Montaggio Idroguida su Alfa 33

Discussione in 'Sospensioni - Assetto - Sterzo' iniziata da marloz, 10 Gennaio 2015.

  1. Ciao, volevo sapere se è possibile montare un' impianto idroguida sulla mia Alfa Romeo 33 Blue Line del 1989 (scatola sterzo, serbatoio olio, pompa, tubi e staffe varie), grazie.
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    indurimento volante (problema idroguida) Sospensioni - Assetto - Sterzo 1 Novembre 2013
    montaggio barra stabilizzatrice su Alfa 33 1.3 Sospensioni - Assetto - Sterzo 1 Febbraio 2013
    33 Boxer IE - Riparazione tubo idroguida Sospensioni - Assetto - Sterzo 30 Novembre 2009

  3. Non fai prima a gonfiare un poco di più le gomme? :D
     
  4. #3bobkelso,11 Gennaio 2015
    Ultima modifica: 11 Gennaio 2015
    Ciao Camionaro..invidio la tua sintesi..alla fine è la migliore indicazione,
    in effetti il trapianto è macchinoso..

    ..oltre alle gomme poi mettiamoci anche i famosi cuscinetti posti sotto
    alle molle degli ammortizzatori anteriori (se servisse nella sezione
    sospensioni ci sono discussioni con i dettagli), quando sono consumati
    lo sterzo inizia a fare una serie di cose strane, tra cui appesantirsi.

    Dunque questo trapianto..marloz ti capisco, sarebbe una finezza,
    ci pensavo anche io quando avevo una 33 dell'89..
    l'idroguida dell'ultima serie secondo me è fatta molto bene,
    lo sterzo è comodo ma rimane sportivo, si paga pegno
    solo con un filo di consumi e qualche kg in più, ma come
    guidabilità questa idroguida (sempre parere personale) è ottima.

    1) per prima cosa bisogna capire se sul tuo blocco motore dell' 89,
    (che dovrebbe essere la serie intermedia tra la prima e l'ultima)
    sono già predisposti i fori su cui imbullonare il castelletto
    che sorregge la pompa idroguida, dai un'occhiata a questa foto del
    blocco motore che prendiamo a prestito da una discussione inglese:

    Garage GTA

    sopra al blocco motore vedi in primo piano 4 fori:

    - 3 fori messi a triangolo sopra alla bancata lato passeggero,
    sono la predisposizione per il castelletto pompa idroguida,
    sono comparsi con l'ultima serie da fine '89-90 oppure se
    siamo fortunati già prima nella serie intermedia 88-89 come la tua;

    - 1 altro foro più centrale e leggermente più sollevato che invece
    è per fissare la valvola termostatica del circuito raffreddamento motore
    (sulle 33 primissima serie vago ricordo che non ci fosse neanche questo foro,
    perchè la valvola termostatica era di tipo diverso, ma non son sicuro);

    Se non hai quei 3 fori sul tuo blocco motore, in teoria si possono fare
    (i due anteriori abbastanza facilmente, mentre quello arretrato
    invece ci va un po' di ragionamento sul modo migliore di aggiungerlo)
    ma già si va sul complicato, se non hai un meccanico un po' esperto
    si fa quasi prima a scambiare il motore con un altro dell'ultima serie
    (quella da fine 89-90 in poi) in occasione di altri lavori di manutenzione

    se invece hai questi fori allora ci sono comuque delle modifiche da fare:

    2) verificare se hai una puleggia sull'albero motore a doppia gola,
    di cui una libera (predisposizione per l'aria condizionata,
    che invece useresti per mettere la cinghia per la pompa idroguida);
    se invece hai una puleggia con una gola sola va cambiata..
    sembra una stupidata ma sbullonare questa puleggia dall'albero per noi
    hobbisti è un certo impegno (oppure un meccanico con gli attrezzi giusti)

    3) montare una ventola radiatore dell'ultima serie, è meno spessa,
    così c'è il posto per la pompa idroguida

