Mitsubishi Lancer 2008

Discussione in 'Alfa Romeo News' iniziata da MirkoAlfa, 11 Dicembre 2006.

  1. Era stata anticipata da un disegno, ed ora arrivano le foto ufficiali: la nuova Mitsubishi Lancer 2008 si prepara dunque ad apparire in pubblico al Salone di Detroit del prossimo gennaio, per essere posta in vendita nei primi mesi del 2007.

    Rispetto al disegno, ma anche alla Concept-X alla quale si ispira, la nuova Lancer perde - ovviamente - qualcosa in aggressività ed originalità; tuttavia interpreta piuttosto bene il carattere di compatta berlina sportiva tipico della serie Lancer. Da notare il nuovo frontale, con calandra trapeziodale, fari sottili e parte centrale del cofano pronunciata; i fari di coda ricordano un po' quelli della Colt, mentre la scalfitura sulla fiancata segue la moda del momento - a partire da Mercedes, BMW, Smart...

    Basata sulla medesima piattaforma della nuova Outlander, ha dimensioni differenti rispetto al modello che va a sostituire: ha passo più lungo (2,63 m) e carreggiata più larga, ma è poco più corta (4,57 m); la larghezza è di 1,76 m , l'altezza di 1,49 m mentre il peso varia da 1.357 a 1.410 kg secondo le versioni.

    I modelli USA avranno tre livelli di allestimento - DE, ES e lo sportivo GTS, e saranno equipaggiati con il nuovo 4 cilindri 2.0 DOHC MIVEC da 152 hp in alluminio, accoppiato ad un cambio manuale; è disponibile anche, nella versione GTS, con un cambio CVT a trasmissione variabile, ma che può preselezionare 6 rapporti mediante il sistema "Sportronic" con paddles al volante.
     

    Files Allegati:

  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche:
    1. lybra
      Risposte:
      7
      Visite:
      1,354
    2. SemAlfa
      Risposte:
      12
      Visite:
      1,194

  3. ma la versione EVO?
     
  4. mmmmm preferisco l'attuale Evo la possiede un ragazzo che conosco ed è un vero missile terra aria..oltre che essere esageratamente aggressiva
     
  5. io dannazione ancora non l'ho provata una, ma prima o poi...
     
  6. io preferisco di piu' l'attuale pero' il muso non e male della nuova versione
     
  7. Ecco le prime foto ufficiali della Mitsubishi Prototype X, la concept car che prefigura la prossima Lancer Evolution X. Il motore è un 4 cilindri da 2,0 litri di cilindrata, con distribuzione a fasatura variabile MIVEC e turbo-compressore con una potenza massima di oltre 300 cavalli, abbinato ad una trasmissione manuale o robotizzata sequenziale a 5 rapporti.

    Trattandosi di una Evo, ci sarà un sofisticato sistema di trazione integrale (S-AWC, Super All-Wheel Control), con tanto di Active Steering e controllo elettronico dell'imbardata ("electronic yaw control").
     

    Files Allegati:

  8. è un mezzo favoloso...e poi i 4x4 mi stanno piacendo assai...
    vi ricordo il mio amore sconsiderato per l'impreza e proprio per la Lancer evo IX...

    .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :. .: sbav :.
     
  9. Finalmente un alinea un po' più moderna, adesso mi piace tanto.

    Però voglio rimanere fedele al mio sogno, anche se fa più schifo esteticamente: Subaru impreza STI

    Non sei il solo
     
  10. Mitsubishi Evo X: immagini ufficiali e nuovi dettagli tecnici

    Dopo le prime immagini, un po’ deludenti, diffuse qualche tempo fa, Mitsubishi rilascia finalmente una corposa gallery della nuova EVO X, massima evoluzione del progetto Lancer basato sulla inedita berlina giapponese. Solo al lancio ufficiale al salone di Tokio avremo i dati completi relativi alla reale potenza del 4 cilindri turbo, mentre moltissime altre informazioni sono già state diffuse. Come già accaduto in passato saranno disponibili due modelli: la GSR, dotata del sistema S-AWC (Super All Wheel Control) e più accessoriata, e la RS, alleggerita e senza l’S-AWC. Di fatto quest’ultima è la base ideale per le vetture da competizione e verrà probabilmente vendita sopratutto a chi la smonterà per allestirla subito da competizione. Sarà disponibile solo in 2 colori, tra cui il bianco, non disponibile sulla GSR, che proporrà invece 5 tinte metallizzate.

    Il nuovo cambio sequenziale Twin Clutch SST sarà disponibile in un secondo tempo, probabilmente a fine novembre e rappresenterà una delle grosse novità tecniche della EVO X. 6 marce, doppia frizione, il nuovo SST sarà molto veloce negli innesti e verrà offerto in alternativa al classico manuale a 5 marce. Oltre ad una funzione totalmente automatica, sarà possibile scegliere tra le opzioni manuali Normal, Sport e Super Sport. Le palette realizzate in magnesio, dietro al volante, permettono di utilizzare il cambio senza staccare le mani dallo sterzo, per la massima efficacia. La versione RS sarà equipaggiata soltanto con il cambio manuale, che è stato comunque rinforzato e modificato nei rapporti. Le prime 4 marce sono più ravvicinate, la prima è più corta per favorire lo spunto da fermo e la quinta più lunga abbassa il regime a velocità costante durante i viaggi.

    Gli interni presentano nuovi sedili Recaro anatomici con airbag laterale incorporato, volante sportivo dal diametro ridotto, rivestimenti in pelle (per la GSR) e, come optional, un sistema di navigazione con schermo touch screen. La gestione del sistema S-AWC per il controllo dinamico della vettura avviene con un comando posto sulla razza sinistra del volante. Per le vetture dotate di navigatore il comando viene spostato sul selettore del cambio, spostando sul volante i comandi del sistema audio e, a parere nostro, togliendo molto dello spirito “battagliero” di una Mitsu Evo.

    Il motore siglato 4B11 è l’ennesima evoluzione del 4 cilindri 2.0 con sistema MIVEC per l’alzata variabile delle valvole e tocca un valore di 43kgm di coppia a 3500 giri. La potenza dovrebbe sempre aggirarsi intorno ai 280Cv, ma si è privilegiata l’erogazione, la leggerezza dei componenti e l’impatto ambientale.

    Il telaio completamente nuovo ha una rigidità torsionale maggiore del 40% rispetto alla EVO IX MR, quindi permette di ottenere una maggiore precisione nella guida ed anche un maggior comfort. Le carreggiate più larghe ed il passo più lungo rispetto al passato donano stabilità alla vettura, ma è migliorata anche la distribuzione dei pesi, grazie al gruppo motore-cambio alleggeriti e posizionati leggermente più in basso. La batteria è stata spostata nel bagagliaio per una ulteriore ottimizzazione del bilanciamento, mentre i parafanghi anteriori, il tetto e la struttura dell’ala posteriore sono in alluminio per contenere le masse. L’assetto della EVO X utilizza nuovi cerchi da 18″, con gomme 245/40 18″. La GSR offre di serie cerchi Enkei a 12 razze e può montare in opzione cerchi BBS ancora più leggeri. L’impianto frenante prevede un impianto Brembo maggiorato rispetto al passato, ma non sono stati diffusi dati tecnici più approfonditi. Un ulteriore High-Performance Package permette di equipaggiare la GSR con molle Eibach ed ammortizzatori Bilstein già utilizzati sulla EVO IX MR, oltre a dischi freno Brembo con campana separata ed un risparmio di circa 1,3 kg per ogni ruota.

    L’elettronica di bordo è stata sviluppata per ottenere i massimi risultati durante la guida sportiva. Il S-AWC (Super All Wheel Control) gestisce i sistemi già conosciuti sulla EVO IX, ovvero il differenziale centrale attivo ACD (Active Center Differential), il controllo di imbardata del differenziale posteriore AYC (Active Yaw Control) e l’ABS. In più è stato introdotto il nuovo ASC (Active Stability Control), una versione sportiva dell’ESP che otimizza la trazione e la stabilità dell’auto alla ricerca della massima prestazione. In pratica il sistema S-AWC governa tutti questi sottosistemi per la gestione della trazione e dei freni permettendo al pilota di scegliere un setup combinato, come già avveniva in passato: TARMAC per l’asfalto, GRAVEL per pioggia e fango e SNOW per superfici innevate o particolarmente scivolose.

    I prezzi per il mercato Giapponese sono già stati annunciati, ma non fatevi strane idee, sicuramente saranno molto più alti quando la vettura sarà disponibile anche in Europa. Sul mercato interno la GSR costerà 21.500 € con cambio manuale e 23.000 € con cambio SST, mentre la RS si ferma a 18.200 €. Anche se questi prezzi triplicassero si tratterebbe comunque di buon prezzo per una dose devastante di prestazioni.


    Autoblog
     

    Files Allegati:

  11. Visat la nuova impreza, come diceva già in un'altra discussione pongo il lancer al primo posto delle mie vetture preferite