Furti in autostrada - 4R ci avverte

Discussione in 'Alfa Romeo News' iniziata da lybra, 28 Ottobre 2007.

  1. Trucco dello specchietto
    ATTENZIONE AI "PREDONI"


    In redazione stanno giungendo diverse segnalazioni di moderni "assalti alla diligenza". Con la scusa di uno specchietto urtato, viene chiesto con insistenza di accostare. Una volta scesi dal veicolo, si rischiano rapine e anche peggio, come testomoniato dalle due mail che riportiamo qui sotto. La Polizia raccomanda prudenza, consiglia di non scendere dall'auto e di allertare immediatamente le forze dell'ordine nel caso ci si ritrovi in simili situazioni. A voi è capitato qualche episodio simile? Raccontateci la vostra esperienza cliccando sul link in fondo alla pagina.


    Sono scampato per un pelo a un moderno assalto alla diligenza, in autostrada, nel tratto Bergamo-Milano, ore 10 del mattino. Solita modalità: colpo sulla fiancata destra, tipo urto di specchietti in fase di sorpasso, e poi lampeggianti che non ti mollano finché non accosti. Mi sono salvato solo perché, dopo aver accostato in piazzola (errore! ma è veramente facile cascarci), ho bloccato le portiere e non sono sceso dall'auto, come venivo insistentemente invitato a fare per "constatare il danno allo specchietto". Sono stato messo in allarme dall'insistenza del personaggio che si era avvicinato al mio finestrino e dall'aver intravisto una seconda persona ancora sull'auto, ma pronta a intervenire alle mie spalle appena fossi sceso.
    Io ero solo, loro erano in due, nessun'altro in giro, se non auto che sfrecciano a pochi metri... Ho messo in moto e mi sono dato, letteralmente, alla fuga. Ovviamente lo specchietto non era danneggiato, ma la fiancata era segnata, come se avesse ricevuto una bastonata. Suggerimento della Polizia stradale: succede molto spesso, non fermatevi, se non in area di servizio presidiata, ma chiamateci al 113 col cellulare!


    Sono stato oggetto di un tentativo di furto, mentre ero sul tratto dell'autostrada Roma-Fiumicino direzione Roma, altezza Parco Medici. Ero sulla corsia di sorpasso, quando ho sentito un colpo che proveniva dalla fiancata destra, come se avessi urtato con il mio specchietto un'altra vettura. Subito dopo ho notato che una macchina (una Lancia Y bianca) mi stava lampeggiando. Ho rallentato pensando, non tanto di aver urtato un'altra vettura, quanto che ci fosse la cintura di sicurezza del passeggero fuori dallo sportello.
    Nel frattempo sono stato raggiunto e superato dalla vettura che mi lampeggiava e gli occupanti mi gesticolavano per farmi capire che mi dovevo fermare. Il conducente ha messo la freccia per fermarsi nella corsia di emergenza (a circa 200 metri dallo svincolo per Parco Medici). Però, mentre la Y mi stava superando ho notato che a bordo c'erano quattro zingari, due uomini e due donne, e mi sono ricordato di un'avventura simile vissuta precedentemente da un altro collega. A questo punto sono rientrato nella corsia di marcia dell'autostrada e sono arrivato a Roma.
    Immediatamente sono andato al Commissariato per sporgere denuncia e mi è stato detto che da tempo stanno succedendo queste cose. A me è andata bene perché, normalmente, il "giochino dello specchietto" finisce con il furto dell'auto, con una rapina (soldi e carte di credito) e, in alcuni casi, con il sequestro della persona che viene obbligata a prelevare con il proprio bancomat e a consegnare il denaro.
    A quanto pare è un tipo di crimine abbastanza ricorrente in tutta Italia. L'unico consiglio che mi è stato dato dalla Polizia è quello di non fermarmi mai in autostrada, ma di cercare di raggiungere un'area di servizio, chiamando, nel frattempo, il 113 con il cellulare.


    -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    L'articolo intitolato Attenzione ai predoni (quello qua su), che segnalava l'incremento dei tentativi di furto e rapina ai danni degli automobilisti con il "trucco dello specchietto", ha scatenato una vera e propria marea di segnalazioni da parte dei nostri lettori e navigatori.

    Le modalità di questi moderni assalti alla diligenza sono sempre le stesse. In fase di sorpasso si sente un colpo sulla carrozzeria, si viene praticamente costretti ad accostare e, una volta scesi si rischia, nel migliore dei casi, una richiesta di risarcimento, nel peggiore, il furto dell'auto e percosse.

    Anche i consigli restano gli stessi: non fermatevi e, se proprio siete costretti, non fatelo in una piazzola isolata, cercando di contattare al più presto le forze dell'ordine. Continuate a inviarci le vostre esperienze cliccando sul link qui sotto. Alcune troveranno spazio nella rubrica "la voce dei lettori" sui prossimi numeri di "Quattroruote".



