manometro turbo Alfa Stelvio

puoi mettere un manometro virtuale con interfaccia cammus obd2.
Il problema è solo il cavo un poco corto per metterlo a testa in giù vicino all'aletta parasole adesa al vetro, per la posizione sul cruscotto nessun problema
 

Allegati

  • cammus.jpg
    cammus.jpg
    52.6 KB · Visualizzazioni: 29
Interessante…. Ci do un’occhiata
 
Puoi mettere lo strumentino di squadra tuning che si collega alla presa diagnosi , e poi vedi tante informazioni sul display centrale( quello tra tachimetro e contagiri). Purtroppo costicchia un po', ma per me e' molto comodo.
 
Purtroppo quel sistema si intrufola solo in una riga di comunicazione tra contachilometri e gruppo radio, non è sicuramente adatto per un ipotetico monitoraggio di fenomeni in rapida variazione,
Una soluzione intermedia per dimensioni potrebbe essere il display obd2 di shadow che usa un piccolo display oled e segnala sia il valore numerico che un piccolo segnale analogico, la cinesissima luce ambient viola può essere eliminata.
Se si vuole spendere il top restano i display di edge insight cs3, in alternativa a questi gioiellini si può prendere in considerazione la soluzione più economica del nuovissimo display del lufi xs.
Personalmente trovo la soluzione della cammus la più simile ad uno strumento analogico, anche se l'estetica è ancora un poco troppo cinese per i miei gusti. Cammus produce anche un vero manometro analogico da 60mm che raccoglie il segnale dalla porta obd2 e trovi su amazon, ma poi devi trovare un posto dove collocare un display analogico da 60mm
guarda anche come si installerebbe lo smart cammus con display a testa iin giù su:
 

Allegati

  • Shadow_OBD2.jpg
    Shadow_OBD2.jpg
    231.9 KB · Visualizzazioni: 25
Ultima modifica:
Grazie ragazzi!!! Adesso do un’occhiata…. Più che di prezzo era una cosa per non bucare passare tubi per i classici manometri…. Queste soluzioni in obd mi piacciono parecchio
 
Cercando un manometro analogico vero potresti cercare un 2" 52mm steepmotor od anche un piccolo omori da 45mm, ma dovresti montare sul collettore di aspirazione sotto il sensore map un distanziatore con l'apposita uscita per il tubetto da collegare al sensore elettronico ausiliario del manometro e poi i cavi dal vano motore all'abitacolo. Molto meglio prendere il segnale già bello e pronto sulla obd2.
Quello a cui devi pensare è invece una prolunga obd2 con interruttore che ti consente di spegnere lo strumento ad esempio viaggiando di notte; io stò modificandone una sostituendo all'interruttore originale un piccolo relè ed una derivazione per portare il comando on off con un piccolo interruttore a portata di mano vicino al tunnel centrale.
Sarò io un nostalgico ma per me i migliori cruscotti erano i saab che ti consentivano di spegnere tutti gli strumenti ausiliari.
 
Ultima modifica:
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Sì penso anche io che alla fine con manometro obd si semplificano le cose e non si deve bucare nulla per fare entrare il tubo…. L’unico problema è che alla fine sti manometri obd non sono bellissimi esteticamente…. Non danno l’idea della “potenza” come l’intendo io….