Revisione annuale auto iscritte e/o omologate RIAR

Discussione in 'RIAR - Registro Italiano Alfa Romeo' iniziata da Blackjack, 5 Novembre 2008.

Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. #1 Blackjack, 5 Novembre 2008
    Ultima modifica di un moderatore: 10 Febbraio 2011
    DAL MARZO 2010 LA REVISIONE PER I VEICOLI DI INTERESSE STORICO E COLLEZIONISTICO ISCRITTI NEI REGISTRI E' BIENNALE COME PER LE VETTURE NORMALI.


    Sulla questione "revisione annuale" ho richiesto un chiarimento (relativamente alla mia CW del 2007, quindi con prima revisione prevista nel 2011) e la risposta che mi è stata data da Maurizio Tabucchi (Presidente della commissione tecnica del RIAR) è stata:

    “L'inserimento nel novero dei "Veicoli atipici" avviene solo per le vetture reimmatricolate o immatricolate per la prima volta in Italia attraverso la Certificazione Sostitutiva delle Caratteristiche Tecniche che il RIAR rilascia.
    Nulla cambia quindi per la sua Crosswagon Q4."

    Partendo da questa risposta mi viene da pensare che il discorso è valido per tutte le Alfa comprese nella "lista chiusa" che dovrebbero continuare a fare la revisione ogni 2 anni.

    :decoccio:
     
  2. Sto caricando...


  3. #2 Miclanci, 5 Novembre 2008
    Ultima modifica: 17 Febbraio 2009
    Re: R.I.A.R. : Lista chiusa 2009

    Beh ..qui c'è qualcosa che NON va .....la risposta dell'espertissimo Maurizio Tabucchi , proprio NON mi convince ...magari fosse così !!!

    Se ci fosse un risposta SCRITTA da parte della Motorizzazione o della Polizia Stradale saremmo tutti ben felici di fare la Revisone ogni 2 anni.

    Anche sul sito RIAR nelle "domande frequenti" è scritto chiaramente che la revisione va fatta annualmente :

    D: Una volta iscritta od omologata, la mia vettura può continuare a fare la revisione biennale?

    R: No, in quanto in base all'articolo 59 del Codice della Strada, l'auto iscritta nei registri storici diventa un "veicolo atipico" ed è pertanto soggetta a revisione annuale.

    questo il link di cui sopra : R.I.A.R. - Registro Italiano Alfa Romeo


    Poi c'è il C.d.S. ( codice della Strada ) che all'art. 60 recita così :


    ART 60 del Codice della Strada. Motoveicoli e autoveicoli d'epoca e di interesse storico e collezionistico

    1. Sono considerati appartenenti alla categoria di veicoli con caratteristiche atipiche i motoveicoli e gli autoveicoli d'epoca, nonché i motoveicoli e gli autoveicoli di interesse storico e collezionistico.

    4. Rientrano nella categoria dei motoveicoli e autoveicoli di interesse storico e collezionistico tutti quelli di cui risulti l'iscrizione in uno dei seguenti registri: ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI.
    5. I veicoli di interesse storico o collezionistico possono circolare sulle strade purché posseggano i requisiti previsti per questo tipo di veicoli, determinati dal regolamento.

    Come potete notare , il C.d.S. NON fa nessuna distinzione se il veicolo di interesse storico e collezionistico ha 20 anni oppure meno , o se è stato immatricolato o reimmatricolato con o senza il Certificato delle Caratteristiche Tecniche rilasciato dagli appositi Registri.

    Poi su strada può capitare che nessuno ci faccia caso , ma Vi ricordo che potreste avere dei guai se avete una Polizza assicurativa RIDOTTA e causate un grave incidente avendo la revisione ANNUALE scaduta ......si perchè l'assicurazione potrebbe proprio attaccarsi lì per non pagare i danni che aveTe provocato o per fare rivalsa su di Voi.



    foto Revisione annuale auto iscritte e/o omologate RIAR - 1 Qui era presente un link corrotto ed è stato eliminato.
     
