automobile Nucleare by Ford

Discussione in 'Notizie Panorama Automobilistico' iniziata da generalealex, 1 Ottobre 2008.

  1. Cari amici, oggi stavo navigando per la rete, ed incredibile mi sono imbattuto in questo modello proposto dalla Ford nel 1952.
    Ovviamente trattasi solamente di concept car, mai prodotta.

    Ford Nucleon

    Simile a un furgoncino col reattore nella parte posteriore.
    D'altronde, nel 1941 Popular Mechanics aveva scritto che una batteria atomica delle dimensioni di una macchina per scrivere avrebbe permesso di guidare per 5.000.000 miglia senza rifornimento. "Sotto la carrozzeria ci sarà un serbatoio d'acqua che aiuterà a schermare gli occupanti dalle radiazioni emesse dall'uranio. Ogni ruota avrà un proprio piccolo notore a turbina. L'uranio dovrà essere staccabile dato che probabilmente durerà più a lungo della macchina. Un'auto simile potrà viaggiare senza fermarsi finché non consumerà i copertoni o avrà bisogno di altra manutenzione. Un tale veicolo potrà inoltre essere convertito in un vascello marittimo, e potrebbe essere munito di ali ripiegabili per viaggiare nell'aria".
     

    Files Allegati:

  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche:
    1. chris46
      Risposte:
      15
      Visite:
      3,841

  3. Togo!!! però le radiazioni non credo che possano essere schermate con una semplice bacinella...
     
  4. ...già, ma nel 51 non credo badassero a questi dettagli..
    Interessante sarebbe sapere cosa accadrebbe con un reattore nel posteriore, in caso di tamponamento.
    L'idea di per se non è malvagia, magari riveduta radicalmente per l'architettura, sarebbe ottima!
    Con il caro carburante, un'auto che con un pieno percorre 100.000km... farebbe comodo
     
  5. se uno si sbatte facciamo chernobyl???:D non male come idea solo un filo pericolosa:decoccio:
     
  6. Se fosse per gli americani, con l'uranio ci farebbero pure i water...
    un dubbio rimane, un'auto del genere costruita ai giorni nostri, che prestazioni avrebbe?
     
  7. credo sia totalmente infattibile... ma sapete quanto poco uranio c'è in giro e quanto costa? poi ci sono dei procedimenti non poco complicati e costosi per renderlo disponibile nel ciclodi reazioni di fissione
     
  8. si potrebbe usare in sostituzione il torio, molto più economico nonchè meno pericoloso.
    infatti per produrre energia deve essere continuamente stimolato a differenza dell'uranio.

    Di buono ci sarebbe che per poterla guidare dovremmo essere tutti ingegneri nucleari
     
  9. alla faccia del prezzo della benzina!!
     
  10. anche se si potesse fare non credo che le varie compagnie petrolifere appogerebbero la cosa
     
  11. Mancherebbe un solo "piccolo" dettaglio alla descrizione del principio. Per trasformare l'energia nucleare in moto rotatorio ai semiassi, che banalmente è poi quello che serve per far viaggiare il veicolo, che cosa pensarono i cervelloni dell'epoca? Vero poteva essere il famoso microreattore che poteva stare in un pacchetto di sigarette, ma un ciclo termico intrinsecamente sicuro avrebbe occupato più o meno lo spazio di un TIR...:decoccio: