Lavaggio kat

Discussione in 'Marmitte' iniziata da vins_84, 13 Luglio 2013.

  1. Ciao a tutti, ieri mi sono cimentato nello smontaggio e successiovo lavaggio del kat con semplice acqua: si smonta il kat, si tappa una delle aperture con uno straccio e si riempie dall'altro lato di acqua corrente (meglio se leggermente in pressione) poi si prende il kat e, tappando con la mano il lato dove avete versato l'acqua, si scekera orizzontalmente in modo da smuovere l'acqua al suo interno; successivamente si svuota. Ripetere più volte finchè non esce acqua pulita...
    Risultato??! Si vedono per bene le cellette pulite e la macchina sembra aver guadagnato qualcosina in alto...

    Inviato dal mio GT N7100 pigiando i tasti con le dita.
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Eliminazione kat Alfa 33 boxer i.e : conviene? Marmitte 29 Dicembre 2007

  3. #2bobkelso,14 Luglio 2013
    Ultima modifica: 14 Luglio 2013
    Ciao Vins..grazie questa è una bella dritta..
    non ci avrei mai pensato, siamo abituati all'idea che il cat "si cambia",
    invece dopo il tuo post ho guardato in rete è scoperto che la pulizia è
    un procedimento che si fa, come minimo liberi un po' la contropressione,
    se usi qualche prodotto ripulisci anche la superficie attiva del kat
    e lo rinnovi non al 100% ma quasi; mettendo insieme le opzioni dalle più innocue
    (non si fa danno) alle più tecniche (prodotti o ditte specializzate) che ho visto:

    - lavaggio e risciaqui con acqua come hai fatto tu, semplice e pratico,
    oppure questa ditta si spinge a parlare di 5 ore a bagno in acqua calda
    Calcolo DEL Risparmio auto GPL e metano

    - su altri forum ho trovato anche l'opzione idropulitice con acqua
    calda (pressione regolata non esagerata) spruzzata dall'uscita del cat

    - acqua con un detergente ph neutro, alcuni aggiungono meglio
    non schiumoso, per sgrassare un po' le superfici attive

    - una ditta che propone invece una schiuma da spruzzare
    dalla presa della lambda senza smontare il cat (poi non so con quanta efficacia)
    http://www.renox.com/auto/safegreen/documenti/fap_dpf.pdf

    - le ditte specializzate fanno un lavaggio con acqua più prodotti leggermente più
    aggressivi, come l'acido citrico diluito (succo di limone), avrebbe il grado di acidità
    giusto per ripulire le superfici da fosforo (contenuto come antiusura nell'olio motore)
    e zolfo (diesel e gpl) senza intaccare i metalli nobili del catalizzatore..
    qui c'è anche la "pezza d'appoggio scientifica" :
    Succo di limone per ripulire i catalizzatori - Le Scienze

    Per tutti i procedimenti pare si consigli di fare asciugare
    perfettamente prima del rimontaggio..(aggiungerei l'uso
    di guanti leggeri bianchi in lattice o anche meglio quelli blu in nitrile)

    Ps.: chiaro che in un ottica di praticità, garanzia di riavere 100% di efficenza,
    tempo necessario (oppure costi se il lavoro lo si fa fare al meccanico), se il cat
    ha un costo ragionevole magari si fa prima a cambiarlo, ma in un 'ottica
    un po' meno consumistica e perdendoci un po' di tempo di persona
    un tentativo di pulizia si può fare (la lancia y mia e della compagna ora sono in lista),
    vuoi mettere la soddisfazione ai controlli del gas di scarico se poi vien fuori
    che dopo una lavata il cat funziona bene per altri 50.000-80.000 km :D ?

    OT: pare sia un discorso a parte per il FAP dei diesel (che però non conosco),
    un link sopra sostiene che se si autorigenera male per una serie di motivi pare
    convenga pulirlo regolarmente per evitare altre complicazioni (es diluizione
    olio motore con gasolio per ripetuti mezzi-tentativi di rigenerazione)

    Se qualcuno sa di altre esperienze simili per i cat specie benzina son tutt'orecchi..
    :decoccio: