Info conseguenze collettori di scarico rotti Alfa 156 JTD

Discussione in 'Marmitte' iniziata da phoenix86, 14 Novembre 2009.

  1. Ciao a tutti....
    La mia 156 2.4 136 cv ha un 'piccolo' problema.
    faccio intanto una breve premessa: nel luglio di quest'anno, s'è rotto il motore (albero rotto? non so). Sostituito con uno da 70.000 km.
    Quando il meccanico monta quello nuovo, mi dice 'ah... ho visto che hai il collettore di scarico crepato... te l'ho fatto saldare, nel montaggio s'è crepato di nuovo e l'ho fatto saldare'.... Io, sorpreso, gli chiedo "Ah si? non ne sapevo nulla...." e lui mi risponde "Beh... non sentivi uno sfiato dal motore, camminando?" e la mia risposta è stata "no, assolutamente no!"...
    Oggi vado ad Albano Vercellese (VC) e, al ritorno, inizio a sentire un leggero sfiato....
    Arrivo poi a casa, lo sfiato peggiorava... allora mi son fermato, e ho aperto il cofano: mezzo mondo coperto di fuliggine, uno sfiato che, acusticamente, è pauroso, e (disattivano il ricircolo aria nell'abitacolo) una puzza di gas di scarico atroce dalle bocchette dell'aria.....

    Sicuramente il collettore s'è aperto di nuovo.... Ora.... quanto è possibile che questo danno sia stato causato nel cambio motore? Quanto può venirmi a costare? cosa posso fare? Circolando in questa condizione, cosa può avvenire? danni al motore?

    Purtroppo sto iniziando a dannarmi l'anima, perchè.... ho comprato l'auto nel 07/2008, e per un anno non ha dato il benchè minimo problema.... specialmente per un maniaco come me, che controlla il vano motore spessissimo (perdite, e simili si controllano sempre, idem il livello olio).............. ho sempre messo le mani nel vano motore, ma mai trovato fuliggine....


    Vi prego, aiutatemi :( :( :(
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Paratia collettori Alfa 156 1.8 Marmitte 19 Settembre 2018
    Info catalizzatore 156 1.9jtdm Marmitte 9 Giugno 2016
    156 Trillo marmitta nuova...info Marmitte 21 Novembre 2008

  3. Ti capisco in pieno e ti suggerisco di usare il tuo motore per metterlo nell'atro, io ho fatto così, vale il detto da due ne faccio uno :D.
    Dunque il colettore su un aspirato senza catalitica non da noie, ma tu hai un turbo e catalitica, io non consiglio di saldare dove il calore dei gas combusti è notevole, perchè se ci fai caso i collettori sono colati e basta, poi rettificati.
    :decoccio:
     
  4. Ciao andrea-cesenat... Il vecchio motore è andato completamente... si salvavano solamente le parti rimanenti al di fuori... per cui, intero motore cambiato, alternatore, frizione etc rimasti originali... L'unica cosa portata dal vecchio motore sul nuovo è stato l'intero pezzo degli iniettori, derivanti (a quanto vedo) dal 2.4 175.... Includendo la rimappa e questi iniettori, le prestazioni sono parificabili a quelle del 175.....

    La domanda però è questa... essendo adesso il collettore crepato, cosa può accadere? rovinare il turbo? mangiarmi il cat?
    È possibile ricondurre il danno al lavoro fatto dal meccanico? Perchè se il collettore urta qualcosa si può crepare... E non ha mai dato problemi prima! adesso è proprio morta in accelerazione, essendo che sfiata dal collettore... ma evito di spingerla troppo, perchè non vorrei rovinare qualcosa...... :( :(
     
  5. Dunque saldare quello può andare, ma se prendi uno scossone fatto bene può cedere, la catalitica dei diesel lavora bollente grazie all'ultima (rigenerazione) iniezione fatta mentre scarica il pistone, arrivato al catalizzatore il gasolio s'incendia spontaneamente attivando la cerina attorno ai 1.400°C per sistemare i gas combusti.
    Avendo un sfiatatoio prima del turbo significa, perdere quella normale cinetica dei gas non dando la spinta neccessaria per spingere appunto il compressore, il catalizzatore lo riempi prima, un collettore in demolizione?
    Ho fatto insieme a altri una discussione sui diesel quì che puoi darci una sbirciata. https://forum.clubalfa.it/curiosit-...otori-diesel-di-ieri-di-oggi-a-confronto.html
    :decoccio:
     
  6. Dunque, sintetizzando: il motore trasforma, nei suoi passaggi, aria e carburante in gas di scarico ad elevata temperatura. Questi vengono incanalati dal collettore verso il turbo, quindi ritornano (recuperando energia cinetica) al motore.
    Il collettore in demolizione....si trova? c'è da fidarsi? secondo me, ripeto, il danno è causato dal meccanico.... e per cui dovrebbe sostituirlo lui...poi... posso anche sbagliare, è ovvio, ma se è un problema che prima non ho mai avuto....:!
    Ti ringrazio per il link, è stato utilissimo... .Effettivamente, parlando con un mio vicino di casa che lavora in una officina ove si lavora ferro e altro, mi diceva che comunque la saldatura dopo un po' non tiene più, perchè la ghisa è un materiale molto brutto da lavorare.....
    Ci sono differenze tra i collettori di scarico del 2.4 136 cv e del 2.4 150/175 cv?
     
  7. dunque quello di cui parli tu è il DPF e il 2.4 175cv non dovrebbe averlo.... la cosa di cui mi preoccuperei io se proprio è il pre-cat, però non vorrei dire una cavolata ma neanche quello dovrebbe esserci (sicuramente sul 135cv non c'era). il catalizzatore è sistemato sotto al pianale dell'auto, io credo non si possano creare problemi se gli arrivano meno gas di scarico....

    i collettori sono un un pezzo in ghisa, per cui non mi farei problemi a metterne uno dello sfascio.... sulla compatibilità non saprei dirti. però se ho capito bene tu hai montato il 2.4 da 136cv rimappato su un auto che ha tutto il resto del 2.4 175cv.... direi quindi che tra i collettori del 136 e del 175 non ci siano differenze, non ho mai sentito di collettori che si crepano per la troppa pressione :D:D

    per quanto riguarda le saldature con la ghisa: il grosso problema sono le crepe quando si raffredda, non tanto quando è in temperatura.... considera che un buon saldatore prima di una saldatura riscalda tutto il pezzo e poi lo lavora, poi per raffreddarlo lo mette sotto la sabbia per avere un raffreddamento graduale e non istantaneo. io credo che la tua saldatura si sia rotta a seguito di uno shock termico, magari dopo aver spento l'auto in un ambiente particolarmente freddo. poi chiaramente andando a riutilzzarla può essere che la crepa si sia ri-aperta del tutto....

    :decoccio:
     
  8. Ma a confronto non li ho mai visti, però una visita i demolizione aiuta a vedere le differenze, sono lì basta aprire il cofano e osservarli, può risponderti su questo anche il demolitore, vendono pezzi sani anche loro ed è un ottimo ripiego sui costi
    :decoccio:
     
  9. Ciao Noyz, e grazie per la risposta... Il mezzo è un 156 2.4 JTD 136 cv del 2001, rimappato e con iniettori (presumo) del 175 cv (a motore sostituitomi con lo stesso 2.4 136 e iniettori di serie, l'auto non andava... rimessi i suoi iniziali ha ripreso a spingere come prima.......)....
    Se riesco a trovarli dal demolitore allora li prendo e li monto... speriamo bene!!! Per quanto riguarda lo shock termico... Sono partito da rivarolo canavese (9° C), arrivato a Verolengo (35 KM, 9°C) e poi giunto ad Albano Vercellese (altri 50 km, 9° C), tornato a torino (9°C) e da lì a casa, a Rivarolo, dove l'ho messa in garage (14°C), per cui.... mi fa strano, la temperatura era costante lungo tutto il tragitto.... non l'ho tirata perchè ho su le termiche con indice di velocità T (max 190 kmh) e 185 di spalla (ruotine del triciclo insomma :p), mi fa strano che si sia rotto così, improvvisamente, partendo da una piccola crepa per poi allargarsi... Thinkbig Thinkbig

    Provo a guardare dalle demolizioni, grazie ad entrambe, ma domani sera, al ritorno da lavoro torno dal meccanico....... E spero per lui che sia l'ultima volta ::cop:: ::cop::
     
  10. Aggiornamento... Dopo aver visto un meccanico, era un flessibile che parte dal collettore e va verso la EGR...
    Son passato dal mio meccanico... Questo lavoro e la sostituzione della termostatica (che ha sempre avuto problemi), danno un totale di 300 €...
    Stamane son passato per un preventivo veloce da un'altra officina, autorizzata fiat/lancia... ha fatto un preventivo inizialmente pensando di cambiare il collettore, poi gli ho fatto capire che era solo quel 'flessibile'.... ha iniziato a fare il preventivo, lo chiamo e mi dice '580 €, c'è da sostituire l'intero scambiatore di calore, le guarnizioni di tenuta, la manodopera etc'........ -.-
    Domani vi farò sapere cosa dice il 'mio' meccanico.... ciau!
     
  11. Ok, ecco il dettaglio: Antigelo, riparazione del manicotto in questione, sostituzione termostatica e pulizia motore... costo 300 €! come prezzo mi sembra ok...no?