OMOLOGAZIONE CERCHI 15 ALFA 33

Gialleau98

Alfista principiante
5 Aprile 2022
9
1
5
Regione
Lombardia
Alfa
Giulia
Ciao a tutti ho una alfa 33 con dei cerchi 14" a mio parere non belli e non originali, vorrei omologare i 15" sapete come fare fisicamente l'omologazione?
dato che non so proprio come approcciare la questione siate pure esaustivi, anche in linea generale come si fa un'omologazione cerchi.
Grazie
 

bobkelso

Super Alfista
20 Marzo 2008
1,876
331
136
Mi
Regione
Lombardia
Alfa
33
Motore
1.3 v.l. GPL
Ciao,
un po di chiacchera per distrarsi, e una premessa:

che conosciamo il significato del valore di campanatura dei cerchi ( "ET" seguito da un numero in millimetri sul bordo dei cerchi),
se guardi qualche schema online, più il numero ET di un cerchio è basso, e più il cerchio risulterà montato verso l'esterno dell'auto;
formalmente la carreggiata variera leggermente (come usando distanziali abbastanza sottili) variando l'ET dei cerchi;

oltre alla più nota sigla in pollici larghezza del canale, per la 33 cerchi con canal in pollici (J) può essere 5e1/2 (=5.5).. 6 .. 6e1/2 (=6.5);
il canale più largo non modifica la carreggiata, ma allargando la gomma ne porta il fianco esterno ancora un po più all'esterno del passaruota
anche se solo visivamente contribuisce a far sembrare la carreggiata più larga ( inoltre tecnicamente fa lavorare meglio il pneumatico)

a) Verificare procedura omologazione nuova (dal 2015):

puoi chiedere ad un centro-gomme grande se nei cataloghi esiste qualche fornitore con cerchi nuovi da 15 che nel certificato di omologazione "NAD" del cerchio ( secondo la nuova procedure snellita recente, dal 2015 ) includano anche l'omologazione per l'alfa 33;
non credo troverete molti modelli o forse nessuno che includa nella lista vetture compatibili l'alfa 33, perchè le verifiche per le omologazioni per creare queste liste NAD dei cerchi nuovi in vendita sono effettuate a monte a carico del costruttore dei cerchi e per questo di solito sono svolte per vetture recenti ancora molto diffuse per limitare i costi, evitando di perdersi in auto rare/fuori produzione che difficilmente compreranno tanti di quei cerchi;
però magari sbaglio, in fondo di 33 ne circolano ancora un certo numero, tentar non nuoce.. se qualche costruttore di cerchi avesse avuto questa cura..

b) Procedura omologazione classica:

- puoi fare alla vecchia maniera, tipica per auto vintage, inoltre è l'unica se vuoi montare dei cerchi usati/vintage, privi di certificato NAD;
cerchi e in rete con google l'indirizzo aggiornato web/ mail di Fiat (penso ancora Fiat, o se è variato, magari stellantis o altro) a cui chiedere via mail la pratica del "nullaosta" (dicono costo 25e per valutare la pratica e se poi rilasciano il nullaosta altri 100e; anni fa invece era gratuito) indicando numero di telaio, gomme permesse attuali, e specifichi che richiedi la misura 195/50 R15 ( è l'unica che Fiat da/dava per la 33) e un paio di indici di velocità compatibili con la tua auto, l'indice di velocità minore di solito sono gomme meno costose;

come curiosità, se controlli con due conti o cerchi un "tyre-calculator" online, vedi che 195-50 R15 non è neppure la gomma con diametro maggiore tra quelle omologate/omologabili per la 33, le ruote più alte di tutte ( di pochi mm ) sono le 175-65 R14

in passato fiat concedeva di default il nullaosta per 195/50 R15 su alfa 33, ora ho letto pare siano più severi (o più pigri su queste vetture "datate"),
forse per il rilascio dei 15 hai più probabilità (?) se hai una 33 1.7 o comunque con i cerchi 14 già iscritti a libretto di fabbrica come le ultime 33;

se ottieni il nullaosta dal costruttore, poi dovrai montare i cerchi 15 e le relative gomme e prenotare in ufficio motorizzazione un "collaudo" tecnico (in pratica visivo, un ingegnere guarderà che le gomme stiano entro i passaruote e non tocchino girando lo sterzo), si perde un'altra giornata e altri 60-100e.. dopodiché ti trascriveranno le nuove misure di pneumatico sul libretto;

la procedura qui in italia è fantozziana perchè dovrebbe bastare il collaudo su un'unica 33 per ogni versione (ne hanno omologate con cerchi da 15 di ogni motorizzazione già da almeno 30 anni, e di recente anche usando archivi elettronici per conservare i dati), usando la logica le vetture similari a quelle già collaudate non dovrebbero ripetere la trafila, ma così è la burocrazia

