Twin spark su IV serie

Discussione in 'Iv Serie' iniziata da alessio33, 16 Maggio 2009.

Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. Salve, nei prossimi mesi sarei tentato di acquistare un duetto del 90 2.0. L'auto ha 150.000 km e quindi si dovrebbe rifare il motore.
    Visto che ho la disponibilità di un twin spark 2.0 di 75 mi è venuta l'idea di montarlo. A quanto so hanno lo stesso basamento con il vecchio bialbero. Secondo voi ci vogliono troppi lavori per sostituirlo?
    e l'auto puo tenere i 150 cv di questo propulsore?
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    IV serie che traballa sullo sconnesso Iv Serie 25 Marzo 2014
    Dubbi ruote/borchie Duetto IV serie 1600 Iv Serie 19 Maggio 2013
    Duetto 4a serie 2.0 i.e Regolazione del minimo Iv Serie 3 Novembre 2011

  3. A livello di durata credo che mettendolo nel duetto (bellissima l'ultima serie...) con il cambio del duetto avresti un bel bolide.....

    A livello di montaggio non saprei con esattezza se i supporti combaciano perfettamente.....bisogna controllare bene, ma non penso siano così diversi, al max con qualche modifica si risolve....

    Il fatto però è che l'auto perde la sua originalità....
     
  4. cmq gia di suo il duetto ha un cambio abbastanza lungo difatti è stato ideato per il 2.0 130 cv a carburatori quindi siamo li con li..
    io ho paura per il supporto dell'albero di trasmissione e per il differenziale.
    La frizione è molto resistente difatti puo sopportare oltre 160 cv visto con i miei occhi..
     

  5. Molte Giulia GT sono state preparate fino a 200CV con l'albero di trasmissione originale.....visto che i modelli sono quasi quasi fotocopia, (anche se l'albero di trasmissione cambia nella lunghezza delle due parti) non dovrebbe essere quello il problema, tanto più questo------>::cop:: :D
     
  6. e allora secondo te quali sono le parti meccaniche che potrebbero subire lo stress maggiore..
     

  7. Nessuno in particolare...stiamo parlando di circa 15CV di differenza e un pò di coppia in più.....Il primo elemento che cede è la frizione, ma se hai tu stesso detto che è OK sei a cavallo....:)
     
  8. Io non rovinerei mai un progetto come quello del Duetto sporcandolo con un Twin Spark...non per il motore, sia chiaro, ma perchè otterresti un ibrido dal dubbio gusto collezionistico.
    E poi, perchè il motore a 150mila km andrebbe rifatto? ...se gira bene, non vedo il problema.
     
  9. L'auto ho intenzione di tenerla per me quindi non ho intenzione di venderla in futuro e poi manterrei i pezzi sostituiti nel caso si neccessiti un operazione del genere...
    Il motore ormai consuma piu olio che benzina vanno rifatte le termiche..
     
  10. Quoto Audace...al di là delle complicazioni legali e tecniche, sostituendo il motore l'auto perderebbe tutto il suo valore storico e di conseguenza economico...
    Fatti consigliare da un meccanico esperto che faccia le proprie valutazioni, potresti cavartela sostituendo solamente guidavalvole e relativi paraolio...;) :decoccio:
     
  11. Sono daccordo che un Alfa simile (che mi è sempre piaciuta) va conservata come è.
    La trasmissione reggerebbe: viene dimensionata in base alla coppia del motore, ed il Twin Spark della 75 ha un po' più di coppia massima del 2.0 a iniezione, ma più o meno la stessa della Duetto 2.0 Veloce coda tronca a carburatori.
    Anche gli pneumatici (quelli maggiorati del Duetto) il differenziale (autobloccante per scaricare i cavalli) sono paragonabili alla 75 TS.
    Il problema è che il motore Twin spark non credo ci stia nel cofano motore. Non starebbe neppure nella Giulietta 116, che ha il cofano motore più lungo e largo delle Giulia (e derivati).
    Nella 75 il radiatore è spostato molto più avanti (per far posto ai VM diesel?), e la 75 TS ha lo stesso cofano bombato delle 75 6V.
    Il 6V delle 75 è più o meno lo stesso di quello delle Alfetta GTV 6 2.5, ma nel GTV hanno dovuto metter una brutta gobba sul cofano per farcelo stare, che rovina la linea filante del muso.
    Il Twin spark ha una testata molto più alta del bialbero standard: sono circa 24,5 cm di altezza dalla sommità del basamento alla sommità del coperchio passacavi delle candele. Nel Duetto mi pare hanno dovuto addirittura scavare il coperchio punterie per far passare il condotto di aspirazione, senza toccare il cofano. Nella 75 filtro aria (che è molto grande per non strozzare l'aspirazione), debimetro e corpo farfallato con relativi condotti, hanno spazio per rimanere a destra del motore e del condotto di aspirazione.
    In più il TS ha il secondo spinterogeno che sporge davanti all'asse a camme di scarico, per circa 15 cm, ma comunque resta dietro e sopra il radiatore che è molto staccato dal motore, circa 28 cm dalla fine coperchio valvole all'elemento radiante).
    In un Duetto oltre a una gran gobba sul cofano (per far entrare la testata col condotto spirazione sopra) lo spinterogeno potrebbe finire contro o sopra il radiatore, e anche se restasse sopra andrebbe tagliato il cofano dove c'è la nervauta con le cerniere. Si rovinerebbe completamnete il fascino del bellissimo muso del Duetto, salvo ridisegnare tutto con una gobba più evidente di quelle di una Jaguar E Type, o altrettanto grande ma più lunga di quella della Alfetta GTV 6
    Volkswagen South Africa – Citi
     
Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.