frizione alfa 33 imola da cambiare??

Discussione in 'Cambio - Frizione - Differenziale' iniziata da valex, 16 Dicembre 2011.

  1. salve ragazzi, proprio oggi vado a fare un giro con la mia imola (nuova di impianto frenante) e noto che tirando un pò piu dell normale le marce e passando alla marcia successiva
    la frizione stacca dopo un pò o meglio dire resta attaccata...puo essera una causa dell non utilizzo della vettura? in quanto la macchina e stata per 2 mesi ferma nell box...lo stesso scherzo me lo fece 2 anni fà quando per lavoro ero costretto ad usare un altra macchina e per tipo una settimana mi faceva così...non vorrei cambiare la frizione perche mi hanno detto che se alla 33 non ci metti quella originale non va bene per niente!!!

    ASPETTO LE VOSTRE RISPOSTE!!!

    GRAZIE IN ANTICIPO :D:D:D:D
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Alfa 33 - frizione Cambio - Frizione - Differenziale 6 Dicembre 2009
    Alfa 33 - Frizione su 1.3 Ie Cambio - Frizione - Differenziale 7 Aprile 2008

  3. #2Giulietta 2hl,16 Dicembre 2011
    Ultima modifica: 16 Dicembre 2011
    Ciao,valex.A parer mio,dai sintomi che stai descrivendo,potrebbe dipendere più dalla pompetta della frizione(da constatare se quella sul pedale,o il cilindretto operatore),che ha i gommini ormai induriti,e poco efficienti(forse a causa del liquido freni lasciato invecchiare troppo tempo nell'impianto?),che dalla frizione stessa.Controlla se il livello del liquido dei freni,nel serbatoio,sia costante al riferimento MAX. Dai uno sguardo dentro l'abitacolo,sotto il pedale della frizione,per vedere che non ci siano eventuali tracce di liquido dei freni sulla moquette,sotto il pedale della frizione,oppure sul pavimento del garage.Oppure,ancora,delle volte capita anche che non perdano,però i gommini,che si trovano al loro interno,abbiano perso la loro piena funzionalità.Dalle uno sguardo,e tienici aggiornati.Ciao.
     
  4. ciao e grazie per l'nteressamento...io la pompetta della frizione la escluderei anche perchè gia in passato mi e capitato di sostituirla e i sintomi son ben diversi
    quando ho cambiato la pompetta le marce non entravano proprio adesso entrano bene il problema e che quando voglio fare una cambiata veloce la frizione resta innescata per circa 1-2 secondi abbondanti sembra che non ho alzato il piede dall pedale e questo comporta una perdita di tempo rilevante e per me che sono molto scrupoloso e molto fastidioso!
     
  5. #4Giulietta 2hl,17 Dicembre 2011
    Ultima modifica: 17 Dicembre 2011
    Capisco,allora,è bene dare uno sguardo alla frizione;magari,potrebbe dipendere da un'anomalia delle molle a diaframma,sullo spingidisco.Un'esperienza analoga alla tua,mi capito' in passato,con un' "Alfa33".La controllai,e trovai la causa di quest'anomalia,non nella pompetta della frizione(sul pedale),ma nel ripetitore(o cilindretto operatore),posto a valle di quest'ultima,che aveva i gommini deteriorati,e quindi non sempre garantivano al pistoncino situato all'interno,di compiere la normale escursione che doveva fare,durante la fase d'innesto,e disinnesto della frizione.Ciao.
     
  6. L'attuatore della frizione lo ho già cambiato almeno una volta nella 33.
    Contrariamente alle auto com comando frizione a filo, la frizione va sempre premuta bene fino in fondo prima di muovere la leva.
    Dopo 20 anni da tutte quelle che sono parti di tenuta in gomma qualche problema dovuto all'invecchaimento e indurimento della gomma è da aspettarselo.
     
  7. #6bobkelso,20 Dicembre 2011
    Ultima modifica: 20 Dicembre 2011
    Ciao Valex, che sintomo strano..se ho capito bene
    dopo che hai premuto il pedale, cambiato marcia,
    e rilasciato il pedale, la frizione tarda un po' a riinnescarsi,
    cioè se acceleri subito sei ancora 'in folle' e devi aspettare..
    Non mi è mai capitato, tiro a indovinare:
    a meno che non ci siano problemi strani a livello meccanico
    nella frizione (olio sul disco o la leva che lavora sullo spingidisco
    usurata/danneggiata/disassata che tende a rimanere bloccata in rilascio)
    potrebbero essere i gommini nella pompetta o nel ripetitore
    che non scorrono bene, e danno un po' di attrito/inerzia in rilascio.
    Per esempio se il liquido idraulico è molto vecchio, con acqua dentro,
    non potrebbero essersi gonfiati (e magari sfrangiati) i gommini??

    Se non vuoi smontare niente intanto potresti tentare un bel cambio liquido
    e uno spurgo aria fatto bene in due persone (più aria togli e meno
    in fondo occorre poi schiacciare il pedale nell'uso); quale sia la procedura
    migliore di spurgo purtroppo non lo so, ho provato vari metodi ma a
    me è sempre rimasta un po' di aria nel circuito, pare che occorrerebbe
    mettere l'auto in piedi per riuscirci :lol2: benedetti progettisti!!
    Magari ci sanno consigliare gli altri del forum.

    Ps.: a parte la non trascurabile spesa per la manodopera :smiley_029:
    non aver paura di un kit frizione nuovo, la valeo già faceva
    le originali per l'alfa, vanno bene e durano parecchio come l'originale;
    anzi pare pure che negli anni abbiano in parte corretto un difetto
    di fragilità della gabbietta in cui è inserito cuscinetto reggispinta,
    difetto che invece rischi di ritrovare se trovi un kit d'epoca
    di magazzino ancora marchiato alfa; c'è anche da dire però che
    i furbetti non hanno aumentato gli spessori delle molle/lamine
    spingidisco nei punti dove si appoggia il cuscinetto, così ad un
    certo chilometraggio iniziano a cedere quelle molle e capita
    di essere costretti a ricomprare un kit anche se la
    frizione avrebbe potuto durare ancora tanti altri km..
     
  8. #7Alfista162B4A,20 Dicembre 2011
    Ultima modifica: 20 Dicembre 2011
    La prima cosa (è anche la più economica da provare) è lo spurgo. Sulla frizione della 33 io non lo ho mai fatto, lo ho fatto fare a meccanici che la conoscevano e non ho avuto problemi. In officina hanno delle pompe elttriche che aspirano il liquido dei freni e lo recuperano (non va disperso nell'ambiente, è altamente inquinante): ci sono meno problemi di bolle e lo spurgo è più semplice, anche fatto da una persona sola. Sul web vendono anche valvoline unidirezionali che si mettono su un tubo da fissare allo sfiato aperto e poi si può fare da soli, stando in auto a premere il pedale... se il tubetto non si sfila.
    Nelle Alfette e derivate sono le pinze posteriori "inboard" (come le anteriori delle Alfasud) che danno problemi di spurgo (al mio meccanico su altra 75 toccò ad aalzarla coi crick di lato per riuscire a spurgarle). Qualcuno del forum lì ha provato a... cambiare il liquido spingendolo dalla pinza (attuatore in questo caso), verso la vaschetta svuotata in precedenza.
    Nella 33 però mi pare il serbatoio sia lo stesso per freni e frizione e bisogna stare attenti a usare lo stesso tipo di fluido dei freni quello giusto (mi pare ci vada il DOT4), e c'è il rischio che che lo sporco invece di uscire vada a far più danno da altre parti.
    Nelle moto se si hanno problemi di spurgo di frizione o freni si lascia legata tutta la notte la leva di comando al manubrio, poi la mattina si scioglie, e le bolle finiscono nel serbatoietto. Funziona bene se le tenute sono OK. Coi pedali auto è più complicato, si dovrebbe metter qualcosa che tenga il pedale premuto.
    Sulle moto se una pinza freno è difficile da spurgare montata, a volte la staccano lasciando il tubo attaccato e la spurgano tenendola nella posizione più comoda, non so se si può fare anche con l'attuatore frizione della 33
     
  9. grazie per le risposte :) comunque ieri nell pomeriggio lo portata da un meccanico che di alfa sà il fatto suo e detto ke la mia frizione fa ancora parecchi chilometri quell problema che riscontravo io e dovuto all fatto che la macchina è stata ferma e che facendo qualche chilometro sparisce da solo infatti gia va meglio...adesso vedo un pò come và poi deciderò se optare per la frizione nuova :).
    Girando sull web ho trovato dei kit completi della valeo a 115 euro e con altri 50-60 euro credo che il mio meccanico me la monta...voi che dite?in genere per la frizione quanto prende un meccanico??
     
