Alfa 159 - 1.9 jts - catena distribuzione

Discussione in 'JTS' iniziata da yurkomeni, 12 Ottobre 2009.

  1. 159 1.9 JTS 2006:improvvisamente mi sono accorto di un leggerissimo "seghettamento"andando a velocità costante.Dato che si approssima la scadenza dei 60.000,mi sono rivolto al mio amico capofficina ufficiale,il quale mi ha detto che è un difetto di parecchie autovetture 1.9 e 2.2,a diversi kilometraggi,in quanto si allunga la catena per deformazione,il tendicatena è al limite e la centralina interviene di continuo a correggere la situazione,fino che si accende la spia sul cruscotto ed il motore va in recovery.In alfa sapevano benissimo del problema ma non hanno provveduto a richiami,nè risulta che si possa sostituire fuori garanzia,trattandosi di "vizi e difetti d'origine".
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Elaborare motore 2.2 JTS su Alfa 159 JTS 14 Febbraio 2012
    Spia "far controllare il motore" Alfa 159 1.9 JTS JTS 13 Febbraio 2012

  3. Re: catena distribuzione

    ricorda che ai 60 mila va comunque rifatta tassativamente la distribuzione come da programma, meglio non andare oltre.

    forse la tua ha avuto un'usura lievemente maggiore
    dubito che a 60 mila km possano considerare la garanzia per un organo in scadenza
     
  4. Re: catena distribuzione

    La distribuzione è a catena e andrebbe rifatta a 250.000km; il libretto della 159 non riporta una scadenza precisa; secondo me ci sono i presupposti per una sostituzione anche fuori garanzia; probabilmente ci sarà una copartecipazione della spesa; io agirei in questo senso chedendo la verifica di un ispettore Alfa. se ciò viene negato sentirei qualche rivista specilizzata (tipo Quattroruote)
     
  5. Re: catena distribuzione

    chiedo scusa
    mi son confuso con la 156
     
  6. Buongiorno a tutti,
    sono nuovo del forum e ringrazio anticipatamente gli Alfisti che vorranno darmi il loro parere su quello che mi è capitato.
    Nel mese di Aprile 2008 ho ritirato la mia attuale vettura,una BRERA 2.2 seconda serie e fino all'inizio del 2010 tutto bene.
    dopo aver percorso circa 30000 Km. si è accesa la spia che consigliava di controllare il motore. Il meccanico autorizzato AR. dopo i dovuti controlli,
    ha riscontrato un'anomalia dovuta alla catena della distribuzione che ha successivamente sostituito, per fortuna ancora in garanzia.
    Ma io chiedo: la catena della distrbuzione non doveva essere più sicura e longeva della vecchia cinghia, che si doveva sostituire dopo aver percorso
    i soliti 80000 Km. circa altrimenti erano guai? per il pericolo di rottura e inevitabili danni a valvole, pistoni, ecc.ecc.
    Un cordiale Saluto a tutti. BRERA 2.2
    _________________
     
  7. La catena è solo più sicura della cinghia ma non garantisce precisione a lungo andare, la soluzione ottimale rimane la cinghia.
    L'unico neo è la rottura della stessa, i cuscinetti si possono rovinare anche con la catena.
     
  8. L'unico problema è l'ALFA ROMEO che purtroppo ha dimostrato a me' dopo 25 anni di alfa (tuttora ne ho tre) l'incapacita' di fare un'auto affidabile ,vergognosamente assemblate e sempre piene di problemi...le piu' belle in assoluto e le piu' inaffidabili...il cuore prevale sulla ragione..adesso basta ,la prossima auto sara' tedesca che sicuramente non sara' esente da difetti ma al confronto ......un'alfa di tre' anni la paragono ad una tedesca di 10 anni....il mio portafogli ha un limite..come la pazienza.
     
    A kormrider piace questo elemento.
  9. Una catena allentata non può dettare un parere negativo generalizzato.
    Oramai i tedeschi vivono di rendita, anche loro hanno problemi di affidabilità. Basta guardare i richiami di Mercedes e BMW, i guai delle valvole Opel o il mito giapponese decaduto.
    Noi continuamo a pagare per i bidoni arrugginiti prodotti negli anni 70/80 (131/Alfasud), attualmente i modelli italiani come qualità sono nella media europea.
     
  10. Buon giorno a tutti,haimè sono caduto anch'io in questo fastidioso inconveniente ...acquisto 159 jts 2.2 dopo aver percorso solo 28.000km in circa due anni e mezzo (ormai fuori garanzia) bip bip avaria motore, porto subito in officina ALFAROMEO fanno subito una biagnosi, responso, catena da sostituire dandomi delle spiegazioni non molto esaudienti.

    Subito mi attivo, anche perchè in sostanza di motori ho qualche esperienza in merito, il difetto non è molto rilevante a livello tecnico si tratta di un'allungamento fisiologico delle maglie della sudetta gli organi lettivi della catena subito registrano questa anomalia facendo comparire la lucina color ambra sul dispey. In pratica la sofisticazione dei lettori non è a pari passo con le tolleranze che dovevano essere programmate nella centralina la quale per tenere in fase il motore ogni secondo corregge il difetto fisiologico meccanico.
    Ho preteso la riparazione in garanzia da FIAT auto: con po' di fatica è qualche incazzatura devo ammettere che la cocessionaria è stata esaudiente è professionale....... catena, variatore di fase, due tendi catena e sensori ottici per un totale di 730 euro + 520 euro di manodopera tutto a spese della concessionaria spero di essere stato chiaro, saluto tutti voi,Antonio.
     
    A kormrider piace questo elemento.
  11. Buon giorno,
    non voglio difendere il gruppo FIAT ma da più di 35 anni che purtroppo acquisto auto per necessita, è posso garantirti che dopo molte auto tedesche ho fatto il contrario di quello che stai o potresti fare, non è tutto oro quello che ti fanno vedere con i gruppi più blasonati d'europa.
    Ho avuto BMW, Audi e WV con difetti veramente imperdonabili che non stò a raccontarti, a mio modesto parere il mondo dell'auto oggi giorno non regala niente a nessuno, con gli scambi commerciali tipo magneti marelli in BMW e bosch in Fiat, questo vuol farci capire il mondo come gira, in sintesi se prendiamo una uaz la costruiamo con tecnici tedeschi la commercializziamo con pubblicità studiate da veri creativi il mondo dell'auto si capovolge, spero che il mio concetto sia chiaro, un saluto Antonio