  4. #3 duca076, 5 Novembre 2008
    Ultima modifica di un moderatore: 5 Novembre 2008
    Re: R.I.A.R. : Lista chiusa 2009

    Scusa ma allora non ci si dovrebbe presentare per la revisione annuale nonostante se l'esemplare è omologato ma ogni due anni,come previsto?
    Mi sembra strano come conferma MICLanci

    La dicitura VEICOLO ATIPICO che iter burocratico HA?

    Cioè compare sul LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE o viene registrata da qualche parte ? e se si come?

    Nella nostra ignoranza pensavamo che ogni vettura omologata RIAR appartenente alla lista chiusa fosse un veicolo atipico...:eek:
     
  5. #4 Blackjack, 5 Novembre 2008
    Ultima modifica: 5 Novembre 2008
    Re: R.I.A.R. : Lista chiusa 2009

    E' sostanzialmente il ragionamento che ho fatto io ma c'è da dire che la confusione in merito è notevole anche perchè sulla carta di circolazione non viene riportata la specifica : "Veicolo di interesse storico e collezionistico" che metterebbe fine ad ogni interpretazione.

    Tra l'altro per assurdo, parlando della Lombardia, la cosa potrebbe farti prendere multe in quanto negli anni in cui non è prevista la revisione (dal 5° anno o prima dei 4 se l'auto ha percorso più di 80.000km) è obbligatorio il controllo dei gas di scarico (l'ex "bollino blu" per capirsi ma siccome sono esclusi dal controllo i veicoli d'interesse "storico" o "collezionistico", iscritti in uno dei registri previsti dal "Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada (art. 215 del DPR n. 495/1992 ), quindi anche il Riar, tale obbligo non ci sarebbe ma non è "visibile" dai documenti dell'auto.



     
  6. #5 Miclanci, 5 Novembre 2008
    Ultima modifica: 5 Novembre 2008
    Re: R.I.A.R. : Lista chiusa 2009

    I veicoli Iscritti e/0 omolgati RIAR ( ed anche ASI ) , in base all'art.60 del C.d.s. ( vedi sopra) vengono AUTOMATICAMENTE "trasformati" in veicoli atipici .

    I veicoli atipici in base all'art.80 del C.d.s. ( Revisioni ) devono essere revisionati ANNUALMENTE.

    La "TRASFORMAZIONE" come l'ho poc'anzi chiamata , NON viene registrata da nessuna parte , nè sul libretto di circolazione , nè sui terminali e/o archivi del D.D.T. ( Dipartimento dei Trasporti Terrestri = ex Motorizzazione ) .

    Se durante un controllo su strada esibiamo la targa di omologazione e/o consegnamo in mano agli agenti i certificati di storicità , ed abbiamo di fronte un attentissimo agente , consultando il C.d.S. potrebbe ricordarsi o scoprire che ha di fronte a se un veicolo atipico .......

    Mi è capitato di essere fermato con un mio amico che aveva la macchina omologata ASI con tanto di targa ben esposta sul vetro laterale e revisione fatta 14 mesi prima ....risultato del controllo : tutto OK , può andare !!! però era una pattuglia della Questura e non della Stradale che magari queste cose le conoscono meglio.

    Difficilmente infatti ci verranno richiesti quei documenti , a loro basta la patente e la carta di circolazione : dove non c'è scritto che l'auto è iscritta nei Registri come storica.

    In pratica un veicolo ad esempio con 35 anni di età , se iscritto in un Registro deve fare la revisone annualemte , se invece non è iscritto la può fare tranquillamente ogni 2 anni : è solo un veicolo vecchio e NON un veicolo di interesse storico e collezionistico.

    Lo stesso se un veicolo ha oltre 20 anni ed iscritto ASI e/o RIAR .

    A tal proposito infatti mi è capitato di vedere delle circolari del D.D.T. che sono state inviate anche ai Centri di Revisione privati dove viene spiegata questa cosa e ribadito che i veicoli di interesse strorico e collezionistico sono da considerarsi ATIPICI.

    Le nostre Alfa della Lista Chiusa con meno di 20 anni in effetti potrebbero sembrare un ulteriore caso a parte , ma conviene rischiare ??

