Riparazione fondo

Discussione in 'Esterni ed Estetica' iniziata da lander, 12 Gennaio 2017.

  1. #1lander,12 Gennaio 2017
    Ultima modifica: 12 Gennaio 2017
    Buonasera a tutti,

    nell'effettuare il cambio totale del liquido di raffreddamento e quindi alzando la vettura, mi sono accorto che qualcuno in passato deve aver alzato la vettura in modo errato :mad:; infatti una "canalina" nel sottoscocca è piegata ed ha iniziato a far la ruggine (in pratica è come se fosse una canalina dove passano alcuni cavi all'interno, ed ora appare schiacciata e piegata, in corrispondenza dell'anteriore sinistra, dove di solito si posiziona il cric). Come devo comportarmi, passata di antiruggine e poi antirombo ? Và carteggiata prima (facendo staccare l'antirombo rimasto) ?
    Per la precisione l'auto è un Alfa 33 prima serie Q.V.

    P.s. Ne approfitto visto che la sezione è comunque quella giusta : per parti arrugginite nel vano motore (sotto la batteria causa acido e sotto la pompa freni causa perdita liquido freni), con cosa posso intervenire ?

    Grazie a tutti in anticipo per l'aiuto, spero di aver presto consigli :) !!
     
  2. Se hai ruggine passante è lavoro da carrozziere, con trapianto metallico di una "pezzetta di rinforzo",
    se invece la lamiera è ancora abbastanza solida e non bucata l'intervento minimo
    per arrestare la ruggine è staccare le scaglie di vernice/antirombo che sono già sollevate
    in quanto sono un punto di attacco scoperto e che trattiene umidità, favorisce parecchio nuova
    corrosione (con spazzola di metallo, cacciavite, carta vetro), carteggiare un po'
    e passare almeno del ferox, un paiod i mani a pennello (converte la ruggine e lascia
    una pellicola protettiva che dura circa un anno), già così ti sei cautelato da danni maggiori,
    puoi ripetere la pennellata di ferox ogni anno in attesa del momento in cui magari
    farai sistemare tutta la scocca in una volta sola con tanto di verniciatura nuova.
    Infatti per un lavoro ben fatto, se punti ad un "restauro", in aggiunta al convertitore
    di ruggine andrebbe poi ripristinato del "fondo" protettivo (vernice apposita/antirombo
    a seconda dell'area) + eventuale vernice di finitura, se non sei pratico o non hai
    gli spazi per lavorare comodo siamo di nuovo in zona specialisti (carrozzieri).
     
    A lander piace questo elemento.
  3. Ciao Bob, grazie per la risposta, come sempre!
    Fortunatamente la ruggine è uno strato superficiale, ho pulito con carta abrasiva e staccato quanto piu possibile i residui di vernice/antirombo dopodichè ho già fatto una passata di ferox (in realtà quello spray, però con un 5/6 passate in modo che fosse abbastanza "pesante". Non avevo pensato a cercar di staccare altre scaglie con il giravite, procederò al prossimo intervento!
    Per il momento rinnoverò lo strato di ferox periodicamente e comunque terrò monitorata "la situazione".
    Ho effettuato lo stesso lavoro anche per quelle parti cui ho accennato, all'interno del cofano motore, ed è venuto un lavoro discreto considerando che ho preso anche il ferox è dello stesso colore della carrozzeria si nota molto poco (sicuramente molto meglio delle macchie di ruggine in ogni caso).

    Secondo te, tra qualche tempo, posso fare io stesso una passata di antirombo/altra vernice specifica sopra il ferox (parlo per il fondo) o è meglio aspettare di andare da un carrozziere ?
     
  4. #4bobkelso,24 Gennaio 2017
    Ultima modifica: 24 Gennaio 2017
    ..guarda sono un po' arrugginito :) di lavori di carrozzeria..
    a memoria il ferox è direttamente verniciabile anche a bomboletta
    ma sospetto che un carrozziere per andare con i piedi di piombo
    ti direbbe di ricarteggiare a grana fine dopo aver fatto asciugare il ferox,
    sgrassare l'area ad alcol, dare 2 mani di una vernicie di tipo "fondo aggrappante/coprente"
    (se vuoi optare per il fai date anche a bomboletta fatta preparare dal colorificio)
    e 2 mani di vernice colorata di finitura (o eventualmente di antirombo a pennello,
    dipende dalla zona)..dipende da quanto tempo vuoi dedicare all'operazione,
    se è un punto poco in vista si può andare anche meno perfettini..

    ..in generale l'importante è che non vernici sopra a scaglie sollevate,
    sporcizia/grasso/residui di spray siliconici, punti con ruggine non trattata/rimossa
    o aspetto poroso o all'opposto vernice precedente completamente lucida
    (cioè senza averla almeno graffiata leggeremente con carta vetro a grana >1200 per capirsi),
    sennò può venire un papocchio che non tiene più di qualche mese..
    ..con le vernici acriliche del colorificio (non mi chiedere dettagli sui sottotipi
    che non li so) anche usando bombolette hai una resistenza passabile,
    non come la verniciatura bicomponente + forno in carrozzeria, ma già ragionevole,
    quelle da evitare sono quelle da brico al diluente nitro (se le fanno ancora),
    asciugano in pochi minuti ma si tirano via quasi con l'unghia..