    4) potrebbe essere necessario riposizionare il radiatore leggermente
    più in avanti, dico forse perchè magari se monti una puleggia a 2 gole
    e non 3 come sull'ultima serie magari questo passo non è necessario;
    comunque questa modifica è meno difficoltoso di quanto sembri e nei
    forum si trovano diverse 33 della serie intermedia con aggiunta l'idroguida
    (di solito hanno anche sostituito il motore con un'ultima serie, per cui,
    oltre ai fori sul basamento, hanno la puleggia motore a 3 gole ed hanno
    appunto il radiatore leggermente avanzato, non ti so dire se è stato
    necessario anche tagliare via una piccola striscia di plastica dal paraurti
    ma in ogni caso esternamente non si vede nessuna differenza)

    ..come vedi c'è un po' lavoro aggiuntivo oltre al trapianto dei pezzi
    dell'idroguida stessa (e per montarla occorre abbassare almeno un minimo
    il motore)..poi se uno è uno smanettone magari si butta nell'operazione..
    ma per senso pratico spesso si torna al discorso gomme..:D
     
  5. gonfiando troppo le gomme però si ha un consumo anomale delle stesse e poi non si perde aderenza?
     
  6. Mika deve gonfiarle come quelle dei camion (7,5/ 8 bar) ma credo che mettendole a 2,5 già si ottengano dei buoni benefici senza influire troppo sul consumo centrale del battistrada ...
     
  7. La risposta è sicuramente si!
    Hai idea di quanto ti può costare? Preticamente come acquistare un'auto più recente dotata di sevosterzo e non solo...

    A cosa ti serve modificare un'auto che oramai si può considerare storica?
    Per usarla quotidianamente? Per risparmiare? Per fare qualcosa di diverso?
    Se rispondi positivamenteanche ad una sola di queste domande direi che sei completamente fuori strada...

    Mi unisco ai consigli che ti sono già stati dati ossia gonfia maggiormente gli pneumatici anteriori di 0,2-0,3 bar, magari se gli pneumatici sono oltre metà vita cambiali vedrai che lo sterzo migliorerà.
    Altra possibilità... isciviti a qualche palestra e rinforza i bicipiti... negli anni '80 era guidabile soddisfacentemente, poi il progresso ci ha rammoliti e addio.....

    :ernaehrung004:
     
  8. #7bobkelso,12 Gennaio 2015
    Ultima modifica: 12 Gennaio 2015
    ..trovato questo per caso:

    https://forum.clubalfa.it/alfa-33/68599-alfa-33-1-3s-blue-line.html

    ..abbiamo (qui sul forum !) un utente che ha aggiunto l'idroguida
    e non ha accennato a problemi di compatibilità, forse già nell' 89
    sul motore a doppio carburatore (1.3 S) ci sono i fori predisposti
    sul basamento motore e la puleggia doppia..
    ..X marloz: verificando sulla tua puoi confermare ?

    ..rimane da sostituire la ventola radiatore e circa 20 ore di lavoro
    per il trapianto con i vari piccoli imprevisti da risolvere ( lavorando
    in officina gli attrezzi adatti, con il ponte, e un sollevatore idraulico
    per abbassare comodi il motore qualche cm, diciamo 12-15 ore)..
    ..più il costo di un kit idroguida+ventola radiatore smontato da 33 donatrice..

    ..si, è ancora un certo sbattimento come dite voi ma si potrebbe fare..

    ..se dovessi farlo per me, trovandoli abbinerei all'idroguida
    (anche in un secondo momento) gli ammortizzatori anteriori
    ed i loro attacchi superiori ai duomi della scocca con cuscinetto
    (danno una guida leggermente più precisa) donati da una V / VL anno 90,
    (hanno la stessa altezza degli ammortizzatori della serie intermedia 88-89
    ma sono appunto predisposti in alto per l'attacco ai duomi con cuscinetto,
    mentre negli anni successivi sono stati poi leggermente abbassati)
     
  9. Grazie mille per le direttive. Purtroppo i fori sul blocco motore non ci sono. Ho in mente una soluzione, installare una pompa elettrica idroguida della Opel zafira, meriva ed installarla vicino al serbatoio dell'acqua dei vetri per poi collegarla con i relativi tubi alla scatola dello sterzo che so già dove trovare. E' una mia passione sistemare il veicolo aggiornandolo leggermente. Esteticamente rimane tutto originale e all'interno si aggiunge qualcosina.
     
  10. In teoria andrebbe di nuovo collaudata in motorizazione dopo la modifica ... ::cop::
     
  11. #10bobkelso,19 Gennaio 2015
    Ultima modifica: 19 Gennaio 2015
    ..vero sarà criticabile più che il trapianto dell'impianto originario
    (che già quello in teoria ti mandava fuori legge, perchè
    l'eventuale idroguida mi pare è segnata sul libretto)
    in quanto modifica artigianale soggetta a maggiori rischi..

    ..però come progetto per divertimento (..molto tempo richiesto..)
    è un'idea parecchio gagliarda..per tenere carica la batteria visto
    l'assorbimento della pompa elettrica dell'idroguida ti servirà anche
    un alternatore della 33 ultima serie a ignezione
    (il 65A , lo riconosci dalla targhetta azzurra invece che rossa),
    dovrebbe bastare, poi a voler esagerare c'è anche quello
    della 145 boxer (80-85A)..e comunque in totale il servosterzo
    misto elettrico/idraulico dovrebbe sottrarre al motore tramite
    l'alternatore un po' meno potenza dell'impianto tutto idraulico..

    ..prova a verificare se si può trapiantare la pompa elettrica
    insieme alla sua elettronica di controllo e se questa elettronica può
    lavorare in autonomia, senza collegamenti con altra elettronica
    dell'auto donatrice, poi se trovi una pompa con pressioni compatibili
    all'idroguida della 33....questa ha l'idraulica interna dimesionata
    per una pompa che lavora ad 82 bar, vedi es.questo catalogo:

    http://www.dcaparts.it/dwl/alfa_romeo.pdf

    ..i valori di pressione credo abbiano un po' di tolleranza..
    (azzarderei anche 90 bar, e magari se ci sono picchi a 100
    i cortechi tengono ancora visto che la maggior parte delle pompe
    lavorano a 100, sopra però no..chi ha la 75 con l'idroguida coeva
    alla 33 ma pressioni più alte dice che andavano revisionate spesso..
    ..idem non è grave se lavori a pressioni un po' più basse, sarà in
    pratica come avere una pompa originaria un po fiacca, penso
    che l'idroguida funzionerà lo stesso, con meno assistenza);

    ..certo più resti vicino al valore corretto più avrai il medesimo
    compromesso tra leggerezza/sensibilità stabilito da mamma alfa
    (le valvole sono comandate da un alberino torcente, ad es. se alzi
    le pressioni avrai sterzo più leggero e (in teoria) preciso, perchè all'alberino
    bastera torcersi meno per attivare l'assistenza, ma meno sensibilità)

    ..queste modifiche (trapianto di idroguida e di
    pompa elettrica assortita anche da auto differente)
    le ho viste fare sui fuoristrada, per un'officina meccanica
    ben attrezzata e che ha già fatto esperienza su più casi
    è fattibile, per un hobbista come noi onestamente non saprei..

    Ps.: a livello di tempo e affidabilità la via più veloce
    è un bel trapianto di motore a doppio carburatore
    con fori e puleggie già pronti..potresti fare tutto "in casa"..
    ..serve solo la pazienza di aspettare qualche mese
    un motore in buono stato nella tua zona ed a buon prezzo..

    ..la via media è far fare i fori al tuo basamento,
    nella parte anteriore c'è la predisposizione per i 2 fori,
    per il 3° magari per non rischiare a forare sulla nervatura
    che è meno larga che negli ultimi motori, puoi trovare un
    altro punto dove ancorare il 3° bullone, più indietro,
    così deve reggere poco sforzo, l'ideale sarebbe anche
    senza forare se si può sfruttare qualche altro fissaggio,
    e poi costruisci un castelletto modificato per reggere la pompa,
    niente di trascendentale, un paio di ferri saldati dal fabbro,
    magari se gli dai un po' di grazia nel disegno poi non
    si vede neanche che sono non originali..

    ..facci sapere che son curioso..ciao!