Richiesta aiuto pezzi di ricambio Alfa75 TS - Anno 1990 -

Discussione in 'Impianto Frenante' iniziata da Adriano Quadri, 19 Ottobre 2010.

  1. fino ad ora ho avuto difficoltà ad inserirmi - avrei bisogno di un aiuto a trovare alcuni pezzi di ricambio per la mia macchina Alfa Romeo 75 TS - Anno 1990 -
    Spero di non essermi sbagliato a scrivere questo messaggio su questo sito di nuova discussione -
    Comunque, sono alla disperata ricerca dei sensori della quattro ruote e del gruppo frenante chiamato ANTISKID - è un prototipo dell'ABS - e l'ho trovato sulla mia macchina come optional ( tanto ho voluto perchè l'altra macchina - Alfetta 1.8 - mi dava problemi ai freni!). Ringrazio tutti per quanto possono aiutarmi e speriamo che questa mia fortunosa richiesta possa andare in porto.
    Distintamente, saluto tutti,
    Cav. Adriano Quadrini
     

    Files Allegati:

  2. Benvenuto in Club Alfa Italia - Alfa Romeo Forum!

    Ciao Adriano Quadri un benvenuto in Club Alfa Italia, ti auguriamo un buon soggiorno sui nostri forum.
     
  3. Riferimento: Richiesta aiuto pezzi di ricambio Alfa75 TS - Anno 1990 -

    Bel problema trovare l'impianto abs per la 75, forse in america han qualcosa del genere.
     
  4. Riferimento: Richiesta aiuto pezzi di ricambio Alfa75 TS - Anno 1990 -

    Ciao, ho anch io quel sistema di franata sulla mia alfa, ti dirò che l unica volta che ho veramente avuto bisogno dell abs sono andato lungo lungo e ho tamponato, non è paragonabile ai sistemi moderni, data la difficoltà nel reperirne i ricambi a me è stato consigliato di eliminarlo e passare all impianto frenante normale...
     
  5. Riferimento: Richiesta aiuto pezzi di ricambio Alfa75 TS - Anno 1990 -

    ===
    Gent. Andrea,
    a me ha sempre funzionato perfettamente - solo da qualche tempo ha dato problema la sfera - serve come mantenimento di pressione - non mantiene la pressione ovvero: come tocco il freno entra in funzione il motorino di ricarica. Poi ho il probema dei sensori della quattro ruote.
    Si sono rovinati per la continua usura - Il sistema per me era ottimo seppur primordiale dell'ABS!Ero reduce di una Alfetta 1.8 che mi dava problemi ai freni - Ora per la stessa ragione - freni - debbo privarmi di questa 75! mi piange il cuore per come va bene! l'ho acquistata nuova ! Non mi ha mai lasciato a piedi! Mi sono rivolto all'AFRA di Milano per alcuni pezzi, me quelli che cerco ora non si trovano. Dal Sig. ivan.scelsa@clubalfa.it - ho ricevuto - cortesemente - delle informazioni e mi suggeriva, di sentire il "mago delle Alfa Romeo", colui che ha risolto problemi per Alfa Romeo che neanche i tecnici della casa madre riuscivano a risolvere: Santino BALDUZZI!
    La sua officina ufficiale Alfa Romeo si trova a Lodi, via Contarico 33/a tel. 0371421976.
    Ma di questo Signore non conosco l'e-mail per illustrare bene il problema. Credo sia la persona più competente in materia per la risoluzione definitiva del problema.Secondo me se si riesce a ricaricare questa benedetta palla deputata a mantenere la pressione frenante - hai visto gli allegati alla mia e-mail ( se vuoi te li invio) il grosso del problema sarà risolto. Sarà mai possibile ricaricarla? Chi può suggerire qualcosa? questo sistema frenante , pare che lo avesse la Citroen - Per l'Alfa era un optional!

    Perchè mi parli di eliminare l'impianto quando se non funziona si autoelimina da se! Ovvero, si accende la spia che l'ABS non funziona, ma frena ugualmente in maniera tradizionale, con tutti i difetti della mancanza di ABS. Senza manomettere alcunché!
    Attendo notizie da parte tua, e forsa anche da Ivan che , speriamo mi legge, se no sarò costretto a disturbarlo per avere, magari, l'e-mail del Sig. Balduzzi .
    Distintamente,
    Cav. Adriano Quadrini
     
  6. Riferimento: Richiesta aiuto pezzi di ricambio Alfa75 TS - Anno 1990 -

    Ah è un consiglio di un meccanico quello di eliminarlo, mentre altri mi han detto che per l epoca era un bel sistema innovativo, a me capitava che si attivasse in frenate a basse velocità senza motivo, l unica volta (ed ho pure tamponato) che mi sarebbe stato d aiuto la frenata è risultata inesistente nonostante la forte pressione improvvisa sul pedale, mah, un mistero, io di mio preferirei lasciarla così com'è, mai mi sognerei di star lì a montare un impianto frenante tipo standard, martedì devo sentire anch io l afra per vedere se han disponibile la ruota fonica che è andata persa, altrimenti davvero non so dove sbattere la testa...in demolizione non ne esistono di 75 con questo impianto...
     
