Alfa 75 - Perdita pressione tubi iniettori

Discussione in 'Ad Iniezione' iniziata da salvy82, 20 Maggio 2010.

  1. #1salvy82,20 Maggio 2010
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Giugno 2016
    Ciao ragazzi volevo porvi il mio problema,
    da un po di tempo la mia 75 Indy 1.8 i.e. stenta a partire al primo colpo dopo che viene spenta per più di 30 minuti. Da subito ho pensato che il problema era collegato al regolatore di pressione che sta a valle del tubo degli iniettori e che riporta la benzina in eccesso al serbatoio ma non era lui, l'ho sostituito con un altro della 2.0 ma il problema persiste.
    Staccando il tubo a monte degli iniettori dopo lo smorzatore vedevo la benzina scendere e ritornare nel serbatoio.
    Quello che mi chiedo è il ruolo dello smorzatore, o meglio chi impedisce alla benzina di ritornare indietro lo smorzatore o la pompa?
    Allego qualche schema..

    Grazie

    foto Alfa 75 - Perdita pressione tubi iniettori - {attachcounter}

    foto Alfa 75 - Perdita pressione tubi iniettori - {attachcounter}
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Minimo irregolare e strappi a freddo Ad Iniezione 4 Ottobre 2019
    alfa 75 1.6 ie acqua fuoriesce dal vaso di espansione Ad Iniezione 23 Maggio 2015
    Alfa 75 - Perdita tubi iniettori Ad Iniezione 20 Marzo 2010

  3. Il compito dello smorzatore (lo dice la parola stessa) è di stabilizzare i picchi di pressione generati dalla pompa e dal regolatore di pressione ma soprattutto dall'aprirsi e chiudersi degli iniettori.

    Generalmente non ha il compito di trattenere il carburante, a questo ci pensa una valvola unidirezionale installata nella pompa. ;)

    :decoccio:

    :decoccio:
     
  4. La benzina deve ritornare al serbatoio perchè ne deve esser pompata più di quanta ne serva (era così anche nella Giulietta a carburatori e pompa meccanica del carburante). E' il regolatore di pressione (o dispositivo regolazione) che regola la pressione benzina (lo dovetti cambiare) ed è collegato con un tubetto al collettore di aspirazione (la pressione benzina è regolata in funzione della pressione aria).
    Il controllo della pressione benzina è uno dei controlli preliminari da fare prima di regolare il CO.
    Mi pare che in altre discussioni sulla Turbo ne è stato discusso.
     
  5. Magari è OT però un pò di preistoria non guasta....

    Nelle auto a carburatori non era necessario regolare la pressione in quanto ci pensava lo spillo del galleggiante a regolare l'alimentazione.
    Dal canto suo la pompa meccanica non poteva mandare oltre una certa pressione in quanto era "limitata" dall'alzata della "camma".

    Il problema è sorto con le pompe elettriche che lavorano a pressione pressochè costante, superiore a quella necessaria agli iniettori.

    Per mantenere il più possibile costante la pressione di alimentazione è stato adottato un regolatore di pressione che rileva anche la depressione nel collettore e interviene di conseguenza con le debite correzioni... ;)
    (In pratica mantiene costante la pressione anche al variare della depressione :aktion086:)

    Lo smorzatore è un ulteriore affinamento della tecnica.. ;)

    :decoccio:

    :decoccio:
     
  6. Sono daccordo, tranne che sul valore costante della pressione al variare della pressione nel condotto. Nel manuale officina (pagina 00-21 supplemento del T.S.) c'è il valore al minimo, e la procedura di prova della pressione, ed i valori che deve avere a seconda che il tubetto che porta la depressione sia strozzato o meno dall'operatore.
    In altra discussione a proposito delle Turbo ne è stato discusso.
     
  7. Probabilmente quella discussione mi è sfuggita.... :grinser002:

    Credo che sarai d'accordo sul fatto che la quantità di carburante iniettato è data esclusivamente dal tempo di apertura degli iniettori che è comandata dalla centralina in funzione di temperatura posizione dell'acceleratore e quant'altro...

    L'unica condizione che mi permette questo è l'assoluta precisione del valore di pressione nel punto di fuoriuscita del carburante (nel collettore di aspirazione).
    Se questa pressione varia la misura va a donnine e non riesco a determinarne con precisione il dosaggio (=portata).

    La misura a cui ti riferisci è quella sul flauto che è variabile a seconda della pressione nel collettore di aspirazione. Come giustamente indica il manuale, per testare il funzionamento del regolatore puoi chiudere e aprire il tubicino che collega il regolatore al collettore. ;)

    :decoccio:

    :decoccio:
     
  8. Il problema però non è relativo alla pressione durante l'esercizio, ma nell'accensione. Se la macchina rimane troppo tempo spenta, quando si gira la chiave si deve aspettare che ritorni la pressione corretta agli iniettori, e come detto precedentemente il regolatore di pressione fa il suo lavoro..

    Mi consigliate di sostituire la pompa? Se la valvola unidirezionale si trova li potrebbe essere danneggiata.. Come ho già commentato in un'altro post ogni tanto la pompa è abbastanza rumorosa..

    grazie a tutti per le risposte .:blink:.
     
  9. Il fatto che la pompa sia rumorosa è un avvertimento che prima o dopo si guasterà.... ;)

    Questo potrà accadere tra 1.000 km come 10.000 Km per cui mettila in programma... :grinser002:

    La perdita di pressione non è detto sia dovuto alla pompa e annessi, potrebbe benissimo dipendere un iniettore che trafila benzina...

    A volte il motore parte a 3 cilindri? :confused:

    :decoccio:

    :decoccio:
     
  10. Succedeva anche a me, erano gli iniettori che non tenevano.
    Ho fatto smontare il flauto con tutti gli iniettori, mandati a pulire e dopo rifatto il CO andava molto meglio (prima di rimontarre cambiato filtro benzina). Pulitura iniettori sugli 80 €.

    @Maurizio
    Mauretto in altra discussione ha spiegato nei dettagli come viene corretta la pressione benzina dal regolatore di pressione di queste auto in funzione della pressione nel condotto aspirazione (sulle Turbo varia più che negli aspirati dove non si sale oltre la pressione atmosferica). Queste vecchie Bosch sono fatte così.
     
  11. Cortesemente se mi indichi il link della discussione così la leggo....

    Al di là di quello che è stato scritto il concetto generale è quello che ho indicato, la pressione della benzina nel flauto "fluttua :aktion086:" in funzione della pressione/depressione del collettore di aspirazione e questo rapporto deve rimanere il più costante possibile....

    Esempio, se la pressione del collettore aumenta di 0,01 bar anche quella iniettata deve aumentare nella stessa misura.
    Se la pressione scende sotto quella atmosferica di 0.01 bar la pressione di iniezione deve diminuire dello stesso valore. ;)

    E' importante capire che la portata del carburante è imposta dal tempo di apertura dell'iniettore...

    (Chiaramente il concetto è riferito all'iniezione elettronica, quella meccanica segue altre tecniche)

    :decoccio:

    :decoccio: