Riconoscere cerchi ovalizzati

Discussione in 'Pneumatici - Cerchi' iniziata da A S P I D E, 3 Ottobre 2013.

  1. Come da titolo....c è un modo per accorgersi per tempo?

    Se un privato ti vende (con la consegna a mano) dei cerchi a buon prezzo (senza gomme), se sono rigati o piegati sul bordo, te ne accorgi da solo senza problemi.....ma c è anche un modo per accorgersi subito se sono ovalizzati?
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Come riconoscere i cerchi originali e quelli no? Pneumatici - Cerchi 31 Luglio 2009
    Info Riconoscete questi cerchi? Pneumatici - Cerchi 23 Agosto 2007

  3. re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    normalmente è molto difficile accorgersene, anche perché se son talmente ovalizzati da vederlo ad occhio son quadrati!!
     
  4. re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    No.

    No.
     
  5. re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    Vista la consegna a mano hai una carta a tuo favore,farli controllare da un gommista prima di saldare
     
  6. re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    Proporrei di andare insieme a colui che te li vende da un gommista della zona, e far fare l'equilibratura, e poi pagarli una volta che sia il venditore che l'acquirente si siano accertati che siano diritti o per lo meno in tolleranza.
     
  7. re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    Quoto quadrifoglio

    Inviato dal mio GT-S5570 con Tapatalk 2
     
  8. re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    Certo che sì... li monti su un asse posteriore della tua auto e li fai ruotare a mano, vedi subito se girano male...

    Altrimenti non ti resta che il gommista...

    :ernaehrung004:
     
  9. #8bobkelso,4 Ottobre 2013
    Ultima modifica: 4 Ottobre 2013
    re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    Ciao, scriverò un po' lungo :p..da patito di biciclette ho "la fissa" di avere
    dischi dritti anche sulle auto ventennali (cerchioni più vissuti..
    quando li prendi sono quasi sempre leggermente storti)

    Nella mia esperienza:

    - di solito è il lato interno che può essere ovalizzato
    (il lato esterno avendo l'irrobustimento dei raggi di solito non si ovalizza,
    si sbecca o si piega solo sul risvolto e nel caso lo vedi ad occhio
    mentre la sede sul canale dove si appoggia il pneumatico rimane sana; fanno
    eccezione a questa regola solo i rari cerchi stile "canale rovesciato" o simili)

    - se parliamo di alluminio ovalizzazioni di pochi mm difficili da vedere ad occhio
    capitavano soprattutto con i cerchi di un po' di anni fa' (era lega molto tenera
    e malleabile, infatti i cerchi necessitavano di molto materiale pesavano un botto,
    oggi le leghe sono un po' più rigide ed elastiche, per piccole botte flettono
    leggermente senza rimanere deformati, se invece la botta è tosta quando
    cedono spesso la deformazione è più che qualche mm)

    Metodi vari se chi ti vende i cerchi ha pazienza di lasciarti fare:

    - per cerchi non gommati e se i raggi non sporgono (sennò si graffiano)
    puoi mettere un cerchio a terra faccia in giù e sopra un cerchio a faccia in sù,
    così hai i rispettivi bordi lato interno uno contro l'altro combacianti
    a fare da riscontro visivo per capire se sono tondi o meno,
    ..ovalizzazioni di 3mm le vedi facile! ..poi se hai pazienza e
    non sono molto sporchi potresti vedere anche ovalizzazioni da 2mm..

    - con lo stesso principio potresti fabbricarti una specie di calibro di legno
    (una stecca con due tacchetti sporgenti, uno fisso e uno a distanza regolabile fissato
    con un galletto o anche solo con lo scotch, per "pinzare il cerchione" da testare)
    e controllare se il diametro del bordo del cerchio è costante in tutte le direzioni
    o in alcuni punti rientrati per una botta la pinza ha qualche mm di "gioco"..