  7. #7Alfista162B4A,5 Novembre 2010
    Ultima modifica di un moderatore: 7 Novembre 2010
    Non conosco L'ABS della 75, ma i primi ABS in generale avevano una logica che a volte creava problemi. Inizialmente c'erano poche ditte (un paio se non ricordo male) che fornivano l'ABS alle case costruttrici di auto. L'ABS della 75 che marca è?
    Se si rileggono i QUattroruote dell'epoca (anni '80) ci furono prove e analisi dei difetti sugli ABS, Mi pare che un'ammiraglia straniera con uno dei primi ABS frenasse malissimo, per niente sullo sconnesso. Scoprirono che la programmazione ed i tempi di risposta dell'impianto facevano sì che la ruota (che sullo sconnesso "rimbalza" cioè un momento toccano terra e subito dopo no) veniva frenata quando non toccava terra e non frenata quando toccava terra... con risultati immaginabili se l'ABS non veniva disinserito. Ci vollero molti anni per arrivare ad ABS sempre affidabili, e comunque in alcune situazioni (neve fresca e fango) andrebbero disinseriti, perché un lieve bloccaggio a bassissima velocità in quelle condizioni fa diminuire gli spazi di frenata.
    Sulle moto, in cui il bloccaggio di una ruota, ha conseguenza più gravi che in un auto, i primi ABS (quelli delle moto turistiche BMW, fatti con pesanti compenti di derivazione auto) non piacevano per niente alla maggior parte dei motociclisti (funzionamento troppo invadente), erano apprezzati solo dai turisti specie su fondi con aderenza non ottimale, ma spesso su asciutto davano più fastidio che altro ai piloti più sportivi ed esperti. Per trovare nelle moto un ottimo ABS (poco invadente, che entra in funzione solo quando serve davvero) si arriva al 2003 con La Ducati ST4s ABS (stesso impianto Brembo poi adottato anche sulle più turistiche Moto Guzzi).
    Questo per dire che se uno ha sempre usato l'auto in condizioni "standard" può essersi trovato bene, mentre se uno ha avuto la sfortuna di aver bisogno dell'ABS in una situazione particolare, per la quale la logica dell'ABS non era ancora stata raffinata, può essersi trovato male.
    L'esempio moto era anche per far capire che non c'è da aspettarsi grande aiuto dai preparatori: anche in auto i piloti preferivano usare la propria esperienza che subire un ABS dalla logica primitiva.

    Per le sfere, se sono come le Citroen (che hanno sia le sospensioni idropneumatiche che i freni comandati dallo stesso impianto), ne ha parlato spesso Quattroruote, e forse anche RuoteClassiche. La sfera (la forma che sopporta meglio la pressione) lì viene usata sia come molla (dentro in parte c'è un gas inerte, mi pare azoto, in parte fluido idraulico, separati da una membrana di gomma), che come accumulatori di pressione. Col tempo la membrana perde la sua elasticità e non tiene più la pressione, si rompe (in molti casi non durano nemmeno 10 anni). Di queste sfere ce ne sono di diversi tipi a seconda dell'auto in cui erano montate. Per rifare credo le rifacciano, bisogna sentire qualcuno che si occupa di Citroen d'epoca, ma sono cose molto costose. Anni fa un mio amico, appassionato di Citroen vendeva una DS,e mi diceva che il problema erano i costi di gestione dell'impianto idropneumatico , quando andavano sotituite le sfere e trovare qualcuno bravo che sapesse ancora metterci le mani.

    Penso che per la 75 ed il suo ABS bisogna che uno si studi bene l'impianto e poi magari vada a cercare i pezzi che non trova come Alfa, come ricambi universali (p.es. quel che è Bosch, come formitore di primo equipaggiamento, per la mia 75 lo ho finora trovato senza problemi come ricambio Bosch :: Dromokart ::, anche quello non più fornito da Fiat Auto) o come ricambio di altra marca di auto che montava lo stesso ABS, o almeno gli stessi componenti.
    Mi stupirei se i sensori non si trovassero, al massimo potrà esserci da modificare il connettore (basta quello a fa cambiare un codice ricambio, ma per un bravo elettrauto non è un problema adattare un connettore).

    Non ho guardato se sui manuali d'officina c'è anche l'ABS, sarebbe da scaricare dal solito Craigg's Place, se uno se la cava con l'inglese tecnico.
    E' il classico caso in cui o si ha una persona di fiducia che si da da fare (come un meccanico o concessionario Alfa che 20 anni fa conosceva bene queste auto) o bisogna imparare ad arrangiarsi da soli per reperire il necessario, cercandolo anche all'estero, se in Italia non si trova. Coi veicoli storici è la norma.
    In bocca al lupo.

    Riguardo alle sfere, il concetto è lo stesso della "palla" che si mette vicino agli autoclave: è un accumulatore di pressione. Se la membrana è rotta c'è solo liquido non funziona più come accumulatore di pressione (la pompa dell'aurtoclave si accende molto più spesso del solito, ma per il resto funziona). E per come sono fatte non credo che si riparino, ma che vadano sostituite (sono saldate ed alcuni tipi di sfere per Citroen mi pare danneggiavano la membrana già chiudendola, andrebbe fatta una ricerca sulle riviste della Editoriale Domus in merito, ci sono articoli con foto e spegazioni, riguardo alle Citroen).

    Nota per i moderatori: ho scritto oltre 40 minuti dopo la mia risposta precedente, se credete potete unirle.
     
  8. L'impianto ABS della 75 è Teves.
     
  9. #9andrea2.0.t.s.,8 Novembre 2010
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Dicembre 2010
    c'è un ricambista su ebay.de che ha in vendita due pezzi per l impianto abs dell alfa 75, proprio quelli con la "palla", vuole una bella cifra però...

    I sensori ho visto che sono marchiati "ate", ti consiglio di sentire la "afra" di milano che forse ha qualcosa...