trazione Anteriore, Posteriore, Integrale, qual'è la migliore?

Discussione in 'Schede Tecniche' iniziata da andrea-cesenat, 29 Agosto 2009.

  1. Trazione anteriore
    Il motore viene sistemato in blocco con il cambio e differenziale in asse (parallelo) con l'asse che porta alle ruote motrici e sterzanti.
    vantaggi
    la trazione anteriore risulta leggera e economica nella realizzazione, buona tenuta di trada.
    svantaggio
    su vetture a grandi cavallerie slitta, perchè è leggero l'anteriore e il pneumatico non riesce a scaricare tutta la potenza.

    Trazione posteriore
    Il motore si trova perpendicolare rispetto all'asse anteriore con un'albero che trasferisce sull'asse posteriore, il cambio alcune lo hanno davanti altre dietro insieme al differenziale per migliore bilanciamento.
    vantaggi
    se esperto, hai un totale controllo dell'asse anteriore e posteriore specialmente in curva, comunque riesce a trasferire la potenza a terra anche sulle grandi potenze.
    svantaggi
    risulta essere costoso, su strada a scarsa aderenza faticando a marciare costringendoti in alcuni casi al sovrasterzo.

    Trazione integrale
    il motore posto come quella posteriore con l'albero che raggiunge il mezzo dell'automobile, dove partono due alberi che raggiungono gli assi.
    vantaggio
    Il trasferimento motrice, può essere distribuito proporzionato, uguale, a comando elettronico o manuale, buona tenuta di strada, particolarmente in quelle a scarsa aderenza.
    Svantaggio
    ruba qualche CV al motore portandolo a un consumo maggiore, è costoso.

    Ne vogliamo parlare?
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    plafoniera anteriore alfa GT Schede Tecniche 25 Novembre 2018

  3. trazione anteriore
    Le automobili a trazione anteriore che trasmettono il moto sulle ruote davanti, le quali si possono dividere anche a seconda della disposizione del motore rispetto alle ruote motrici, infatti possono essere con motore frontale come la 145 a boxer (il motore è disposto principalmente anteriormente all'asse delle ruote) o arretrato (il motore è disposto per l maggior parte dentro l'interasse del mezzo) come ad esempio la 155.
    La trazione anteriore è più leggera rispetto a quella posteriore ed integrale poiché non ha bisogno di lunghi alberi di trasmissione per passare l'energia nella zona posteriore fino alle ruote dell'auto ed è anche più economica da realizzare.
    La trazione anteriore rispetto a quella posteriore in caso di emergenza (sovrasterzo o sottosterzo dell'autoveicolo) permette una facile ripresa del controllo anche dal guidatore meno esperto, la trazione posteriore invece ha dalla sua parte una risposta più sportiva nel comportamento, l'assetto della trazione può accadere anche a una trazione anteriore con un telaio non adeguato e comunque tutto è legato alla bontà del telaio dell'automobile.
    Le trazioni anteriori, soprattutto se molto potenti, possono avere dei problemi di trazione ovvero di slittamento delle gomme, che può essere controllato con l'utilizzo di traction control system, ovvero di controlli della trazione.
    Un altro svantaggio della trazione anteriore si incontra nell'impossibilità di controllare l'asse posteriore se non tramite il freno a mano, ma se sei esperto.
    ciao
     
  4. In casa Alfa Romeo nel passato coll'anteriore, c'è stata l'arnia, alfasud, la 33, ma nelle attuali, la 145, 156, 147, 146, 155.........e le altre.
    Le migliori espressioni sono state col motore boxer nato nel 1971, evoluto fino quasi ai giorni nostri, la alfasub, la 33, 145, 146.
    Con il 1300 da 75 a 79 cv (motore molto nervoso)
    alfasud, 33, 145, 146
    1500 dai 85 ai 105 cv
    alfasud, 33, arnia
    1600 da 103 cv la 145 e la 146
    1700 da 107 cv sulla 33 e la sprint, col 16V Ei da 137 cv nella 33 e la 145 e 146, quest'ultimo motore è veramente cattivo, di coppia e potenza, la prima è una carratteristica dei boxer col 16V potenza in alto.
    Coi motore in linea e il busso, tutte quelle attuali dai 105 cv in un 4 cil. fino al V6 nelle GTa da aspirato a 327 turbo 420 cv nelle competizioni, montato nella 147 e nella 156, sul stradale da 240 cv nella 155, 147, 166
    Con questi cavalli con un telaio medio e corto si riesce a guidare bene e a controllare anche forzando fino ai 140 cv, quando si oltrepassano questi cv, bisogna saper smusare in usita di curva, cioè le gomme anteriori patinano, dando una frustata al mezzo, il pericolo è il posteriore che se non sta dritto e si interviene solo col freno a mano per radrizzarlo (solo per esperti); porta a una guida pulita e semplice, un problema se si entra veloce in curva che si tende ad andare in sottosterzo andando "dritto", il sovrasterzo non esiste e si rimedia dando coppia al motore e freno a mano.
    Sulle competizioni ha riscosso molti successi la 156 V6 col posteriore "allegerito".
    ciao
     
  5. #4andrea-cesenat,9 Settembre 2009
    Ultima modifica: 9 Settembre 2009
    Trazione posteriore
    Questo non preclude la possibilità di posizionare il motore sia anteriormente che posteriormente.
    La trazione posteriore era molto utilizzata fino agli anni ottanta, a partire dai quali gli si preferì la meno costosa trazione anteriore.
    Molte case automobilistiche tuttavia la continuano ad utilizzare, specialmente su modelli sportivi dove questo tipo di trazione può sfruttare al massimo la sue peculiarità.
    I vantaggi dinamici della trazione posteriore riguardano la migliore aderenza sull'asciutto in accelerazione a causa di quest'ultima che appesantisce il retrotreno della vettura, ed inoltre le ruote.
    Con l'adozione al posteriore di un differenziale autobloccante vedi la 75 TS (esistono vari tipi: al 25%, 50%, 75% etc. etc.) i problemi di aderenza ci sono sui fondi a scarsa tenuta, tipo ghiaia o terra.
    A differenza degli altri tipi di trazione, la posteriore permette, ad un ottimo ed esperto pilota, di poter controllare agevolmente gli assali anteriore e posteriore indipendentemente, per averne un controllo totale, sullo sterzo per dare direzione alla macchina in sovrasterzo o sottosterzo, sul posteriore usare freno motore scalando o accelerare gradatamente facendo in modo che si appesantisca.
    La trazione posteriore risulta essere però maggiormente instabile sui fondi a scarsa aderenza, ed è più complicato recuperare il controllo della vettura in sovrasterzo.
    Inoltre il prezzo di una trasmissione di tipo posteriore risulta più elevato, in quanto occorre l'albero di trasmissione se il motore è anteriore; per lo stesso motivo la vettura nel suo complesso risulta più pesante di una a trazione anteriore.
    Continua ad essere utilizzata ancora oggi in specifici modelli di alcune case (spesso più per motivi di tradizione automobilistica), anche se molto spesso è relegata a modelli di prestigio.
    Il telaio richiede una distanza minima del passo degli assi, perchè se sono molto vicini, risulta difficile controllarla la vettura a raddrizzarla.
    L'alfa la utilizzo sulla duetto, spaider, alfetta, 75, 90, alfa 6, giuglietta (giuglia), la 2000, la GT utilizzando il 1.3, 1.6, 1.8 e 2.0, le ultime tre cilidrate sono state le più usate, con carburatori bicorpo.
    Dal '86 si fecero i primi 2.0 IE.
    Ora esiste la versione Q2, che si può richiedere con la trazione posteriore oppure la C8, che la sportiva di eccellenza della casa 4.7 V8 da 450 cv, 0-100km/h in 4.2 secondi.
    Nelle competizioni con la trazione posteriore si va indietro negli anni 20, ha cullato perfino la scuderia Ferrari, comunque rimanendo nel presente ha riscosso successo la nelle autodelta la giuglia GT, giuglia TZ2, poi per finire l'ultima la 75.
    ciao
    ;)
     
    A rossleemay piace questo elemento.
  6. Aggiungo inoltre che proprio l'alfa stava lavorando ad una trazione anteriore. La 75 infatti sarebbe dovuta essere a trazione anteriore ma successivamente per motivi di costi si decise semplicemente di ricarrozzare la giulia. In realta la fiat non ha fatto altro che continuare il progetto. Era gia nei piani alfa abbandonare la TP e utilizzare la TA per la maggior parte delle vetture e le quattro ruote motrici per i modelli piu potenti (proprio come adesso)
     
  7. Oila Xenos,
    mo questa proprio non la sapevo, sono uomo felice :D la mia 75 è una TP :rolleyes:
    un link con le belve del biscione
    Varano
    comunque quando si fa una vettura TP o TA conta molto il passo degli assi e il bilanciamento davanti-dietro, perchè ci sono delle TP fatte non perfette altre meglio e così le TA, ad esempio la 75 è leggermente leggera davanti, la 90 lo era dietro, lo dico perchè le ho guidate.
    ciao
     
  8. io so solo una cosa:
    la giulietta che ho avuto era eccezionale come distribuzione dei pesi: aveva un comportamento neutro, forzando la mano fischiavano le gomme davanti per un attimo per poi appoggiarsi e, poi, trasferire il carico al posteriore
     
  9. Ma lo sai che l'ho sentito dire ancora questa cosa.....ci devo credere allora ;)
    peccato che hanno abbandonato un progetto simile :mad:
    ciao ;)
    :decoccio:
     
  10. Con trazione posteriore si porta a una guida "rotonda" nel senso che se entri a spigolo in curva, rischi ti trovarti in sotto-sterzo per poi ritrovarti l'anteriore a tagliare bruscamente, perchè non hanno trazione per poi ritrovarti il posteriore che per inerzia tende a sculettare e se non scali e cavi il gas non recuperi la vettura rischiando anche un testacoda, mentre la sua traiettoria è quella di entrare largo e chiudere a metà curva un pò prima facendo andare di traverso la vettura col freno motore per poi appesantirlo dando coppia al motore, si appesantisce e si esce controllando di sovrasterzo delle volte, ecco perchè è chiamata la guida sportiva, però un osservazione mi riusciva bene con la 90, meno con la 75 a carburatori, perchè è più pesante, questa TS avendo l'autobloccante nel differenziale non riesce felicitamente, però viaggia su dei "binari", è chiaro che è una manovra per esperti.
    un video dove c'è battaglia tra delle TA e TP e TI.
    YouTube - Alfa 156 Valencia 2007 FIA WTCC
    ciao
     
  11. La cosa è abbastanza semplice! Una vettura a trazione anteriore è molto più facile ed intuitiva da guidare mentre una a trazione posteriore è molto più difficile anche se in sostanza è più divertente:D io ne ho guidata una per tanti anni e sull'asciutto era una meraviglia e ti dava sensazioni più complete ed intense:eclipsee_Victoria: