Accensioni strane...

Discussione in 'Boxer Iniezione' iniziata da nipper, 5 Giugno 2017.

  1. Salve a tutti,
    oggi è capitata una cosa un pò strana: alfa 33 i.e. 1.3 parte al primo colpo come sempre ma va a 3 e stenta a salire e poi si spegne. Non sono riuscito a farla partire normalmente. Batteria 12.5V, cavi cambiati 2 anni fa e candele Bosch a 4 punte sostituto delle vecchie Lodge. La cosa strana è che non fa fatica a partire, è dopo che si spegne. Anche motorino minimo pulito 2 anni fa, e bobine nuove. Ho già avuto un paio di volte questo problema, la prima riuscii a partire e ritornò a 4 dopo 5 minuti, la seconda si risolse stringendo bene i morsetti della batteria. Purtroppo l' auto è parcheggiata all' aperto, si fa 3 ore buone di sole nella stagione calda...
    Ho delle candele NGKBP6ES nuove da provare, potrebbero risolvere?
    Grazie
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Valori tipici resistenza bobine accensione 33 1.4 i.e Boxer Iniezione 4 Maggio 2015

  3. #2bobkelso,5 Giugno 2017
    Ultima modifica: 5 Giugno 2017
    Ciao Nipper,
    purtoppo come sintomi hai una casistica ancora un po' vaga, può essere tante cose,
    dovrai andare ad esclusione, es partendo da cose più facili, per l'alimentazione:

    - ispezione per escludere tagli sui soffietti di aspirazione

    - verifica che il tubino (mio pare sottile in pvc nero) che porta la lettura delle depressione
    aria non sia screpolato o trafili dalle giunture (il tubino parte dal ragno in alluminio dei collettori
    con un raccordo in gomma semirigida, e arriva al sensore (de-)pressione aria attaccato che
    è alla paratia tra vano motore e vasca servizi, appena dietro al tubo di aspirazione aria motore)

    - verifica di non avere il filtro aspirazione otturato esageratamente (anche a vista per capirsi,
    stile fiori di pioppi incollati in massa)

    - verifica che il filo collegato al sensore tempertura del blocco motore sia collegato
    (è un fasten elettrico su una delle basette che portano gli iniettori)

    - filtro benzina originale bosch (15e) posto sotto alla scatola idroguida a sx, è mai stato cambiato?

    - pompa benzina rumore udibile ma ancora normale o fischio stile sciacallo?

    ..questi i controlli più alla portata per l'alimentazione (poi in cascata si può pensare
    anche a cose più complicate da verificare o improbabili, tipo connettori iniettori visibilmente
    ossidati, o regolatore di pressione benzina corroso internamente che lavora male

    Per la parte di accensione ci sarebbe anche qui da fare un giro di controlli
    ma mi pare che hai già sostituito un po' di pezzi (bobine, cavi, candele)

    es. se le bobine non fossero seminuove ti avrei suggerito di fare una diagnosi elettronica,
    c'è un tread nella sezione elettronica della 33 che avevo lasciato per fare anche da sè
    ma serve un portatile anche vecchiotto (anche con xp) su cui usare il software gratuito e
    un paio di accessori (cavetteria) da comprare su ebay; una bobina difettosa viene rilevata
    in diagnosi, è praticamente il modo più affidabile per contollarle (oltre a provare a sostituirle),
    cosi come anche altri difetti elettronici (sensore apertura acceleratore, mot.minimo,
    sensore temperatura motore, sonda lambda, etc..)

    ..visto che citavi morsetti batteria ripuliti, controllerei anche i cavi della messa a terra,
    che le estremità attaccate al gruppo motore e alla scocca non siano ossidate..

    ..a volte poi i cavi grossi sono corrosi internamente e danno troppa resistenza,
    ma nel tuo caso visto che l'auto parte subito almeno questo lo escludiamo..

    Vediamo se arriva qualche altro suggerimento..ciao!
     
  4. Non visto
    Controllato OK
    Controllato OK
    ad occhio sembra OK
    Cambiato 2 anni fa
    Cambiato 2 anni fa

    Bobine cambiate, cavi candele lettura multimetro 5Kohm come da specifiche.
    Allora oggi mi sono messo all' opera: ho cambiato le candele dopo i controlli di cui sopra. Accensione ok, minimo al limite. Accelerando non si spegneva. Pensando di fare cosa giusta ho pulito il motorino del minimo e messo un filo di grasso. Rimonto, accendo...non si accende più. Adesso la batteria è a 12.4 e naturalmente ad ogni tentativo scende sempre di più e rischio di aggiungere altri problemi. Allego foto delle candele Bosch sostituite. Ho trovato la filettatura di alcune "oleosa", alcune sporche marrone scuro altre con le punte tendenti al biancastro. Controllato, memore della epopea di 2 anni fa (centinaia di botte e risposta sul forum eh Bob???) controllo il tubino depressione benzina che all' epoca riversava benzina nel collettore aria, ma per fortuna di benzina nemmeno l' odore. Un pò scoraggiante...
     

    Files Allegati:

  5. Ciao, heilà, si quella del tubetto depresione aria
    che si riempiva di benzina era stato un rompicapo..che storia :)

    Ora non ho buone idee, se non di ripassare a vista tutti i cavetti
    che hai spostato durante i lavori (+ controllare i soffietti per tagli/spifferi)

    ..se le candele che sono più scure/bagnate fossero abbinate
    alla stessa bobina la sospetterei anche se seminuova
    ( le bobine ricordiamo sulla imola sono 2, del tipo a blocchetto,
    ognuna serve un acoppia di candele ), cioè o la bobina, oppure
    un suo connettore ossidato o il cavetto che la alimenta??

    Ps.: hai la possibilità di ricaricare un po' in casa la batteria,
    controllandola a vista se usi un caricabatteria di una volta
    o usando un caribatterie elettronico moderno che
    i cicli giusti tutto da sè (tipo un Ctek o suoi cloni
    Bosh/etc, anche un modello da pochi ampere)?
    12.5 - 12.4 andrebbe bene se l'auto partisse facile,
    considera che una batteria anche usata elasciata
    a riposo per un po' dovrebbe stare sui 12.8V

    Ps.: saresti attrezzato per fare una autodiagnosi
    (cavetto prolunga specifico + pc sgrauso portatile)?
    O ci avevamo già provato e non si connetteva? (..non ricordo..)

    Perchè se c'è qualche componente che è li li per funzionare o meno
    si potrebbe vedere (sensore giri, sensore farfalla, sensore temperatura,
    bobine, lambda, etc).
     
  6. Weilà Bob grazie per la risposta sono un pò scoraggiato...La diagnosi elettonica l' ho provata più volte anche con Vins senza risultati non si è mai capito perchè. Però ricordo che le bobine le vedeva magari se mi vedo perso riprovo. Ripartirò con le indagini andando a ritroso smonterò il motorino passo passo Marelli e lo attaccherò alla batteria e accenderò il quadro per vedere se si muove anche perchè prima di smontarlo e pulirlo funzionava. Un cattivo funzionamento dovrebbe impedire l' accensione perchè l' aria che entra quando giri la chiave senza accelerare proviene unicamente da lì (immagino). Si un caricabatterie magari lo prendo anche per le emergenze come questa. Per le bobine potrei provare con una vecchia ma ancora funzionante ma sempre dopo. Per soffietti intendi tutti i manicotti prima e dopo il filtro aria che vanno al collettore? Ti aggiorno.
     
  7. Dunque piccolo aggiornamento: controllatto cavo che va al motorino passo passo legge 20V, stacco il motorino dal gruppo farfalla e girando il quadro si allunga e si ritira quindi tutto ok. Controllo soffietti tutto ok dopo il filtro, scendo giù verso il fanale dx e...l' imbocco di plastica della presa d' aria di fianco al fanale è fuori sede e staccato (manca anche fascetta stringitubo) dal tubo che sale su al filtro. Questo tubo è molto rovinato e indurito non si riesce a ricollegarlo all' imbocco. Che fosse questo il problema? Praticamente adesso l' aria viene succhiata dal suddetto tubo di 6 cm di diametro che per metà poggia su una parte di metallo e non dall' imbocco ad "imbuto". Adesso provo a cambiarlo e vediamo che succede.
     
  8. #7nipper,17 Giugno 2017
    Ultima modifica: 17 Giugno 2017
    Allora, nelle operazioni di pulizia condotti motorino minimo ho trovato...olio nel collettore! In corrispondenza del tubicino che va dall' imbocco tappo olio motore fin sotto il gruppo farfallato. Il condotto che sale verso il motorino imbrattato di olio. Che succede? Posso pulire tutto smontando il ragno ma vorrei capire quale può essere la causa. Anche il livello olio è un pò più alto del massimo.
     
  9. Ciao Nipper, faccio solo un'ipotesi, facile che a distanza sbaglio,
    potrebbero le candele imbrattate essere dovute a questo,
    cioè il motore potrebbe aver aspirato troppo olio dal tubo
    che collega il bocchettone riempimento olio (e quell'accenno
    di condensatore di vapori che c'è in cima al bocchettone) al grosso
    soffietto in gomma a curva 90° che collega filtro aria e corpo farfallato.
    Poi l'olio di accumula all'interno del ragno di aspirazione;
    in una certa misura è normale, è solo quando è troppo che da problemi,
    se arriva più condensa di olio di quanto ne viene smaltito dal passaggio dell'aria,
    può arrivare sino a gocciolare lungo le pareti giù per l'aspirazione
    e imbrattare candele e funghi valvole.

    Un livello olio sopra al massimo facilita l'aspirazione dell'olio nel condotto,
    perchè l'albero motore lo sbatte come un flullatore facendo una emulsione
    con l'aria e pochi cm di livello in più fanno una bella differenza;
    in pratica l' olio in eccesso in breve viene aspirato nei collettori;
    (in minor grado magari conta anche un tipo particolare di olio o il caldo estivo,
    anche perchè prima tra inverno e termostato guasto il motore rimaneva semifreddo)
    non so, è possibile che all'ultimo rabbocco ci fosse olio in abbondanda
    sopra al massimo e un mezzo litro sia già stato "aspirato" ?

    Oppure il condensatore dell'olio non funziona al 100%,
    poi non ricordo se è possibile, ma aiuterebbe anche
    montare il tubino tra bocchettone e condotto aspirazione aria
    in modo da avere il primo tratto che pende verso il condenzatore,
    così le goccioline che condensano nel tubo ritornano verso il bocchettone,
    o se c'è o meno un filtrino nel circuito (forse no), qui uno schema:

    http://www.pekidi.com/emaps?image=8...im&mode=sc&iformat=jpg&width=1600&height=1507

    Puoi provare a ripulire l'interno del ragno di alluminio,
    benzina o anche un banale detergente per i piatti
    passato più volte (a esagerare anche il soffietto
    dell'asprazione aria a curva 90°),
    ispezionare il tubicino che collega bocchettone e
    soffietto (quello in alto); e al limite ispezionare
    l'altro tubo collegato al bocchettone un po' più in basso
    (vedi foto sopra) per verificare se non è intasato di morchie.
    Con un tubo e una siringa puoi anche estrarre un paio di bicchieri
    di olio e rifare il livello sulla tacca del massimo o poco sotto.

    Fatto questo l'auto dovrebbe partire al volo,
    dododiché se non lo fa più sei posto,
    altrimenti se trovi ancora l'olio alto si pensa male
    (infiltrazioni acqua nell'olio che ne fanno aumentare
    il volume, ma non credo in questo caso).

    Buon ricerca delll'inghippo, prima o poi si trova e sistema :)
     
  10. Grande Bob grazie 1000! Sono sicuramente intrippatissimo però ho smontato tutto e pulito il ragno con un prodotto di quelli per togliere le morchie e lo sporco sulla farfalla, tutti i condotti del motorino passo passo, soffiato nei punti dove attaccano i tubi ricircolo ecc. e asciugato bene. Effettivamente tutto sembrava trasudasse di olio-benzina e sporco ma dovevano essere gocce. Mi sono spaventato però vedendo residui anche nella parte bassa quella che collega i condotti aspirazione ai cilindri in corrispondenza delle guarnizioni di carta, li ho sempre trovati asciutti (a parte la benzina quando si ingolfava per il variatore pressione). Tenendo conto della temperatura esterna pazzesca e che non l' ho utilizzata par parecchio forse i vapori e il livello più alto ci possono stare. Pensa che l' acqua rimossa dal circuito alle 3 di pomeriggio era calda come un brodo...E poi le ultime volte che ci ho girato se trafilasse olio dalle fasce non avrei dovuto vedere e sentire odore di olio bruciato? Vabbè appena finisco provo nuovamente e aggiorno. Saluti!!!
     
    A bobkelso piace questo elemento.
  11. #10bobkelso,20 Giugno 2017
    Ultima modifica: 20 Giugno 2017
    Ciao,
    be sì prova così, poi ti direi per scrupolo controlla che
    non cambino i livelli acqua e olio nei prossimi utilizzi
    giusto per sapere che le guarnizioni teste sono a posto
    (spauracchio del boxer, cambiarle lo sai già è più un circo
    rispetto alle auto con il motore verticale)

    Giusto per 'ridere',
    (discorso generale scollegato dalla tua 33, magari giusto il primo punto),
    una possibile lista di problemi crescenti relativi al trafilaggio olio:

    - in motore usato ma sano di solito se l'olio arriva in camera di scoppio
    è probabile sia dall'aspirazione in caso di livello sopra al massimo
    o altri problemi al sistema del recupero vapori olio
    ( capitato con una 'supercar' di un amico, i numeri poi
    per aspirare via l'olio in eccesso dal sistema esotico
    di carter e separatori emulsione aria/olio che aveva
    lavorando in un cortile invece che in officina con un ponte )

    - per il boxer 1.3 dopo i 90.000-120.000 km un po'
    anche dalle tenute olio 'cotte' sugli steli valvole;
    in questo caso l'auto magari fuma un po' di più i primi km perchè
    brucia quel po' di olio che è arrivato negli scarichi durante le soste
    attraverso le tenute allentate sugli steli, che sul boxer sono orizzontali;
    credo che nella sosta coumunque ne passa giusto un tot, perchè
    i castelletti puntrerie a fermo non rimangono completamente pieni d'olio;
    (ora non ricordo bene, forse fuma un po' anche nella guida se si fa
    un rilascio acceleratore da alti giri, la depressione aria nei cilidri
    in decelerazione con farfalla chiusa 'aspira' l'olio dagli steli valvole)
    L'intervento minimo è il cambio dei gommini in parte induriti e consumati
    (che sul boxer significa comunque tirar giù le teste);
    intervento di lunga durata più costoso è cambio in rettifica
    anche delle guide valvole in bronzo oltre ai gommini stessi,
    così si riduce anche il gioco, e rismegliatura valvola su sede valvola
    per ricentrare le teste valvole, in pratica anche senza fare le fasce
    riottieni una compressione già quasi come da nuova.

    - per arrivare olio dalle fasce l'auto dovrebbe avere veramente
    parecchi km ed essere stata strapazzata (girato con poco olio
    + alti giri oppure filtri aria aftermarket 'sportivi' di bassa qualità
    o volutamente aperti da pista, che lasciano passare la polvere fina)
    e come dici tu 'fumerebbe' vistosamente ad ogni accelerata
    oltre a mangiare olio ed avere poco tiro;

    - quando poi le fasce sono proprio andate o una è rotta o incollata
    allora l'olio viene sparato a nuvola e in pressione attraverso il sistema
    recupero olio, in questo caso il fumo è così evidente che in pratica
    non si riesce ad usare l'auto (salvo mezzo metro di pelo sullo stomaco,
    come mio padre che pur di non ammettere che la sua amata 33 serie 88,
    in teoria risistemata di motore da un suo conoscente, aveva almeno
    una fascia andata, ha tentato per qualche gg di usarla negando
    con 'nonchalance' l'evidente cortina fumogena che si notava ad ogni
    rallentamento agli incroci, rischiando il linciaggio dalla popolazione urbana..)