mi pare che su auto molto vintage scrivono a nullaosta e poi a libretto la misura della gomma ma non il canale e l'Et dei cerchi (come giustamente si fa con le vetture un po più recenti), nella procedura di collaudo per la 33 l'ingegnere in pratica guarda ad occhio che la carreggiata sia simile e le ruote non escano dai passaruote; passando da gomme 185 a gomme 195 è anche tollerabile che la carreggiata vari di qualche millimetro, già previsto anche dai costruttori se guardi i libretti tecnici delle auto moderne su cui sono specificati i valori più in dettaglio, banalmente su alcune auto montando pneumatici piùòarghi per non far toccare i nuovi cerchioni più larghi sullo stelo ammortizzatore può essere persino indispensabile un ET leggermente minore del precedente, ma ci sono anche casi anche casi opposti, su alcune auto gomme più larghe le abbinano a et maggiori per non far toccare le gomme sui passaruote, insomma la carreggiata non è un dogma se stai cambiando misure di pneumatico, un minimo di tollerenza ci sta, dubito che sia contestabile (finche si parla di differenze piccole);
gli stessi costruttori sulla stessa auto a seconda delle gommature e versioni dicevo fanno spesso variare leggermente la carreggiata (di solito sino a 2cm), si parla di differenze ancora abbastanza contenute ovviamente, entro le tolleranze di progetto, che ancora non richiedono componenti diversi nei bracci sospensioni o mozzi ruota, come magari invece in una versione superportiva della stessa auto che invece è rivista in molti componenti

comunque se al collaudo trovi uno scupoloso, che non tollera già andare oltre 1 cm di allargamento di carreggiata rispetto all'auto con i pneumatici originali, e tenta di misurarla (non credo sia mai successo a meno di cerchi esageratamente/vistosamente scorretti, ma te lo ipotizzo per scupolo), per andare sul sicuro i cerchi da montare al collaudo andrebbero 15 canale 6 (o 6.5) con ET tra 40 e 35, così hai carreggiate quasi identiche all'originale; una volta omologate a libretto le gomme, secondo me tecnicamente si può stare tranquillamente su qualcosa in più, oltre al canale 6.5 anche un ET tra 35 e 30, ancora senza snaturare la geometria della 33, per dire, le prime annate di 33 avevano di fabbrica carreggiate anteriori più larghe delle ultime

Ps.: sto dando per scontato che hai il servosterzo, sennò montare gomme 195/50 R15 e magari anche ET basso poi lo senti lo sforzo al volante in manovra a bassa velocità

c) puoi risparmiare lo sbattimento e mettere dei cerchi ancora da 14 e sempre gommati 185-60, però più giusti come aspetto e geometria per la 33 e già ottieni un effetto paragonabile ai 15 come guida precisa e passaruote pieni più a filo pneumatico e belli da vedere, senza arrivare a irrigidire tanto come con i 15 che hanno la spalla più bassa (comunque c'è di vero che sulle 33 1.7 passare a 195/50 R15 aiuta un po' la motricità esuberante)

Ps: se i 14 non li hai già omologati a libretto, per i 14 su alfa 33 la procedura più facile, in pratica esiste già un documento che vale come nullaosta, dovrai fare solo il collaudo in motorizzazione, anche usando i cerchi che hai in foto per es., il documento se non lo conosci già lo trovi qui: Nuove omologazioni pneumatici alfa 33, 75, 145/146, 155, e 164 - ClubAlfa.it Forum

tornando ai cerchi 14:
per l'estetica scegli tu, ma tecnicamente sarebbe importante per gomme 185-60 r14 scegliere canale da 6
( invece di 5,5 di molti cerchi dell'epoca), la differenza di come calzano e lavorano meglio le gomme la vedi subito già ad occhio,
ed una campanatura "ET" compreso tra 30 (meglio) e 35 (buono anche questo), ( invece di ET 39 che è il valore di fabbrica );
tra canale più largo che distende un minimo la gomma ed ET ritoccati vai a riempire i passaruote, allargando solo leggermente le carreggiate e modificando molto poco le geometrie di sterzo; oltre che per l'estetica, anche alla guida nel complesso dovrebbe risultare migliorativo

invece potrebbe diventare modifica tecnica peggiorativa se su una 33 di serie usi cerchi con ET veramente bassi ( es ET 25 o meno), sarebbe l'equivalente di montare distanziali ruota molto spessi.. per dire ho visto foto di alfa 33 con i vecchi cerchi in lega maserati di per se belli ma con ET 6 (!), ruote molto sporgenti, probabilmente auto imprecisa/instabile alla guida.. carreggiata allargata per un totale di 6,6 cm, chiaramente fuorilegge e non adatta a vettura non modificata appositamente nei mozzi, bracci sospensioni, passaruote, per uso pista

Ps.: i cerchi che hai in foto potrebbero anche essere originali alfa della " linea accessori " dell'epoca, li aveva anche una 33 sport wagon 1.7 di mio padre e comparivano su un depliant accessori alfa, belli però concordo, non sembrano avere canale, ET e aspetto dei più sportivi
 
Ultima modifica:

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente