Scuderia del Portello

Discussione in 'Storia del Mito Alfa Romeo' iniziata da AUDACE, 19 Luglio 2008.

  1. La Scuderia del Portello nasce nel 1982, come squadra Ufficiale Alfa Romeo dall’adesione di una schiera di appassionati proprietari di Alfa Romeo pronti a difendere in pista il glorioso passato agonistico del Biscione.
    Il nome deriva dalla sede originaria dell’Alfa Romeo, posta lungo la strada del Portello (così chiamata perché conduceva ad una porta minore del Castello Sforzesco di Milano).

    La scuderia diviene ben presto punto di riferimento per i Soci che vengono assistiti da Alfa Romeo per il reperimento di ricambi originali e della documentazione sulle vetture Alfa Romeo storiche da competizione.
    La Scuderia del Portello rappresenta in pista la "storia del Marchio Sportivo Alfa Romeo" ed organizza nei suoi programmi grandi trasferte in ambito di gare Internazionali ed allo stesso tempo guardare anche a Campionati di Auto Moderne.
    Nel 1990 il marchio della Scuderia del Portello cambia poichè il tutto è reso in chiave più moderna ed il nuovo simbolo ripropone la mascherina Alfa Romeo della berlina sportiva per eccellenza, l'Alfa 1900.
    In questo periodo vi è la partecipazione per due anni consecutivi a "La Carrera Panamericana du Mexico" , rievocazione storica della gara del Campionato del Mondo Marche degli anni cinquanta che ha visto grandi marchi automobilistici e piloti sfidarsi in emozionanti duelli, vincendo con la coppia Fini - Stanguellini la classe Turismo-Producion.
    Il “Portello” inizia a piccoli passi ad entrare nel Mondo delle auto Moderne da competizione: una Ermolli Alfa Boxer ed il pilota Osman Trecca vestono i colori di Scuderia del Portello per il Campionato Formula Europa Boxer. Questo esperimento non avrà successo. Il Portello partecipa per la prima volta con 2 Alfa Romeo 75 alla mitica 24 ore del Nurburgring che vede partire contemporaneamente 210 vetture. Dopo questa prima esperienza i soci di Scuderia del Portello iniziano ad appassionarsi per le gare di durata con vetture Moderne. La partecipazione alla 24 ore del Nurburgring diventa una tappa classica dei programmi sportivi del club.
    1993-1995: Scuderia del Portello affronta l’avventura di due grandi rievocazioni storiche di raid automobilistici: La London-Sydney Marathon e la London-Mexico Marathon. La prima gara verrà fatta con una Alfa Romeo Giulia T.I. Super 1600 pilotata da Marco Cajani e Antonello Macellari. Questi percorreranno ben 18.000 km. per tre continenti arrivando ventesimi assoluti. La seconda gara verrà fatta dalla stessa coppia su Alfa Romeo Giulia GTA 1300 Junior e da Aldo Tassi e Alberto Spotti su Alfa 2000 . Nei 36.000 km. da percorrere le vetture saranno costrette al rientro a causa delle piene del Rio delle Amazzoni in Brasile. Questi due grandi raid fanno conoscere il Marchio Scuderia del Portello Alfa Romeo in tutto il Mondo.
    Il 4 Luglio del 1994 è una data tragica nella Storia della Scuderia: muore Bruno Bonini su una Alfa Romeo Giulia GTA alla 6 ore di Spa - Francorchamps. Direttore Sportivo e collaudatore Alfa per 40 anni è stato l'addetto al Museo Storico dell'Alfa Romeo fino al 1992; vera e propria enciclopedia del Marchio del Biscione.
    Il 1998 è un altro anno epocale: Alfa Romeo costruisce l’ultima grande berlina sportiva "Alfa 156" riassunto di stile e tecnologia di cinquant’anni di produzione di berline sportive. Scuderia del Portello crea per Alfa la " Storia della berlina sportiva Alfa Romeo": un Museo itinerante che mostra le 10 Auto che dal 1950 ai giorni nostri hanno fatto sognare gli automobilisti di tutto il Mondo, dalla mitica Alfa 1900 fino ad Alfa 156. Il Programma "Service" vede lo schieramento di 12 Alfa 156 nel C.I.V.T. con tre tra le più importanti Concessionarie Alfa Romeo d’Italia.
    Nell’anno della nascita del Campionato Italiano Superproduzione un'Alfa Romeo 147 con i colori di Scuderia del Portello tiene alto l'onore della Casa di Arese. Al volante della vettura c’è Fabio Francia appena vent’enne.
    Grazie a esaltanti vittorie ( a Magione, al Mugello, a Monza) e importanti piazzamenti, la stagione arriva al termine con la conquista del titolo: un traguardo prestigioso che porta Scuderia del Portello a vincere 4 titoli differenti in 5 anni di attività con le auto moderne.
    Di seguito alcuni successi del “Portello” in campo Nazionale ed Internazionale:
    2003
    53° Coppa Intereuropa Autodromo di Monza con 20 vetture storiche Alfa Romeo di proprietà dei soci, aggiudicandosi il titolo assoluto della targa Monza Endurance .
    24h Nurburgring con le Alfa Romeo 156 Superproduzione GR N Internazionale pilotate da soci internazionali quali il pilota australiano Ross Zampatti.
    Circuito Grand Prix del Nurburgring500 Km Marathon Youngtimer riservata alle vetture storiche.
    6 ore Misano notturna con una Alfa Romeo 147 JTD che ha conquistato la vittoria di classe
    Circuito di Santamonica Misano Adriatico campionato italiano auto storiche dove si è aggiudicata il 2° posto di classe con una Alfa Romeo 2000 GTV.
    2004
    FIA European Historic Challenger vincitrice del titolo assoluto con Alfa Romeo Giulietta TI 1300 in occasione del 50° anniversario della Giulietta.
    24 Ore Le Mans Classic si è aggiudica il 1° premio assoluto con Alfa Romeo 3000 C.M.M. del 1951 guidata dall’ex pilota di F.1 Phil Hill
    Grand Prix de Monaco Historique con Alfa Romeo F.1 del 1961
    Tour de Espana con Alfa Romeo Giulietta del 1957 pilotata da Jane Sage che ha conquistato la vittoria assoluta
    Goodvood Revival Meeting con Alfa Romeo 1900 e Giulietta TI.
    Campionato ETCS Superdiesel Challenge con Alfa Romeo 147 pilotata dal socio australiano Ross Zampatti e Carlo Mursia.
    2005
    European Challenge for Historic Cars in occasione del 40° anniversario dell’Alfa Romeo Giulia GTA, il socio Anton Dieter Karl con Alfa Romeo Giulia Sprint GTA si è aggiudicato il 1° posto assoluto cat. TC’65
    54° Coppa Intereuropa Autodromo di Monza, la Scuderia schiera 14 Alfa Romeo GTA in occasione del 40° anniversario dell’ Alfa Romeo GTA.
    Goodwood Festival of Speed
    Goodwood Revival Meeting
    Tour de Espana
    Alfa Romeo 1900 SS Zagato 1° posto assoluto
    Campionato ETCS con Alfa Romeo 147 Superdiesel guidata da Ross Zampatti/Carlo Mursia conquista la vittoria di classe 24h special fino a 2.5 cc.