    occhio ragazzi! : good . :

    fonte: Quattroruote
     
  2. ad un collega mio è successa più o meno la stessa cosa: eravamo in costiera ( lui nella sua macchina ed io nella mia ) e tornavamo a casa verso napoli, quando vengo sorpassato da una golfV nera che si mette tra la mia auto e quella dell'amico mio, vedo il mio amico
    accostare e la golf che fa altrettanto...io idem...a questo punto scende dalla macchina un tizio( in auto cen era un altro) che parla col mio amico dicendogli che appunto gli aveva toccato lo specchietto avendolo rotto, questa golf aveva leggermente lo specchietto rigato ma non rotto, morale della favola voleva 200 euri all'istante per la rottura dello specchietto, per fortuna è passata una volante dei carramba che si sono fermati (e li conoscevamo per fortuna)...si sono fermati e alla fine il tizio della golf ha desistito dal chiedere i soldi...perchè i carramba hanno detto (giustamente) fate il modulo CID...e il tizio ha detto "no troppo tempo per il risarcimento sono solo 200 euri etc..."e poi se ne sono andati!

    occhio amici occhio : good . :
     
  3. che razza di gente che gira...

    piccola digressione....i carabinieri hanno le gazzelle..le volanti sono della Polizia di Stato : good . : :pula:
     
  4. ad essere ancora più precisi i CC hanno le gazzelle e la polizia le pantere :decoccio:
     
  5. Assurdo......si inventano di tutto oramai......neanche viaggiando in autostrada si può più stare tranquilli dai furti....lo trovo incredibile......:mad:
     
  6. Il trucco dello specchietto è successo anche a me questa estate, ma non in autostrada, ma in città, e per di più in una zona bene.
    Erano circa le 17. Ho superato a sx un tizio con una Micra vecchia e ho sentito uno scoppio, come lo scoppio di un palloncino o qualcosa del genere (non ho sentito urti). Neanche 20 secondi dopo, il tizio dietro di me si mette a lampeggiarmi furiosamente coi fari, mi affianca e mi dice che gli ho rotto lo specchietto (indicandomi uno specchietto che era perfettamente integro nella struttura, ma col vetro interno incrinato con uno spacco).
    Accosto e scende sto tizio dicendomi che gli ho rotto lo specchietto e che lo devo pagare. Premetto che ero giò al corrente del tipo di truffa e che quindi ero già prevenuto. Gli rispondo che 1) è impossibile che gli abbia toccato lo specchietto senza accorgermene;
    2) è impossibile che gli abbia toccato lo specchio facendoglielo restare dritto (il suo specchietto infatti, si sarebbe dovuto, per logica della dinamica, storcere in avanti e il mio indietro).
    3) è impossibile che gli abbia rotto lo specchietto interno facendogli restare integra la struttura esterna senza manco un graffio (non c'erano nemmeno macchie di vernice, niente!)
    Quello inizia a sbraitare dicendo che gli devo dare 40 euro, così mi risparmio il fastidio dell'assicurazione e io per tutta risposta prendo il cellulare e dico che sto per telefonare alla polizia perchè non sono d'accordo con lui sulla dinamica dell'incidente.
    Un paio di parolacce, qualche minaccia del tipo: "so la tua targa", e poi dato che stava cominciando ad accorrere il capannello dei soliti (benedetti in questo caso) curiosi, se n'è andato.
    Non che fossi spaventato. Era pieno giorno e la strada era discretamente affollata, ma di sicuro sono cose che non ti fanno stare tranquilli.
    Purtroppo c'è gente disperata, che per pochi euro sarebbe disposta anche ad ammazzarti, oggigiorno.:fragend013:
     
  7. Credo che sia giunta l'ora di viaggiare armati!!!!:mad::mad:
     
  8. la stessa cosa capitò a mio fratello, ma la dinamica fu diversa, questo tizio infatti stava a piedi sul ciglio della strada e quando il malcapitato di turno passò ( mio fratello) diede un colpetto sullo specchietto dx con la mano. non fece manco 500 metri mio fratello ke si vide arrivare questi due brutti ceffi ke iniziarono a lampeggiare, ma visto ke mio fratello non si fermava, pensarono bene si superarlo e di buttarsi davanti alla makkina costringendolo a fermarsi. scesero dalla makkina i due brutti ceffi e si posizionarono uno davanti al finestrino dx e l'altro al sx e uno di loro avevo un orologio in mano con il cinturino rotto.dopo una breve colluttazione sulla dinamica questi due iniziarono proprio a minacciare, del tipo " se vuoi andartene devi pagare" e il mio povero fratello essendo solo non potette far altro ke dargli quello ke aveva, cioè 50€ e così se ne andarono.e dire ke in quel periodo io stavo facendo il carabiniere e giravo sempre con l'arma a seguito perkè alla scuola c'avevano insegnato ke i carabinieri stanno sempre in servizio, anke quando sono fuori servizio, se fossi stato io al posto di mio fratello e gli avrei messo il "ferro" in bocca quando si fosse avvicinato alla makkina, si sarebbe risolta in un altro modo quella vicenda.
     
  9. @ Klaudyus:
    Reagire dando a sti tizi una lezione sarebbe di sicuro più soddisfacente per noi, ma purtroppo con la giustizia italiana finirebbe che a rimetterci saresti tu. Se gli avessi messo la pistola in bocca penso che oltre a beccarti una denuncia ed essere buttato fuori dai carabinieri, avresti dovuto pagare a quel disonesto pure i danni morali...
    Non fermarsi è la soluzione più giusta, come consigliano. Il problema è che, come anche tu hai detto, sono loro che ad un certo punto, ti "costringono" a fermarti.
     
  10. queste cose mi mandano in bestia.... sarei capace di farmi pagare io da loro... incredibile, pezzi di mxxxxx...