Info su iscrizione ASI 164 Turbo 1988

Discussione in 'ASI' iniziata da Luca141, 15 Gennaio 2009.

  1. :decoccio:Ciao a tutti, sto per divenire proprietario di una 164 turbo 4 cilindri del 1988 dato che i miei zii non la utilizzano più. L' auto ha quindi 21 anni da come ho letto è possibile iscriverla all Asi... giusto? L' auto è in condizioni eccellenti dato che è stata usata pochissimo (28.000 km pensate!!!) ed è completamente originale. Io però siccome sono un giovane e patito delle prestazioni ed anche dell' estetica pensavo all' installazione per lo meno di un terminale di scarico (Supersprint) e dei cerchi di maggior diametro e migliore estetica degli originali ( a proposito fino a che diametro si possono montare? Lo chiedo perchè non ho il libretto alla mano e l' auto non si trova qui) più eventualmente qualche modifica al motore (non indispensabile cmq per il momento). Di conseguenza con queste modifiche potrà essere iscritta lo stesso? Nel caso in cui io la iscrivessi originale e poi la modificassi una volta iscritta cosa comporterebbe? Grazie in anticipo per la vostra attenzione e scusate se mi sono dilungato ma vorrei avere maggiore chiarezza in merito avendo "solo" 22 anni...
     
  2. Sto caricando...


  3. Cerchiamo di dare una risposta ad ogni domanda da te posta...
    L'autovettura che stai per prendere è tranquillamente iscrivibile ASI poichè ha superato i 20 anni di età, quindi di interesse storico visto anche il particolare modello.
    Detto ciò, dovrai rivolgerti ad un Club federato ASI che ti fornirà la documentazione necessaria per l'iscrizione.
    Per iscrivere un veicolo ASI bisogna conservarne l'originalità quindi conservare l'autovettura nello stato in cui la casa costruttrice l'ha prodotta, senza apportare modifiche (tipo quelle da te descritte...marmitta supersprint o cerchi di misura non prevista da carta di circolazione o cerchi in lega che non siano dell'epoca).
    L'autovettura, una volta iscritta riceverà un "tesserino" che attesta la storicità che seguirà il veicolo; l'iscrizione dovrà essere poi rinnovata annualmente.
     
  4. Grazie mille Audace per la risposta molto esauriente :=). Ma toglimi un altro dubbio... metti che io la mantengo originale e la iscrivo all Asi e poi una volta iscritta diciamo la "tarocco" cosa succede? Cioè quelli dell' Asi come possono accorgersi? Inoltre una volta iscritta (mantenuta originale o non) di che benefeici posso godere? (costi assicurativi, bollo ecc...) Grazie mille per la disponibilità...
     
  5. Allora, fermo restando che personalmente credo che vada SEMPRE preservata l'originalità del modello, di fatto l'ASI può non accorgersi di tali modifiche in breve tempo...
    Per ciò che concerne le agevolazioni, beh, se ne è parlato in molte altre discussioni cui ti consiglio di dare un'occhiata...c'è l'Assicurazione ridotta (tra i 90 ed i 120 euro annuo molte compagnie assicurative tra cui Toro, Sara, Vittoria stipulano polizza r.c.) e l'esenzione dal bollo o il bollo ridotto a seconda della regione di residenza (i bolli ridotti si aggirano a seconda delle regioni tra i 20 e i 40 euro circa...).
     
  6. Ah ok grazie mille... beh logicamente ti do ragione sul fatto del mantenimento del mezzo originale... però boh in questo caso secondo me già dalla casa lo scarico montato nn rispecchia l' indole di questo motore così brutale neanche una cromatura... insomma mi sembra lo scarico della Uno (non per sminuire quest' altra fantastica vettura) e nemmeno i cerchi mi sembrano all' altezza... se io comq li modificassi una volta iscritta a cosa vado incontro? Mi possono radiare dall' albo? Incorro in qualche particolare sanzione? Scusa se insisto a chiedere questo ma è per avere le idee chiare e per non fare passi avventati sia nell' uno che nell' altro senso...
     
  7. Si certo ti verrebbe richiesto di riportarla in originale pena il radiamento, però non sono sicuro con l'asi forse sono più severi e verresti radiato semplicemente. :rolleyes:
     

  8. ...ma perchè sempre questi ragionamenti "all'italiana" e del tipo "fatta la legge : trovato l'inganno " ??

    Se vuoi modificare e taroccare la tua 164 Turbo come ti pare , NON la iscrivi come mezzo storico e fai ciò che vuoi : avrai una macchima vecchia di 21 anni elaborata e fatta a Tuo gusto e piacimento.

    Se inveci Ti rendi conto che hai in mano un pezzo di storia e vuoi farle avere il riconoscimento di auto di interesse storico e collezionistico , la iscrivi , godi delle agevolazioni e lasci come mamma Alfa l'ha fatta .
     
  9. Miclanci posso capire quello che intendi dire ma cmq a prescindere da tutto qui non sto parlando di uno stravoglimento della vettura e poi cmq lo sai meglio di me che cmq l' iscrizione all Asi comporta dei benefici notevoli in termini di costi vivi... detto questo io credo che montare uno scarico e dei cerchi non inficino assolutamente sulla storia ed il prestigio dell' auto dato che in un lampo sono removibili. Non iscrivere l' auto all Asi comporta inoltre un' altra serie di problemi come per esempio quello di poter circolare solo in pochissime determinate ora a causa dei blocchi alle auto euro zero e così via... poi cmq come ripeto non credo che 4 cerchi e uno scarico possano "lavare via" la storia che questo magnifico mezzo si porta sulle spalle... non credi?
     
  10. allora se la metti così !! possi dirti con certezza che per la semplice iscrizione ASI e relativo rilascio dell'Attestato di Storicità , le cose stanno così :

    - I cerchi e le gomme , purchè siano di misura riportata sulla carta di circolazione , sono ammessi

    - Lo scarico , dovendo mettere le foto solo della parte anteriore , non si vedrebbe comunque .

    Il tutto poi è in mano al Tecnico del tuo Club ASI che deve obbligatoriamente (in base al Regolamento ASI ) visionare l'auto e decidere (firmando la richiesta ed assumendosene la responsabilità) se la vettura è ammissibile per l'iscrizione .
     
  11. Certo, cmq grazie dell' interessamento e delle risposte che hanno chiarito molti dei miei dubbi e sono contento che le discussioni siano "vive" perchè siginifica che vi è dell' interessamento e della collaborazione. Grazie ancora