    Il Palmares della Scuderia del Portello

    Auto Storiche
    12 Titoli Europei
    5 Titoli Italiani assoluti
    300 Vittorie di classe

    Trionfi in grandi gare classiche
    Carrera PanAMERICA 1990 e 1991
    Raid London-Sidney 1993 e 2000
    London-Mexico 1995

    Auto Moderne
    Campionato Piloti e Marche serie Internazionale Gruppo N
    C.I.V.T. Italiano classe N4
    Coppa Femminile Velocità
    Coppa C.SA.I. per scuderie
    Vittoria di Classe alla 24 Ore del Nurburgring
    Secondo posto Trofeo Privati SuperTurismo
    20 Primi posti nel C.I.V.T. 98/99/2000
    15 Secondi posti nel C.I.V.T. 98/99/2000
    Primo e Terzo posto nel Challenge Alfa Romeo 1999
    Campionato Italiano Superproduzione 2001
     

    Files Allegati:

    A kormrider piace questo elemento.
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche:
    1. AUDACE
      Risposte:
      0
      Visite:
      5,468

  3. che onore leggere tutto questo,grazie audace
     
  4. questo ci fa capire quanto è grande l'alfa romeo!!:decoccio:
     
  5. no questo ci fa capire che l'ALFA ROMEO è unica
     
  6. gia'...ben detto!: good . :
     
  7. Riesumo questo post in cerca di aiuto, ho letto sul sito della scuderia che è possibile effettuare l'iscrizione sia come pilota che come sostenitore. Ho mandato una decina di mail all'indirizzo sul sito ma ancora nessuna risposta dopo mesi, qualcuno avrebbe direttamente conoscenze con la scuderia o ne è già socio e potrebbe darmi qualche info. Volevo sapere se la scuderia riconosce come attività agonistica la partecipazione a rally di regolarità storici ACI CSAI. Grazie a chiunque risponderà :)