    - i gommisti riescono a occhio a vedere ovalizzazioni di 3-2mm facendo
    rotolare i cerchi sul pavimento liscio dell'officina e vedendo se "sbandano"
    (io ci ho provato ma non ci riesco, o bleffano :confused: o ci vuole un po' di allenamento)

    - come hanno suggerito si possono montare su un mozzo e farli girare
    (con delicatezza, sennò si muovono i gommini delle sospensioni e
    non capisci se è storto il cerchio o si è mosso il mozzo);
    se vuoi notare anche ovalizzazioni di solo 1-1,5mm occorre anche
    aggiungere con un riferimento visivo fissato a sfiorare il cerchio
    (es. un cartoncino fissato con un pezzo di scotch)

    - la prova sull'equilibratice, che può girare alla velocità voluta,
    è più facile se hai poco tempo (e se è in zona a portata di mano),
    vedi facilmente ovalizzazioni da 3mm; se metti in fianco
    un riferimento come detto sopra vedi anche fino 2mm /1,5mm ,
    invece per vedere se girano dritti a 1mm (non indispensabile, si possono usare lo stesso)
    può essere meno precisa del mozzo dell'auto (per minimi problemi su serraggio o cuscinetti)

    - mi son tenuto un vecchio mozzo di scorta da montare in morsa in garage
    per controllare con calma i cerchi e pneumatici senza dipendere dal gommista,
    stile centratura ruota di bicicletta, ho sempre trovato ovalizzazioni solo lato interno

    - nel caso li faccio ricentrare dalle ditte specializzate a 20-25e
    (spesa se gli telefoni e ti fai dire dove puoi incontrare il loro furgone che fa i ritiri
    e le consegne; si spende fino a 35-40e se invece fa da tramite un gommista) per cui
    se trovi un cerchio storto ma il set ti piace tratta un filo il prezzo e poi prendili pure


    Ps.: oltre all'ovalizzazione, per i cerchi di alluminio guarda anche che il foro centrale
    non sia vistosamente consumato o divorato dall'ossidazione
    , che poi ballano un po' sul mozzo
    durante il montaggio, niente di grave, fino a 1mm di gioco si possono usare lo stesso
    senza problemi avvertibili nella maggior parte dei casi, ma se noti il difetto
    del centraggio dopo averli presi a prezzo pieno un po' ti girano le scatole;
    idem guarda che il bordo interno non abbia una forma spigolosa e leggermente
    diversa dal bordo esterno, potrebbe essere già stato tornito dopo una prima
    ricentratura del cerchione
    , vedi spiegazione qui sotto

    - la ricentratura: chi usa il macchinario idraulico, chi da bravo artigiano le classiche mazzate,
    poi fanno la finitura con il tornio del lato lavorato così torna dritto entro 0,3 mm e danno una
    pennellata di vernice grigia protettiva sempre sul lato lavorato; se lavorano il lato interno
    il più delle volte riescono a non graffiare la vernice della faccia esterna;
    (se il cliente lo richiede aggiungendo una spesa fanno anche la verniciatura totale a polveri)

    Ps.: se ho capito bene, il giochino della finitura al tornio se l'operatore è bravo
    lo fa mangiando materiale verso l'esterno, la sede conica dove appoggia il pneumatico
    viene ricreata spostata verso l'esterno del cerchio di 1 mm ma praticamente
    con lo stesso diametro iniziale, anche se mancasse qualche decimo di mm sul diametro
    l'elasticità del cerchietto metallico e dei talloni in gomma del pneumatico
    fa fare lo stesso una buona presa tra cerchio e pneumatico;
    se l'operatore è meno bravo invece mangia più che pochi decimi di mm del diametro della sede,
    per questo si dice che è prudente non far rettificare il cerchio più di una volta (qualcuno dice 2)
    (due centrature con rettifica finale al tornio fatte male e la presa del pneumatico
    sulla sede diminuisce; non si sgonfia comunque, ma credo che in frenata o forte accelerazione
    potrebbe "ruotare" leggermente sul cerchio solo dal lato lavorato e stressare il pneumatico)
     
  10. re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    Il foro centrale ha più la funzione di centrare il cerchio sull'equilibratrice del gommista, sull'auto il centraggio è dato dal serraggio alternativo e progressivo dei 4 (o più) bulloni di fissaggio...

    L'aggiustamento di solito viene fatto a caldo usando la fiamma, tant'è che nel 99% delle riparazioni è conseguente la riverniciatura.

    L'uso del tornio è sconsigliabile per il fatto che sottrae sempre materiale e può causare la fragilità del cerchio stesso...

    Un cerchio si può definire ovalizzato quando la rotazione anomala è riferita alla flangia di attacco, il canale o i bordi danneggiati si definiscono "piegature", peraltro quasi sempre riparabili...


    :ernaehrung004:
     
  11. #10bobkelso,4 Ottobre 2013
    Ultima modifica: 4 Ottobre 2013
    re: Riconoscere cerchi ovalizzati

    Ciao Maurizio, ti riporto la mia esperienza:
    alle due ditte zona piacenza (una raddrizza anche cerchi ferrari)
    dove ho chiesto (ad oggi mi hanno fatto una dozzina di cerchi)
    per "piegature" :D piccole mi hanno detto entrambi che operano a freddo
    (ci sono poi dei video in rete per chi usa la pressa idraulica a freddo e a caldo),
    la fiamma (che stressa anche lei il cerchio) pare sia riservata a botte belle visibili,
    quelle in effetti che si snerverebbero e perderebbero di tenuta se fatte a freddo..
    una ditta delle due sentite addirittura mette il cerchio sulla macchina per ruotarlo
    e bloccarlo ma poi quando possibile preferisce usare la mazzetta alla pressa idraulica..

    Per la (ri)finitura al tornio dopo la centratura avevo le stesse tue preoccupazioni
    ma ho misurato i cerchi dopo lavorazioni e dimensionalmente sono perfetti, giocano
    sulla posizione della sede conica (la spostano verso l'esterno) come spiegato sopra
    per non ridurre (al più pochi decimi di mm) il diametro, con un disegno lo spiegherei meglio..
    Magari altre ditte non la fanno, credo sia una specie di contentino per il cliente,
    vengono pulite le tracce della ricentratura, il bordino verticale torna anche lui con i fianchi
    belli dritti e la pista dove si appoggia il cerchietto del pneumatico viene veramene tonda
    (misurato con il cerchio sul mozzo sulla morsa, precisione entro 0,3mm)

    Ps.: a dirla tutta..un cerchio con piegature di 3 mm sarebbe raddrizzabile
    anche solo usando la mazzetta a freddo senza attrezzature esotiche
    ma ci vuole l'esperienza di un artigiano di una volta, un paio di gommisti
    che conosco se la cavano bene con i cerchi in ferro
    e solo discretamente con quelli in lega (abbiamo fatto una prova);
    oggi con il macchinario possono farlo anche persone meno "artiste"
    e soprattutto in modo più rapido "economicamente" vantaggioso..

    Sul centraggio del cerchio sull'auto fatto solo con i bulloni non sono sicuro,
    per via del peso della ruota e degli attriti nel serraggio e del gioco nei filetti
    sospetto che i bulloni per quanto a testa conica possano sbagliare il centraggio
    di 0,5-0,8 mm (di meno, ti do ragione, se si fa la procedura a regola d'arte
    ruotando la ruota mentre si fa il serraggio), in questo senso il foro centrale
    quando ben a misura garantirebbe di avere la precisione maggiore,
    ma mi rendo conto è una distinzione di lana caprina, abbiamo fatto il conto in un'altra
    discussione che se la ruota fosse montata decentrata di 0,5-0,8 mm non darebbe nessuna
    vibrazione da squilibratura delle masse, alla peggio un filo di vibrazioni per rotolamento
    non tondo solo se si sommassero anche altri minimi difetti geometrici del pneumatico..