La barra duomi.

Discussione in 'Schede Tecniche' iniziata da Tibe, 16 Giugno 2007.

  1. #1 Tibe, 16 Giugno 2007
    Ultima modifica di un moderatore: 23 Giugno 2016
    La barra duomi ha la funzione principale di mantenere costante, entro certi limiti essendo comunque un elemento dotato di una certa elasticità, i valori degli angoli caratteristici della geometria delle sospensioni, distribuendo in modo ottimale le sollecitazioni trasmesse dagli ostacoli e sconnessioni stradali al telaio della vettura.
    Di solito la barra è fissata sui duomi alle due estremità, costituite da due piattelli o semi-piattelli, attraverso i bulloni di fissaggio del gruppo ammortizzante anteriore. Il suo montaggio non presenta particolari difficoltà.

    Alcuni esempi:

    foto La barra duomi. - 1

    Perché montarla ?

    Per comprendere al meglio l'utilizzo di una barra duomi, bisogna tenere presente che tutti i componenti meccanici, come anche il telaio, vengono realizzati con delle tolleranze progettuali.
    Ebbene, dopo che con una vettura siano state percorse diverse migliaia di chilometri, ci si potrà accorgere del fatto che essa, rispetto ad un'altra vettura apparentemente identica, presenterà una differente distanza tra i duomi o, peggio ancora, presenterà un differente angolo di campanatura (angolo di Camber): Realtà ancora più vera qualora siano stati utilizzati pneumatici di sezione larga e ribassati.

    foto La barra duomi. - 7

    Al contrario, se sulla nostra vettura montiamo una barra duomi, potremo constatare (anche a distanza di anni e nonostante le molte migliaia di chilometri percorsi), che la geometria del trapezio non sarà mutata rispetto all'origine, nonostante l’utilizzo quotidiano.
    Ma una barra duomi non serve solo a questo. Infatti, è opportuno ricordare che tutte le sollecitazioni che le sospensioni scaricano dal basso verso l’alto, vengono in parte assorbite dal telaio ed in parte (per la terza legge della dinamica), scaricate di nuovo per terra.

    foto La barra duomi. - 8

    Ciò vuol dire che, nel momento in cui con la vettura si affronti una curva, la forza F1 che si sprigiona dal basso verso l’alto andrà a scaricarsi sul telaio oltre che nella direzione opposta F2 (ovvero la forza di gravità).
    Ebbene, con la barra duomi installata, la forza F3 si trasmetterà attraverso la stessa barra andando ad agire direttamente sulla sospensione opposta e incontrando la contro forza F4. Grazie a ciò, la sollecitazione verrà in gran parte dissipata sulla barra stessa e sul duomo opposto a quello sollecitato.
    In conclusione potremo dire che grazie alla barra duomi, la sommatoria di tutte le forze contrastanti sarà pari alla forza F1.

    In ultima analisi tutto questo agire di forze opposte e contrarie si tradurrà in una maggiore stabilità della vettura.

    Ma la barra oltre che a compressione, viene sottoposta anche a torsione.
    Quando il telaio tende a torcersi (per lo spostamento del baricentro durante una curva), la barra duomi esercita una azione antirollio poichè oltre ad unire i duomi tende anche a mantenere più costante la simmetria della vettura.

    Grazie a tutto questo, essa impedisce al telaio di flettersi, garantendo una traiettoria più precisa e soprattutto inserimenti in curva più “decisi”.
     

    Files Allegati:

    A malek83 piace questo elemento.
  2. Tibe, mi hai stupito : good . :.... ottima descrizione teorica .: Clap :.complimenti!

    Io ho una barra duomi e in modo empirico ho notato i vantaggi esposti sopra : good . : ovvero:

    - Maggiore rigididità del telaio (soprattutto sulle strade sconnesse : dannaz : )
    - Inserimento in curva più preciso
    - Cambi di direzione più precisi
    - Minor rollio

    I vantaggi nn sono molto evidenti, ma apprezabili.

    I difetti della barra sono però due:

    - non proprio regolare (ci sono infinite discussioni su questo argomento in molti forum)
    - in caso di urto laterale, anche debole, si può danneggare pure l'altro duomo.

    Io l'ho montata proprio per diminuire le flessioni del telaio e limitare un po gli scricchiolii del cruscotto.
     
  3. Bella descrizione. Mi chiedevo molto quale poteva essere l'utilità nell'uso quotidiano. Adesso qualcuno dovrebbe indicare qualche modello adatto alle nostre alfa.
    ciao
     
  4. #4 tenerone, 16 Giugno 2007
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Giugno 2016
    Bravo Tibe, ottimo articolo : good . :

    Aggiungo a tutti i vantaggi sopraesposti, un piccolo svantaggio : proprio per l'aumentata rigidità flesso-torsionale del telaio, gli attacchi delle sospensioni diventano un pò più soggetti a variazioni degli angoli caratteristici se sollecitate in modo anomalo. Cosa che non avevo riscontrato precedentemente.
    In concreto, dopo qualche scordolata a Monza, ho dovuto ricontrollare e rifare tutti i valori. Comunque i vantaggi compensano ampiamente gli svantaggi.
    In merito alla regolarità (citata sopra), sono stra-regolari, esiste una sentenza di qualche anno fa.
    Quì la mia barra in alluminio della tedesca Weichers installata sulla mia Gtv.

    foto La barra duomi. - 13
     

    Files Allegati:

  5. #5 SilverShadow, 16 Giugno 2007
    Ultima modifica di un moderatore: 23 Giugno 2016
    Bello il tuo articolo Tibe : good . :
    Io mi trovo benissimo con la barra specialmente nelle curve: in più tutti i scriciolini sono quasi via adesso.
     
  6. .: sgrat :. ineressante...qualcuno l'ha montata sulla 147? quanto costa?

    grazie
     
  7. Bella, anche io la voglio adesso.
    Sapete prezzi per 166?
     
  8. Mi sa che per la 166 non ci sia: ho guardato sul sito die Alfisti.net ma non riesco a trovarlo :cattive62nono:
    È possibile che forse non esista?
     
  9. Quello di Wiechers in aluminio costa da Alfisti.net 120,= euro
     
  10. ma si puo' montare anche sull'1.9 jtd?
    io ho visto quella della sparco a 80 euro...quale e' migliore?