Ecarsnow!

Discussione in 'Ecologia' iniziata da Pier156, 23 Giugno 2012.

  1. Ciao a tutti Alfisti! Come sapete i motori endotermici che oggigiorno fanno la parte del leone per gli spostamenti sono molto inefficenti, energeticamente parlando.
    La trazione elettrica sarebbe una delle alternative più valide i cui vantaggi rispetto ad un motore endotermico convenzionale sono moltissimi, primo fra tutti l'efficienza; senza contare il fatto che, e non è sicuramente meno importante, siamo in balia delle multinazionali del "potere"...
    Su internet ho trovato un sito interessantissimo che "converte" un'automobile convenzionale trasformandola in elettrica, retrofittandola.


    Date un'occhiata e poi sotto con i commenti :D

    www.ecarsnow.it
     
  2. Come darti torto... il motore elettrico è una valida alternativa a quello endotermico anche il sito che hai citato lo conferma.
    Spiegano che inquina poco (?), dura molto, l'elettricità è diffusa capillarmente etc. etc.

    Non spiegano (o almeno lo fanno in maniera soft) dove si possa trovare l'energia necessaria per far girare tutte quelle auto in circolazione.

    Non dicono nemmeno che un serbatoio di carburante tradizionale ha una potenzialità e durata che qualsiasi accumulatore non ha. (a parità di condizioni)

    Vogliamo parlare di costi per costruire un'auto elettrica? Autonomia, peso, prestazioni?

    E' pur vero che la tecnologia ha fatto passi da gigante ma ritengo che il vecchio oro nero sia ancora insuperabile e non solo per ragioni d'interesse...


    :decoccio:
     
  3. Mah.... io penso che in giro ci sono troppi pregiudizi.... e poi se calcoli che da una statistica quasi l'80% di chi usa un automobile percorre meno di 50km al giorno quindi il problema della durata delle batterie non esiste o quasi.... poi è un mondo che comunque si sta evolvendo in maniera molto rapida tecnologicamente parlando.... e poi se mai si comincia mai si arriva.... certo se poi il tuo viaggio tipo è principalmente autostrada, 400 km alla volta e magari fatti di corsa...
    Il discorso dell'inquinamento regge se consideri tutto il ciclo di vita di un automobile dalla sua produzione al suo riciclo (?)
    Inoltre il discorso del rendimento delle centrali rispetto alle singole automobili fila e su questo non c'è dubbio...
    Come scrivi nella tua firma M@urizio la mente deve essere aperta per funzionare quindi perchè non aprirla anche a qualcosa di nuovo? :p
    Non fraintendermi non intendo certo criticare la tua opinione :D :)
     
  4. Sono argomenti che a me piacciono, seguo anche alcuni blog,
    es. consiglio MondoElettrico

    Per quanto sia un patito di meccanica e motori vecchia maniera
    onestamente ormai ho ceduto a considerare ottime, per molti aspetti anche superiori,
    le auto elettriche realizzate negli ultimissimi anni, con le autonomie attuali (sui 120-160km reali);
    anche la resa energetica complessiva (cioè comprendendo nel bilancio la generazione di
    corrente elettrica tramite le centrali elettriche) è oramai a favore delle auto elettriche,
    anche perchè hanno rendimenti interni molto superiori a quelli delle auto tradizionali
    l'unico vero motivo, tutt'altro che trascurabile, che mi frenerà nei prossimi 10 anni
    da averne una anche io che si ricarica nel box di notte, è il costo, nel senso
    dell'investimento iniziale attualmente ancora molto alto per comprare questi veicoli..
    che poi si recupera negli anni ne sono convinato, ma insomma per ora è ancora
    come 'investimento' una botta, specie in un momento in cui possono già pesare
    i soldi per installare un semplice impianto a gas su un'auto convenzionale..

    In giro si vedono comunque anche soluzioni 'intermedie' o di nicchia che credo stanno
    facendo da apripista per una diffusione maggiore..ad es. le smart riconvertite (quando il
    motore a scoppio è fuso può valere la pena pensare al kit elettrico, adesso che è omologato)
    e i furgoni per chi lavora in città convertiti elettrici (scelti per motivi di risparmio di costi
    di gestione sul medio periodo più che per coscienza eco!). All'estero convertono
    artigianalmente anche qualunque auto usata, la spesa parte da circa 7000e,
    che poi ovviamente salgono se si vuole ottenere dei risultati da auto sportiva,
    qui da noi al momento hanno fatto quest'anno la legge per permettere anche
    la trasformazione e omologazione di singoli esemplari ma al solito mancano
    ancora i decreti attuativi e chissà per quanto ancora mancheranno..

    A me aveva stupito anche l'esperienza fatta da alcuni fortunati con le vetture
    elettriche realizzate con le batterie tipo Zebra (composte da sali piuttosto semplici,
    ecomonici e resistenti ad ogni abuso di utilizzo), che già vari anni fa (!!)
    senza molta pubblicità davano circa 130km di automia e un certo brio alle
    twingo elettriche, con un costo industriale inferiore alle raffinate batterie al litio..

    Renault Twingo con batteria Zebra al sale

    Se non ho capito male l'esperienza con le zebra (che hanno modalità
    di uso un po' particolari, rendono bene se si usa l'auto almeno un paio
    di volte alla settimana, perchè consumano una piccola ma non trascurabile
    parte dell'energia per mantenersi alla temperatura di lavoro) oggi continua
    su altri veicoli renault, verranno poi forse usate anche sulle utilitarie mercedes
    e ni pare che anche la fiat si è decisa ad offrirle su una panda elettrica..
    Se non ricordo male nella loro evoluzione c'è stato anche
    del merito italico, poi il brevetto e procedimento è passato per varie mani..
    FIAMM SoNick - batterie Zebra (FZ)