Rabbocco olio motore con tipo e viscosità diverse

Discussione in 'Iv Serie' iniziata da daz1570, 20 Agosto 2010.

  1. Ciao a tutti, ho da poco sostituito l'olio motore alla mia spider 2.0 ie del '90.
    L'olio è il selenia vision 15w50 minerale.
    Ho prestato l'auto a mio padre per le vacanze, il quale dovendo rabboccare e non trovando il selenia, ci ha messo dentro 300-400 grammi di castrol magnatec 5w40 sintetico, insomma un casino penso.
    Non so che fare ora, cambio l'olio?? AIUTO!!!
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Motore duetto Iv Serie 7 Aprile 2013
    Olio cambio e differenziale e olio freni Iv Serie 22 Ottobre 2012
    Duetto non parte da motore caldo Iv Serie 20 Maggio 2010

  3. Riferimento: Olio motore AIUTO!!!!

    meglio visto anche che la scelta di un olio minerale direi non sia proprio delle più felici!! il castrol è un ottimo olio, peccato che quel 40 non è adatto al tuo motore, anche se 400grammi sono nulla mischiati al resto dell'olio...

    considerata l'accoppiata olio minerale e 2 oli mischiati, penso ti convenga fare un cambio olio.
     
  4. Riferimento: Olio motore AIUTO!!!!

    Sul sito della castrol, consigliano per il duetto l'olio che le ha messo mio padre, ovvero il magnatec 5w40 sintetico.
    Se togliessi tutto l'olio e mettessi quello suggerito da castrol? quindi passare da un minerale ad un sintetico.
    Il motore però già con un minerale spesso ne mangia parecchio, siamo sul 1/2 kg ogni 1000km.....
    inoltre il mio meccanico mi ha sconsigliato su questi motori di utilizzare un olio sintetico...
     
  5. Riferimento: Olio motore AIUTO!!!!

    sulla gradazione sono sincero non saprei dirti, dato che prima utilizzavi un 15W50 che è un olio per un motore che scalda e ha bisogno di essere lubrificato molto bene anche a caldo, vedendo un Castrol Magnatec 5W40 (che per inciso è il penultimo olio che ho usato sulla mia che però è un motore totalmente diverso...) ho pensato che tuo padre avesse messo il primo olio che gli era capitato vista la diversità dell'indice.

    il tuo è vero che è un motore vecchio (dai lo dico nel senso buono, ne facessero ancora di 2.0 così...) per cui creato quando praticamente tutti gli olii erano minerali. detto questo un sintetico (e dico sintetico, non olio a base sintetica) si fa sempre preferire, per il consumo d'olio potresti provare un additivo magari di tipo ceramico ma questo conviene che lo decidi con il tuo meccanico se è esperto del motore in questione.

    ad ogni modo, vista l'età e visto il consumo anomalo (chilometraggio e stile di guida non li conosco..) tienilo controllato, anche se credo che utilizzare un olio meno viscoso possa addirittura peggiorarne il consumo...

    immagino che fumi abbastanza la tua auto, maggiormente a caldo o a freddo? in accelerazione o in rilascio?
     
  6. Riferimento: Olio motore AIUTO!!!!

    ;) In questo caso il problema degli oli sintetici e semisintetici moderni è che nella loro composizione hanno dei prodotti detergenti cosidetti smorchianti,e se utilizzati su motori che hanno utilizzato per parecchi anni degli oli minerali che si suppone che abbiano parecchi depositi al loro interno,potrebbero far si che un distacco consistente di queste morchie riuscirebbe otturare qualche passaggio dell'olio prima di passare attraverso il filtro olio,un altro motivo per il quale alcuni meccanici sono restii al passaggio da minerale a sintetico è che le guarnizioni datate potrebbero non resistere all'aggressione dei detergenti e in breve tempo generare trafilamenti verso l'esterno o peggio tra le tenute di olio e acqua.
    Ad onor del vero ho fatto parecchie migliaia di chilometri con un motore di vecchia concezione,nato per utilzzare olio minerale,utilizzando olio sintetico e apparentemente non ho riscontrato nessun problema se non un lieve aumento del consumo di olio :rolleyes:
    Una piccola quantità di olio sintetico miscelata ad un olio minerale non dovrebbe creare problemi,ma ti suggerirei l'utilizzo di un prodotto specifico per la pulizia interna del motore da miscelare all'olio,per passare all'utilizzo di un buon olio semi o sintetico totale
    miscelato a un additivo della serie ceramic power o sintoflon per limitare il consumo dello stesso :)
    Per il resto non ti preoccupare,il vecchio bialbero teme solamente l'assenza dell'olio,che poi quest'ultimo sia di bassa qualità o un miscuglio ha un'importanza relativa :rolleyes:
     
