Generatore H²O² (ossidrogeno) per auto

Discussione in 'Additivi, Olii, Carburanti' iniziata da zlatkavincenzo, 5 Agosto 2011.

  1. Salve ragazzi,dopo una lunga assenza,sono ritornato su questo sito.
    Ultimamente ho sentito parlare di questo famoso generatore d'idrogeno per risparmiare carburante sino ad un massimo del 40% ( tutto infunzione della cilindrata e il tipo di motore)
    Idrogeno che unito alla miscela aria benzina (o diesel) fa' risparmiare il carburante
    Migliorando persino le prestazioni (anche se' di poco)
    La mia auto e' una mjet 150 cv,qualcuno di voi ha gia' montato questo generatore???
    Ha ottenuto realmente questi risparmi??????
    E come ha fatto a prendere in giro la centralina alfa senza farla andare in protezione????
    (Visto e considerato che sappiamo tutti quanto sia complicata la centralina alfa..)
    Ringrazio anticipatamente e un buon forum a tutti...
    Enzo
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Acquisto olio Shell! Tedesco o Italiano? Additivi, Olii, Carburanti 10 Giugno 2019
    Aggiungere generatore di idrogeno al motore Additivi, Olii, Carburanti 3 Giugno 2019
    Additivo per giulietta 2.0 jtdm 150cv: sì o no? Additivi, Olii, Carburanti 8 Novembre 2016

  3. io l' ho montato sull astra g 1.7 dti 75 cv e dopo vari esperimenti ho visto che il risparmio è impercettibile; quardando sui forum e su youtube si dovrebbe risparmiare dal 5 al 10%, io forse ho recuperato il 5 % ma per piccoli risparmi si fa fatica a valutare.
    ho costruito un pannellino con tutto il sistema sotto chiave, un amperometro per vedere l assorbimento, un pwm per variare la tensione , quindi la corrente assorbita, la produzione di ossigeno e idrogeno era poco piu del o.5 litri al minuto contro i 1 /2 litri pubblicizzati, ho usato idrossido di potassio anziche bicarbonato per avere piu produzione.

    alla fine mi sono anche ferito a un dito per l esplosione del barilotto essendo assemblato malamente (comprato in america)

    quando avro tempo forse ripristinero il tutto migliorando il sistema, ma dubito di arrivare al 8 per cento di risparmio, guindi

    è ASSOLUTAMENTE impossibile avere un risparmio superiore al 5, 8% con correnti di 10, 12 Ampere che solo le massime correnti per impianti gia di medie dimensioni
     
  4. Ci sarebbe da capire come si comporta tale sistema su un motore di serie.....Nel senso...l'affidabilità e la durata rimane invariata??? Ad esempio con l'aggiunta di Idrogeno la combustione in un motore a benzina cambia, richiedendo la riduzione dell'anticipo d'accensione...ecco....

    Il gioco ne vale la candela??? Devo risparmiare 3€ di benzina per poi sistemare l'auto se subisce danni?? Il dato di Paolo tnt mi pare abbastanza chiaro....consumi inferiori del 5%....cioè nulla....
     
  5. Grazie dell'informazione,quindi mi stai dicendo che non ne vale la pena(anche perche' facendomi quattro calcoli,prima che io ammortizzi 1600 euro per l'impianto,la mia auto non ci sara' piu'
     
  6. 1600 euro è tanto, magari un impianto del genere produce molto di piu di uno da 100 euro e quindi potrebbe ridurre di piu i consumi, bisogna valutare, e comunque è illegale
     
  7. Ecco....
     
  8. Il discorso affascina molti però c'è da fare un ragionamento sopra.......

    Bisogna usare corrente continua non alternata, poi usare la batteria standar in dotazione dalla vettura, non è consigliabile dove la spremi fino a logorarla in poco tempo e ti ritrovi a consumare di più perchè hai l'alternatore sempre in funzione.

    L'acqua viene scissa da 1,24V in sù e sui 50/70V satura come se fosse sotto i 1,23V, il problema che il voltaggio alzarlo tra gli elementi che hanno la polarità + e - tende a riscaldare in maniera esponenziale e infatti si consiglia di stare vicino al 1,23V.

    Altro problema anche avere dei elementi (lastre) non alimentate per avere tra ogni lastra alimentata un voltagio allincirca sui 2V, il problema che le lastre non alimentate (neutri) facendo da barriere sì se le misuri hai circa 2V con un +nnnnn- tra una lastra e la sua vicina, ma cala vistosamente la produzione perchè fa anche da resistenza, la batteria della macchina arriva si e no a 800A, infatti ogni materiale crea una frizione nella conduzione e la più conduttiva è la migliore........anche il titanio oltre all'acciao16.
    Quindi da un ipotetico +nnnnn- si riduce a molto meno barre neutre e l'ideale è un +nn- massimo avendo 4V tra le lastre e ci vorebbe un impianto elettrico separato con tanto di generature suo a batteria continua non da spunto, che sono 2 cose diverse.
    Invece molto più reversibile è avere un generatore omopolare che crea corrente a basso voltaggio ideale per una possibile elettrolisi utilizzando uno schema del tipo volendo +-+-+ con la massima resa e rimane semplice, l'acqua possibilmente distillata con un pò di elettrolita tipo soda caustica al 1% o bicarbonato di sodio sempre circa al 1%, precheè esagerare con loro si logora le piastre.
    Rimane il discorso dei PWM, questi non fanno altro che abassare la tensione proprio per avvicinarsi al voltaggio mollecolare (1,23V), perchè non ha senso sprecare energia (calore) per avere la stessa quantità.
    Un'altro problema che la sonda lambda quando vede carenza di CO², ingrassa la miscela e credo che non è l'intento che volevi raggiungere, quindi bisogna anche rimappare.
    Sulla legalità/illegalità è da vedere, perchè io conosco uno dalle mie parti che si sta proprio cimentando su questo discorso sulla produzione di HHO usando il calore dello scarico, perchè a 40°C con un tot di energia si produce un tot di HHO e a una temperatura superiore si aumenta la produzione, però dopo ci sono complicanze per costruire una cella elettrolitica, lui sul suo mezzo là costruita, collaudata e ci gira pure dando un taglio del carburante attorno il 20% su un gippone Mitsubishi.



    Io ho fatto 2 esperimenti usando una cella elettrolitica e usare l'iniezione dell'acqua, magari faccio vanche vedere in seguito delle foto, ho avuto più riscronto con l'iniezione dell'acqua, perchè si scavalca l'utilizzo della corrente per la produzione che impone impianti non indifferenti
     
  9. Salve
    devo fare una precisazione ad Andrea la teoria che hai scritto va bene la pratica su un motore e' altra cosa chi lo dice
    questo sistema lo sta usando da 5 anni

    BYE
     
  10. Quindi mi stai dicendo che lo stai usando ( o lo hai usato ?)
    Se la risposta e' si,mi dai quslche informazione?
     
  11. lo sto usando attualmente i risparmi dal 20 al 40% sono veritieri pe avere una massima resa ci sone alcuni accorgimenti da fare che i venditori stranieri non ti dicono tanto li paghi prima e la comunicazione telefonice e' difficile se non impossibile
    Ciao