    Sia sul Certificato di ISCRIZIONE , che su quello di OMOLOGAZIONE RIAR , è scritto chiaramente che il veicolo è STORICO e quindi per logica anche le nostre auto sono state "trasformate" in Veicoli ATIPICI.

    Poi ripeto , i problemi possono essere ASSICURATIVI !!!!
    Le Compagnie per avere la polizza agevolata ci richiedono la copia dei certificati .... loro si che lo sanno che abbiamo veicoli di interesse storico e collezionistico !!!

    Bisognerebbe far pressione attraverso il RIAR per far inserire , ad esempio nella polizza SARA VINTAGE , una clausula dove rinunciano alla rivalsa in caso di Revisione scaduta , questa si che sarebbe una bella cosa !!!!

    Alcune assicurazioni per veicoli storici già lo fanno....

    Se capita che il poliziotto attento ci fa la multa per revisione scaduta e ci ritira la carta di circolazione , basta pagare la multa e fare la revisione .......ma se abbiamo un incidente e poi la Ns. assicurazione ci richiede indietro i soldi che ha dovuto sborsare ????

    Mi scuso se mi sono dilungato un po' , ma almeno penso di aver chiarito qualche dubbio.



    ATTENZIONE :: quella dicitura e cioè " Veicolo di interesse strorico e collezionistico " viene scritta nel nuovo libretto di circolazione quando si immatricola un veicolo tramite il CERTIFICATO delle Caratteristiche Tecniche .
    Un veicolo dunque con oltre 20 anni che è stato radiato e/o demolito in precedenza o proveniente dall'estero
     
  7. E pensare che avevo scritto al RIAR proprio per avere una conferma "ufficiale" su questo punto... :lol2:
     
  8. La tua è una situazione ancora più assurda ...una macchina del 2007 che dovrebbe già fare la revisione :grinser005::grinser005:
     
  9. Mi farò stampare un libretto di circolazione "lenzuolo" per mettere tutti gli adesivi :eclipsee_Victoria:
     
  10. buonasera scusate se mi intrometto...ma mi interessa la discussione...per quel poco che sono a conoscenza(per la mia GTV) è iscritta ASI (e subentra + un discorso di assicurazione RCA), se la utilizzo giornalmente (NON PER RADUNI ECC ECC) o cmq ogni tanto.....và considerata alla stregua di una vettura normale e pertanto soggetta alla revisione BIENNALE, questo perche in caso di sinistro la compagnia non sollevi problemi, mentre se la utilizzo solo per raduni e quindi apposita polizza (che copre solo per i raduni e manifestazioni) non sono soggetto a nessuna revisione.
    Non mi esprimo per i veicoli ATIPICI ma mi posso informare (credo che siano quelli reimmatricolati), ma per un veicolo comprato all'estero o comunque d'importazione usato, anche se ha un'anno di vita, quando entra in italia deve SOSTENERE la revisione !!!e da lì deve sostenere la revisione BIENNALMENTE.
     
  11. #10 Miclanci, 5 Novembre 2008
    Ultima modifica: 5 Novembre 2008
    Ma chi è che decide quando si deve fare la Revisone ??? la tua assicurazione ??? Tu hai un codice della strada tutto tuo che vale SOLO per le auto che vengono usate ogni tanto ??

    Mi dici che assicurazione hai che la faccio pure io , dato che Ti consente di NON fare nessuna revisione ???

    Ecco ...appunto se non lo sai per favore non fare solo confusione .


    Ragazzi per favore NON fate più confusione di quanta ce ne sia già !!!

    Fatti e non p..... direbbe un comico !!!

    Non possiamo fare informazione con dei "sentito dire" , "per quel poco che sono a conoscenza" , " credo che sia " , ecc.....

    Cerchiamo di citare SOLO le cose certe , gli articoli del Codice della Strada , i comunicati ufficiali ASI e/o RIAR .

    Quindi chi vuole dire la sua , che lo faccia supportando ciò che dice ( o meglio scrive ) con leggi e/o comunicati ufficiali , circolari della Motorizzazione , ecc.... altrimenti è meglio che non intervenga proprio per fare solo altra confusione .

    GRAZIE !!!
     
Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.