Info su GPL giulia gtv 2000

Discussione in 'GPL' iniziata da alessio33, 28 Novembre 2008.

  1. Ciao a tutti, un mio vicino è un fortunato possessore della suddetta auto, vorrebbe istallare un impianto GPL per poterla usare tutti i giorni... devo dire che l'auto ha seguito un meticoloso restauro e ora si trova come nuova di fabbrica cmq lui vorrebbe poter sfruttare il numero di ottani del gpl aumentando così l'efficienza, quindi guadagnando anke cavallini... secondo voi quali modifiche meccaniche potrebbero portare a benefici in questo senso... sempre sottopelle...
    Inoltre vorrebe sapere quale impianto frenante aveva la GTA di serie e se è possibile ritirarlo/trovarlo da qualke parte... inoltre che tipo di assetto più sportivo gli consigliate?
    vi ringrazio anticipatamente per le risposte...
    a presto
     
  2. Sto caricando...



  3. Personalmente sconsiglio vivamente l'impianto GPL su un'auto del genere....In primis perchè è una questione di originalità e poi perchè con il GPL tenderebbero a seccare e logorarsi prima valvole e guarnizioni.....
     
  4. E' un peccato solo per l'originilità della vettura,ma dato il caro petrolio ed anche se la i costi della benziana si sono notelvolmente ridotti non bastano a giustificare l'oneroso costo di circolare a benzina sborsando enormi cifre per un pieno di carburante!Io la Giulia possedendola la userei solo sporadicamente,ma se il suo proprietario vuole usarla quotidianamente,ben venga l'impianto gpl i costi di gestine si dimezzarenno notevolmente dando una mano al portafoglio dell'interessato e all'ambiente,a discapito dell'originalità della vecchia Alfa!Purtroppo essendo un auto a carburatori penso ci sia bisogno di una buona elaborazione per non perdere potenza,a differenza delle auto ad iniezione alle quali è applicabile un impianto gpl di ultima generazione ad iniezionegassosa,il quale si riduce ad una perdita del 5% della potenza effettiva dell'auto!
     
  5. L'originalità non si perde, perchè all'ASI hanno detto che rimane sempre targa oro, inoltre ci potrebbe essere l'esenzione del 75 % del bollo se s sostituisse l'intera alimentazione benzina: in pratica si dovrebbe eliminare il serbatoio benzina e mettere al suo posto la bobola di gas e poi fare il bocchettone in corrispondenza di quello benzina. In questo modo circolando solamente a gpl si potrebbe ottimizzare il motore a questo uso esclusivo senza avere problemi con la benzina...
    Ma secondo voi quali sono le modifiche che andrebbero fatte sul motore?
    Si può sfruttare l'alto numero di ottani del gpl?
     
  6. Salve. Io una macchina a GPL e carburatori l'ho avuta. Non mi sembra una grande idea togliere il serbatoio della benzina.
    Il GPL ha difficoltà ad avviare il motore quando fuori fa freddo. E'una cosa normale dato che il gas espandendosi, già di suo si raffredda.
    Con una macchina a carburatori partire a GPL con temperature esterne basse è molto dura.
    Io per evitare inconvenienti quando riponevo la machina la lasciavo a benzina in modo da evitare le mancate partenze; però...alle volte me ne dimenticavo.
    Inoltre in caso di avaria, all'impianto senza la benzina sei praticamente fermo.
    In ogni caso su di una macchina così datata io non farei una simile trasformazione.
     
  7. #6 alessio33, 30 Novembre 2008
    Ultima modifica di un moderatore: 30 Novembre 2008
    Be io un'auto a carburatori a gpl l'ho avuta..
    la 33 1.3 però la potenza era diminuita del 20 %, perchè il vecchio impiantista mi disse che se ottimizzava il gpl non sarebbe piu partita a benzina e all'epoca non c'era l'esenzione del bollo per le monofuel...
    io ogni caso a quel tempo si ruppe la pompa benzina e io partivo sempre a gas, per 5 anni non ebbi problemi ma ad un certo punto si usurarono le sedi valvole xche erano troppo deboli, potevo sostiturle con delle piu resistenti adatte allo scopo però poi invece cambiai auto cambiai auto..
    quindi se mi dite le modifiche in particolare necessarie io mi informo meglio...

    Inoltre io sto in sicilia dove la temperatura scende difficilmente sotto gli 0 C anzi quasi mai per cui non ci sarebbero eccessivi problemi di partenza a freddo...
     
  8. Essendo una auto a carburatori, c'è poco da fare. Devi montare un impianto del tipo "tradizionale" quindi riduttore di pressione e miscelatori da interporre sui carburatori.
    Non ti conviene fare modifiche al motore.
    Il numero di ottano del GPL con un impianto vecchia maniera non riesci a sfruttarlo.
     
  9. mmm, a me farfugliava l'idea di aumentare l 'RC del motore in maniera adeguata al caso e poi un assi a cammes e così...
    ma se mi dite che non va bene...
     
  10. #9 alfredo155, 30 Novembre 2008
    Ultima modifica di un moderatore: 30 Novembre 2008
    Onestamente non saprei. Certo il motore è un pò datato, metterci le mani su per trovare poi il giusto compromesso non so fino a che punto è una scelta pagante.
    Gli impianti GPL vecchia maniera sono una bella gatta da pelare quanto a settaggio ed affidabilità complessiva.
    Pure io a mio tempo feci lo stesso discorso; volevo incrementare al limite le prestazioni del motore per poi farlo andare a gas risparmiando sui costi. Il tentativo riuscì solo a metà, poichè il risparmio sul carburante veniva riassorbito dalla continua manutenzione.

    Stiamo parlando poi nel tuo caso di una automobile molto datata di cui i pezzi non si trovano certo con facilità.
     
  11. in questo caso stiamo parlando di pezzi per il motore , valvole sedi e lavorazioni... costano come sulle auto nuove
    cmq se nessuno mi sa rispondere per quanto riguarda l'impianto frenante della GTA che montava di serie? e per fare un assetto un tantino piu basso e rigido che mi consigliate (marche se è possibile)