Catalizzatore Alfa 156 JTS

Discussione in 'Marmitte' iniziata da IPOIDE, 3 Ottobre 2014.

  1. Con il salutarvi a tutti vi racconto cosa ho notato l'altro giorno.
    Rientrato a casa dopo aver percorso circa 15 km con andatura tranquilla in una giornata calda ma non esìccessivamente, nel mettere l'auto in garage, aprendo il cofano per un controllo come tanti altri notavo con mio stupore che il catalizzatore era a dir poco rovente (rosso fuoco).
    Vi scrivo questo soprattutto per sapere se qualcuno di voi ha mai notato qualcosa del genere e magari qualcuno più esperto può dare qualche delucidazioni.
    Preciso che a causa della protezione in metallo non riuscivo a vedere bene tutti e due i catalizzatori e sembrerebbe che solo uno dei due avesse assunto quella colorazione termica eccessiva ovvero quello del del 3° e 4° cilindro.
    Devo aggiungere inoltre che effettuando una diagnosi alla centralina ho rilevato l'errore P 1131 che comunque non credo abbia questa influenza in quanto ormai convivo con la comparsa di errori compreso quello citato da anni, anche dopo aver sostituito tutte e 4 le sonde lambda.
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Quale catalizzatore per Alfa 156 2.0 TS (1998)? Marmitte 29 Agosto 2013
    Puzza di zolfo dallo scarico - catalizzatore esausto? Alfa 156 JTDm Marmitte 18 Giugno 2012
    Catalizzatore rotto Alfa 156 TS Marmitte 1 Febbraio 2010

  3. Bisognerebbe fare un'autodiagnosi intanto, nulla esclude che il motore gira troppo magro (Un classico nei jts...) e vi è un eccessivo surriscaldamento....Magari si potrebbe misurare la temperatura dei gas di scarico...
     
  4. Grazie per il tuo intervento, ora sto monitorando la situazione e noto che diventa leggermente rovente (lo si nota solo a buio completo) solo dopo una tirata a giri elevati.
    Domani svito le candele per esaminarle e capire come è la combustione nei vari cilindri.
    Comunque ai possessori di JTS consiglio di tener d'occhio questo particolare, magari scopriremo che questo comportamento è normale e quindi io mi rassicuro e tutti quanti avremo fatto nuove esperienze.
     
  5. [FONT=Lucida Grande, Trebuchet MS, Verdana, Helvetica, Arial, sans-serif]P1131Plausibilità segnale sensore Lambda (deriva segnale sensore ocircuito aperto)[/FONT]
     
  6. Si l'errore corrisponde a quanto dici tu Luciano e comunque come ho già detto prima convivo da sempre con questi errori delle sonde e addirittura sono errori che non vengono segnalati dalla spia di avaria motore ma li scopri in memoria quando fai la diagnosi; io me ne accorgo perché ormai conosco tanto bene il motore che ad orecchio sento subito da come risponde che la centralina ha memorizza qualcosa.
    Come avevo preannunciato, oggi ho smontato le candele e non ho rilevato alcuna anomalia nel senso che la "carburazione" risulta normale come sempre.
     
  7. Qui non si tratta di conoscere bene il motore ma di avere poteri paranormali... :Joker:

    Che tu riesca a sentire che qualcosa non vada bene non lo metto in dubbio, ci mancherebbe ma che tu riesca a captare che la centralina ha un errore memorizzato mi pare un pò azzardato e ti spiego il perchè... la centralina motore memorizza i vari errori che rileva nel funzionamento del motore ma li lascia lì a dormire in attesa che qualcuno li interpreti.
    Solo se l'errore persiste per un certo tempo e se lo ritiene dannoso per il motore (o l'ambiente) lo manifesta con l'accensione della spia motore.

    Quanto a smontare le candele per verificare la carburazione è una pratica oramai superata su auto dotate di sonde Lamda, basta uno strumento da due soldi per vedere l'andamento della carburazione e non solo....

    Altra considerazione... smontare e rimontare le candele non è il massimo della tecnica in quanto bisognerebbe almeno sostituire la guarnizione di tenuta, introvabile come ricambio.


    :ernaehrung004:
     
  8. Caro M@urizio, gli errori in attesa di riscontro memorizzati dalla centralina, in teoria non dovrebbero influire sul motore, ma purtroppo ti devo smentire in quanto nella realtà non è proprio cosi ed ecco che riesco a capire quando in centralina vi è un errore, (cambia il suono del motore) ancorchè non segnalato dalla spia diagnosi; tranquillo non ho poteri paranormali.
    Per quanto riguarda le candele, sono ancora oggi un valido strumento da esaminare, la differenza sta solo nel fatto che è una tecnica non più conosciuta perché dipendiamo purtroppo dagli strumenti di diagnosi, senza i quali il meccanico è perduto.
     
  9. Ipoide se ti mando un video della mia auto mi riesci a fare un'autodiagnosi on-line???:grinser021::grinser021:
     
  10. Melo, Te la potevi risparmiare.
    Comunque chissà come mai, ad ogni mio sentore, trovo errori in centralina.
    Forse posso darvi un consiglio: diagnosticate le Vostre auto "apparentemente prive di errori".
     
  11. #10MichaelAR,6 Ottobre 2014
    Ultima modifica: 6 Ottobre 2014
    Il meccanico mi prese per matto quando gli dissi di farmi una diagnosi perchè mi pareva di sentire qualcosa di strano accelerando a fondo dai bassi regimi... Peccato che poi è rimasto di stucco quando l'errore c'era per davvero! ;) Quindi ti credo al 200%!

    Esiste chi riesce a capire che c'è un qualcosa che non va... Secondo me è una dote, nel senso che questo è possibile dalla "sensibilità" che una persona può avere, nel caso specifico, rispetto al funzionamento di un motore... C'è chi corre finchè un pistone non esce e chi invece va a fare una diagnosi perchè sente la macchina anche solo leggermente diversa nel comportamento... Non trovo si possa definire paranoia, anzi.... La definirei più "sindrome da collaudatore mancato".... Molta gente, non appassionata o semplicemente più "semplicista" entra in auto, corre e va.... Altra gente, entra in auto, corre e può arrivare a pensare che c'è una briciola fuori posto.... Non è magia.... E' una dote.... Come giocare bene a calcio, o essere un pilota campione del mondo....

    Comunque, riguardo ai catalizzatori, proverò a guardare, ma sono sicuro che dopo una tirata forte questi ultimi possano restare roventi ed avere la colorazione rossastra abbastanza da poterlo vedere ad auto spenta in garage dopo 2 minuti di parcheggio e di manovre...
    Sono meno convinto che dopo 15 km fatti ad andatura tranquilla, essi possano raggiungere picchi di calore così elevati da farli apparire alla vista roventi. (ma magari invece succede anche alla mia!)
    Altra considerazione è che, a mio avviso, se devono apparire roventi, lo devono essere entrambi i cat. , e non solo uno.... Se soltanto uno appare così, credo non sia normale. (ma ripeto magari succede anche a me)
    Fammi controllare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    P.S: credo ma forse sbaglio, se uno o entrambi i catalizzatori avessero problemi, di qualsiasi tipo, ivi compresa la temperatura, non dovrebbero esserci problemi nel funzionamento del motore? Una mancanza di prestazione? Dato che sui 2.0 jts abbiamo 4 lambda, credo che un qualsiasi problema manderebbe in tilt qualcosa grazie all'elettronica...
    P.P.S. sulla 155 che guidavo, ormai, il catalizzatore era andato, il valore di CO alle stelle, la spia iniettori che ogni tanto appariva, puzza d'uova tirando, ma andava come una scheggia....Ma lì, l'elettronica era ben poca in confronto al nostro amato ed odiato 2.0 jts....
    Non me ne vogliano gli ambientalisti eh!!!!!