  7. Riferimento: Rabbocco olio motore con tipo e viscosità diverse

    A Noyz
    :) hai proprio ragione!!! ne facessero ancora di "vecchi motori cosi"....ehehe
    comunque per il bialbero 1/2 kg ogni 1000km consumato, a mio parere, diventa rilevante, ma non ancora preoccupante.
    Io poi ho una guida tranquilla, faccio tranquillamente i 14km/l. Naturalmente la tiratina ogni tanto me la faccio :)
    Fuma leggeremente in rilascio o cambio marcia quando superi i 4000giri, per il resto gira bene.ù

    A mauretto
    le varie guarnizioni testa, ecc sono state sostituite da poco. Quindi a questo punto meglio mettere un buon sintetico con addittivo, dopo la pulizia del motore.
    Il castrol magnatec 5w40 può andar bene? oppure suggeriresti qualcos'altro tipo un 10w60?
     
  8. #7mauretto,21 Agosto 2010
    Ultima modifica: 21 Agosto 2010
    Riferimento: Rabbocco olio motore con tipo e viscosità diverse

    Il Castrol 5W40 è un ottimo olio per il bialbero,ovviamente cresceranno i consumi e lo dovrai rabboccare sovente,un caro amico ha fatto un trattamento con l'additivo è ha migliorato significativamente,verifica che a caldo lo strumento indichi una vi sia pressione sufficente al minimo regime,il vantaggio di un olio sintetico è il maggior chilometraggio percorribile,direi che comunque 15.000 km è già conveniente sostituirlo,altrimenti la sostituzione va eseguita almeno ogni due anni indifferentemente al numero di km percorsi,per via dell'elevata capacità dell'olio di assorbire umidità.
    Tra l'altro ho un bialbero 2,0 lievemente preparato con circa 150 cv,ha sempre ricevuto olio sintetico,addirittura un 15/W40
    e ha alle spalle 80mila km dopo la preparazione e non ha mai dato altri problemi se non una lieve sete di olio,poi ricorda che un'alfa old non è alfa se non fuma :),se fai una prova di compressione e i valori sono buoni,con la sola sostituzione dei cortechi di tenuta sulle guide valvola dovresti ridurre abbastanza il consumo,è un'operazione che si può tranquillamente fare senza smontare la testa :eek:.
     
  9. #8Alfista162B4A,21 Agosto 2010
    Ultima modifica: 21 Agosto 2010
    Riferimento: Rabbocco olio motore con tipo e viscosità diverse

    Questi motori scaldano l'olio, non erano nati per olii minerali che hanno problemi se scaldano. Erano nati per olii semisintetici, a base sintetica: minerale è assolutamente sconsigliato (mi ci rovinarono il motore della Giulietta, mettendolo per errore). E' almeno dai primi anni '70, con le ALfette e Alfasud che l'olio prescitto per i motori Alfa era a base sintetica (il vecchio Sint 2000 10W-50, o l'IP equivalente).
    Se hai un minerale dentro buttalo subito: io non lo metto più nemmeno nel motore Fire da meno di 50 CV/l che è nato per il VS-Max, figurarsi in un'Alfa Nord bialbero.
    Tutte le case dicono che se per rabboccare non si trova lo stesso olio ne va messo uno simile (p.es. se si ha un semisintetico 10W-40, va rimesso quello, se si ha fortuna magari si trovano 2 marchi commerciali che imbottigliano lo stesso olio dalla stessa raffineria, in lattine diverse). Se si mischiano olii di tipo diverso l'olio prende le caratteristiche del peggiore (quindi nel peggiore dei casi rabboccare con un olio migliore): in questo caso il problema è che la viscosità SAE è diversa, piu bassa nel rabbocco, che sia sintetico non mi preoccuperebbe..
    Siccome di base è lo stesso motore della 75 valgono le considerazioni fatte nella discussione dell'olio per 75 T.S. (lì ci sono anche links alle spiegazioni che danni i produttori di olio).
    Le capacità detergenti degli olii sono legate alla classificazione API, tutti gli olii recenti (API SL-SM) hanno capacità detergenti maggiori degli olii degli anni '80 (API SF, il vercchio Sint 2000 10W-50), ma non molto più degli olii anni '90. Il problema del distacco delle morchie e dei depositi è legato al tipo di additivi detergenti, che variano da marca a marca. Se si cambia marca di olio, il nuovo olio potrebbe ripulire i vecchi depositi. Nei casi peggiori (di motore molto sporco dentro) possono staccarsi depositi che bloccano piccoli passaggi d'olio (p.es quelli del variatore di fase, capitato anche a utenti del forum). Alcuni esperti sostengono che cambiare sempre tipo d'olio fin da nuovo aiuta a mantenere il motore più pulito. Ma se l'olio ha lavorato molti anni con un tipo d'olio e lo si vuol cambiare con un tipo molto diverso (come passare da semisintetico a sintetico, e di altra marca) alcuni consigliano di cominciare rabboccando con l'olio nuovo, in modo che i nuovi addttitivi agiscano un po' per volta, scioglendo gradualmente morchie e depositi.
    Per la viscosità dell'olio, se la pressione a caldo è bassa e/o consuma troppo olio meglio passare a olii con viscosità più elevata.
    Il 10W-40 va bene per passeggiate al fresco, non per tirate autostradali in giornate calde, sui vecchi bialbero.
    Riguardo ai consigli delle case di lubrificanti vanno presi con beneficio di inventario: un conto erano gli olii prescritti dalla casa dopo lunghi tests. Siccome certi lubrificanti non esistono più ho sempre il timore che chi scrive quali sono gli olii consigliati lo faccia a tavolino senza conoscere i motori. La Castrol per mie vecchie moto, consiglia olii più viscosi per un motore (nato per il Castrol GTX minerale) che non scalda mai l'olio più di 65°c e meno viscosi (e anche minerale) per un motore nato per il vecchio SInt2000 10W-50 semisintetico e in cui l'olio sale anche sopra i 140°C (e ci ho messo invece un sintetico 10W-60, la versione per moto di quello che ho nelle Alfa).
    Alcune case costruttrici sconsigliano ogni tipo di additivo: alcuni magari faranno bene, ma altri potrebber far danni. Non conoscendo bene questi prodotti, nel dubbio, non uso nè pulitori, né additivi. Meglio cambiare l'olio ogni anno (come prescritto da tutti i fabbricanti di olii ee di motori), anche se non raggiungo la percorrenza della soistituzione, e lascio fare agli additivi presenti in ogni olio.
     
  10. Riferimento: Rabbocco olio motore con tipo e viscosità diverse

    Vorrei prima di tutto ringraziarvi per le vostre risposte dettagliate e chiare. Inoltre, grazie per il vostro tempo.
    Dunque, ormai sono convinto di sostituire l'olio con un sintetico, penso precisamente con il castrol sopracitato 5w40, dopo la pulizia del motore.
    Qualora mi suggeriste dei prodotti validi già testati, ancor meglio.
    Come dice mauretto, la sostituzione dei cortecchi, penso sia da prendere presto in considerazione, la prima volta che la porto in officina, lo faccio presente.
    Ieri usandola un po', ho notato delle pressioni olio piuttosto basse. Quasi 4 bar a freddo, 2 bar a 2500 giri in V, 2.5 bar 3000-3500 giri in V. Che dite?
    Sulla 75 non ho pressioni cosi basse...forse lo strumento ciucco.. mah
    Trovandomi in valle d'aosta, devo fare il cambio olio da queste parti...qualcuno ha esperienze di bravi meccanici nei dintorni?
     
  11. Riferimento: Rabbocco olio motore con tipo e viscosità diverse

    ;) Il forum è una famiglia,e per questo ci si scambiano le esperienze e le informazioni,alle volte vi sono pareri discordanti,ma tutto fa bagaglio di conoscenza :smiley_001:.
    Per le pressioni direi che anche se sembrano basse come valore,tutto sommato vanno bene.
    E' probabile che con la sostituzione dell'olio troverai delle piccole differenze di pressione sia a caldo che a freddo,una curiosità,quanti km ha la duetto? :eek: