Acciaio elastico per auto più sicure

Discussione in 'Informatica e Tecnologie' iniziata da lybra, 23 Settembre 2007.

  1. Acciaio elastico per auto più sicure

    Due noti centri di ricerca tedeschi dedicati allo studio e sperimentazione su ferro e acciaio, il Max-Planck Institut für Eisenforschung e lo Stahlinstitut VDEh, hanno sviluppato una lega d’acciaio che tende ad aumentare la propria resistenza in caso di allungamento. Applicato ad una lamiera d’automobile il nuovo materiale si presenterebbe così duttile da assorbire in maniera ottimale l’impatto di uno scontro, rimanendo al contempo abbastanza resistente da proteggerne gli occupanti.

    In termine tecnico si tratta di un acciaio TWIP (Twinning Induced Plasticity), caratterizzato cioè da meccanismi di deformazione per geminazione; in parole più semplici si tratta di una lega d’acciaio con elevatissimo valore di deformazione unitario a rottura (fino al 95%), in grado di trasferire le deformazioni a tutta la lunghezza dell’elemento metallico, assorbendo valori di energia specifica molto elevati.
    Nei TWIP l’area su cui l’impatto va a scaricarsi è molto più ampia di un comune acciaio e li rende quindi adatti all’utilizzo in campo automobilistico per paraurti, parti del telaio e strutture delle portiere.
    Nonostante l’elasticità e la duttilità dimostrate anche dalla foto allegata, prima di un utilizzo massiccio di queste leghe sarà comunque necessario sperimentarne sia il grado di allungamento alla rottura e fino a quale percentuale può essere considerato affidabile.

    fonte: autoblog
     
  2. Interessante, ma mi domando se cambi qualcosa sul comportamento dinamico delle vetture
     
  3. Credo dovrebbero essere più stabili nell'iserimento in curva ed inoltre dare una maggiore manovrabilità nel traffico, ma io penso il problema sicurezza non si perderà qualkosina nei crash ?=??
     
  4. molto molto interessante, ovviamente avrà un limite di "estensione"
     
  5. Mi interesserebbe particolarmente approfondire l'argomento per applicazioni pratiche in altro settore, non automotive comunque ma, sui siti degli enti di ricerca che hai citato non ho trovato riferimenti. Oltre ad Autoblog hai altre fonti?
    grazie
    Len