regolazione potenziometro farfalle

Discussione in 'Turbo' iniziata da Bradipomissile, 21 Dicembre 2010.

  1. foto regolazione potenziometro farfalle - 2foto regolazione potenziometro farfalle - 1


    nella regolazione potenziometro farfalle ho trovato due diversi valori .
    chi mi può dare delucidazioni?
     
  2. Sto caricando...


  3. Hai le pagine di due manuali diversi,il primo è del 1987 e il secondo è la revisione del 1990 in cui vi sono i valori dedicati alle versioni 'potenziate' quadrifoglio verde e Asn che hanno una mappatura leggermente diversa,in rete ,quì Alfa Romeo 75 Register si trovano anche in italiano,al momento non ho sottomano i due manuali per dirti quale dei due prendere a riferimento per la tua.
     
  4. se mi dici che il primo è la versione dell'87 prendo per buono 0.860mv...
    la mia è dell'87 turbo america normale.:)
     
  5. :) Il valore di 0.860 mV è quello relativo a 1.8 turbo,1.8 turbo evoluzione e 1.8 turbo america . :lachen001:
     
  6. Buona sera Ragazzi,
    Avrei bisogno di una mano / consiglio.
    Io ho provato a misurare la tensione tra il PIN 1 e PIN 2 del connettore, sotto tensione. Anche regolando la posizione non riesco a raggiungere il valore di 1.05 -1.1 V. La regolazione mi da un range di variazione tra 3,7 e 3.0V.
    Premettendo che non ho segnalazioni di anomalie dalla spia Rossa che però si accende fissa solo quando a 3000giri sono in discesa, ma lasciando l'acceleratore si spegne.

    Altro problema la macchina al minimo è leggermente irregolare, ma cosa più strana e che sotto carico (quanto lascio la frizione e accelero), su tutte le marce fino ai 2500giri sento un rumore metallico dal motore, tipo "gracchio". Sembrerebbe una valvola che picchia, ma sono registrate Adoc. Forse le serie smeriglio? ma perché non lo fa al minimo ma solo quando accelero poco poco tanto da staccare il taglio carburante? Forse è proprio il Potenziometro farfalle?
     
  7. Per il probabile battito in testa,o detonazione anomala,devi verificare che il distributore sia posizionato correttamente,le catene inferiore e superiore siano bene in tensione,le candele ed i cavi At in buone condizioni,per la tensione elevata......verifica che sia corretta la scala del multimetro,verifica a spinotto staccato la tensione che arriva dalla centrale e verifica con la scala degli Ohm se il potenziometro è correttamente funzionante,se riesci ad effettuare il test delle anomalie,la sequenza dei lampeggi della spia ti da un'indicazione della probabile causa.
     
  8. Grazie della risposta.
    I cavi sono ok così come la catena. Non ho modo di controllare l'inferiore, ma sembrerebbe ok.
    La tensione dalla centralina sul potenziometro è 4.98V perfetta, e il potenziometro a una resistenza elettrica identica a quella delle specifiche della Bosch 0261211004. Quando con il quadro acceso apro le valvole la tensione arriva a 0.89V. Ma parte da 3.5V
    Per il rumore avevo pensato anche alle candele ora ho le originali lodge 2hl.
    Non so dove sbattere la testa.
    Ma è possibile che picchi in testa ripetutamente? è possibile imputare questo al potenziometro?
    Mi sembra che in accelerazione qualche volta perda un colpo.
    Helpppp
     
  9. Scusa ma hai provato l'altro cavo del potenziometro?,la centrale manda la tensione corretta di 5 volt,verifica anche il micro del cutoff,il potenziometro è quello di serie?
    Per verificare il gioco della catena inferiore è sufficente muovere la puleggia dei servizi avanti e indietro e controllare che la spazzola del distributore abbia il movimento sincronizzato senza ritardi al movimento,se ci fosse gioco mandi la in tensione facendo fare un giro all'albero motore,lo posizioni tra i segno di fase motore e il segno di fase di accensione in modo da rispettare gli 8° prescritti e posizioni il distributore in fase mettendo la mezzeria della spazzola in corrispondenza del segno sul bordo dello stesso.
    Se hai la sicurezza che la pressione del circuito del carburante sia corretta,che la tensione ai capi della pompa sia corretta e che gli iniettori non abbiano perdite o siano parzialmente occlusi,l'anello debole rimane comunque nelle candele Lodge.
    Il potenziometro sostanzialmente comunica il carico del motore alla centrale,la quale confronta il dato con il segnale inviato dal debimetro e dal sensore di temperatura del liquido del circuito di raffreddamento oltre a quello del distributore ed alabora il segnale da inviare agli iniettori,quindi poca o troppa benzina in camera di scoppio falsa il rapporto stechiometrico e di conseguenza in fase di scoppio si generano le detonazioni che fanno intervenire il sensore dedicato,il cui segnale manda il programma in recovery,in cui la spia segnala l'anomalia di funzionamento e il motore perde la possibilità di salire di regime sotto carico.
     
  10. Salve
    Mi sono appena iscritto e vi pongo subito alcune domande. Mi si è accesa la spia del potenziometro farfalla e il turbo non entra, il tutto dopo alcuni mesi di fermo per montaggio servosterzo. Ho verificato i 5volt ma non ho capito dove misurare i 0,860 volt e come si regola.
    Grazie