  10. #9bobkelso,21 Dicembre 2011
    Ultima modifica: 21 Dicembre 2011
    frizione alfa 33 imola e megatagliando

    Ciao,
    guarda se vedi che la frizione si riprende da sola io non toccherei niente :)
    sia per evitare sprechi di spesa e materiali che per evitare possibili tribolazioni
    (smontando auto con 20 anni a volte capita di lavorare più del previsto)
    al limite cerca di capire quando è stato cambiato l'ultima volta
    il liquido freni-frizione, non dico di cambiarlo ogni 2 anni,
    ma credo che se ha una decina di anni inizi davvero
    a lavorare un po' meno bene perchè accumula umidità e
    sporco ed è meno sano anche per i gommini; poi probabile
    lo sai già ma il cambio olio freni-frizione è l'occasione per
    controllare/cambiare anche i tubetti in gomma dei freni,
    costano poco, con gli anni si screpolano fuori o si gonfiano dentro
    fino a tener un po' frenate le pinze; se invece diventano troppo
    cedevoli rendono al fenata un po' più gommosa.

    Per il prezzo ti direi che quel meccanico ti vuole bene,
    qui nella mia zona serve almeno il doppio/triplo della cifra
    che hai scritto per la manodopera per cambiare
    la frizione alla 33. E' un po' più complicato che sulle
    auto a motore trasversale, bisogna togliere l'impianto
    di scarico al completo, eventualmente anche lo spinterogeno
    se sul tuo motore c'è, per inclinare il motore; se il meccanico
    è bravo e conosce l'auto, con un aiutante per togliere
    e rimettere il cambio inclinato, gli servono minimo 3 ore,
    sennò anche 5 o 6 ore (qualcuno abbassa tutto il gruppo
    motore/traversa anteriore per lavorare più comodo e
    per non flettere troppo il supporto anteriore del motore).

    Per questo quando si fa la frizione sulla 33 (in genere tra
    i 100.000 e i 180.000 km) se si decide di abbassare tutto
    il motore, spesso si cerca di raggruppare in una specie di
    megatagliando i vari lavori eventualmente necessari
    (frizione, cinghie distribuzione, pompette frizione,
    scatola idroguida, supporti motore/cambio), così poi
    per un po' di anni non si deve più muovere il motore.
    Nota per l'idroguida: è infida :smiley_029: perchè nelle 33 che ho usato io,
    sistematicamente e con precisione svizzera prima si tagliano
    i soffietti e poi entro 10000 km, tra i 100.000 ed i 120.000
    inizia a perdere olio; se uno fa la frizione e vede i soffietti
    malconci per me conviene smontare e revisonare anche l'idroguida,
    sennò dopo un po' perde olio e per estrarla bisogna abbassare
    un minimo il motore un'altra volta.
    Nota per il ripetitore idraulico: se non è già stato
    cambiato da poco, una volta che il cambio è smontato
    è molto semplice metterne uno nuovo, spesa circa
    30 euro e per un po di anni è di nuovo affidabile,
    senza perdite di olio a sporcare frizione e scatola cambio.

    Non prevedere questi lavori per poi farli invece uno alla
    volta con gran sbattimento: tutti errori che io ho già fatto :grinser005:
     
  11. Re: frizione alfa 33 imola e megatagliando

    ciao,
    credo proprio che la frizione la lascerò ancora andare anche perrchè dopo aver rabboccato il liquido freni/frizione e ritornato tutto nella normalità
    la mia frizione ha 124mila km alle spalle e a quanto ho letto sull forum ancora ne fà altri 80mila,mhà speriamo bene
    GRAZIE A TUTTI PER I CONSIGLI !!! :grinser002: