Minimizzare usura del cambio

C’è ne saranno parecchi tipi in base al mezzo cambierà sicuramente le rapportature e logica di funzionamento poi il cambio sarà uguale nel funzionamento meccanico.. e i componenti saranno al 90% uguali.. comunque sono molto affidabili poi ovviamente si possono rompere ma se si fa la manutenzione ciò si sostituisce olio e filtro/coppa dovrebbe durare molto più del motore/auto se un cambio si rompe o da problemi a 300/400 mila km credo che non sia un problema troppo grosso a quel punto auto si butta…
In base alla coppia che devono sopportare cambiano le dimensioni del convertitore di coppia e diverse altre cose.
Sul fatto che siano ottimi e duraturi se si fa la dovuta manutenzione non ci sono dubbi.
 
  • Like
Reactions: gigivicenza
Sulla mia Giulia non lo faceva.

Se lo metti in P con l'auto in pendenza e non inserisci il freno a mano non gli fa per niente bene, anzi...
quello mi pare scontato, quando tutti usavamo auto con cambio meccanico nessuno lasciava l'auto in pendenza con solo la marcia. ho ritenuto fosse scontato, non era una lezione di scuola guida.
 
  • Like
Reactions: danardi
In base alla coppia che devono sopportare cambiano le dimensioni del convertitore di coppia e diverse altre cose.
Sul fatto che siano ottimi e duraturi se si fa la dovuta manutenzione non ci sono dubbi.
Non so bene come sopportino lo stress i cambi robotizzati o doppia frizione, comunque il concetto stesso di convertitore di coppia idraulico è stato ideato e conseguentemente sfruttato per gestire situazioni dove le tradizionali frizioni andavano in crisi: autobus nel tragitto urbano, macchine agricole, scavatrici con caricatore frontale che fanno tutto il giorno avanti-indietro e "spingono" per impalare gli inerti... quindi concettualmente è più resistente di un cambio meccanico con frizione. Poi ognuno prenda le precauzioni che preferisce comunque anche in casi di ripetuti start-stop in città o quant'altro, non occorre spostare il selettore dalla posizione D.
 
Mettere il cambio in N ai semafori non serve a niente, lo fai lavorare inutilmente. Per quando riguarda la procedura da seguire invece quando ci si ferma se uno vuole essere proprio pignolo sarebbe questa: mettere il freno di stazionamento, togliere il pedale dal freno in modo che il freno "entri" in funzione, mettere in P. Se parcheggi in piano non è cosi importante ma se parcheggi in salita/discesa allora si, deve sempre entrare in funzione prima il freno per non gravare il fermo sul cambio
 
  • Like
Reactions: andreanero
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Personalmente ai semafori premo semplicemente il freno.
Quando mi fermo, a freno premuto spengo il motore, automaticamente si mette in P ed azione il freno di stazionamento, tutto in automatico e senza tante seghe mentali 😊
 
Personalmente ai semafori premo semplicemente il freno.
Quando mi fermo, a freno premuto spengo il motore, automaticamente si mette in P ed azione il freno di stazionamento, tutto in automatico e senza tante seghe mentali 😊
Se la meccanica della tua Giulia avesse un cuore, batterebbe forte per te....
 
  • Haha
Reactions: danardi
Allora l unica accortezza per usare bene il cambio automatico è saper usare l acceleratore eh si....... perchè col cambio automatico ilpedake dwll acceleratore va usato orrettamente.......se sei sempre ad un regime che tiene il rapporto sempre in passaggio continuo.......solleciti il cambio e frizione....questo succede in città dive deu usare il pedale destro per cambiare marcia e poj far veleggiare quando necessario altrimenti sei sempre a elastico e consumi carburante e orgabi del cambii.......
Un auto con cambio usato male inizia a strattonare e avere passaggi di marcia bruschi.
Bisogna fare il piede per ogni auto automatica
 
Non vedo l’ora che sto at8 diventi brusco 😍
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto