Piccola assassina rossa- Perdita coperchio valvole.

Discussione in 'Ad Iniezione' iniziata da Nemox01, 13 Giugno 2019.

  1. Come da titolo. L'olio sta sporcando in maniera uniforma tutto l'esterno del motore e al momento mi sembra evidente che venga dal coperchio valvole. O meglio lo spero vivamente...
    Cosa ne pensereste se lo togliessi con cautela e invece di comprare la guarnizione nuova mantenessi la vecchia e usassi della pasta rossa da guarnizioni su entrambe le superfici a contatto con l'alluminio?
    Oltre a questo vorrei provare ad inumidire con un velo sottilissimo d'olio le superfici in alluminio (coperchio e testa) in modo che una volta seccata la pasta e magari strette un altro poco le viti, ne venga fuori una guarnizione a tenuta (comunque non si tratta di una guarnizione in bagno d'olio ma è soltanto lambita da esso) ma non appiccicata in vista delle prossime manutenzioni.

    Grazie a chi vorrà dare il proprio parere.
     
  2. Io sulla mia ts in fase di tagliando ho tolto il coperchio,sgrassato la sede di battuta,sostituito le guarnizioni poggiate su di un cordoncino di pasta nera per motori.
     
  3. Beh , se ci passi un velo d'olio scordati che la pasta sigillante aderisca ....
    Se la guarnizione è solo un po secca e non presenta crepe o strappi
    dopo averla "SGRASSATA" per bene puoi usare della pasta sigillante nera
    su entrambi i lati e richiudere dopo aver sgrassato bene anche le battute di
    coperchio e testata , non esagerare nel serraggio se non vuoi rischiare rotture ,
    i coperchi in lega di alluminio sono abbastanza delicati .
    Una volta chiusa dimenticati della macchina per almeno 12 ore che è il tempo
    che ci mette la pasta siliconica ad asciugare ed una volta stesa non chiudere
    subito ma aspetta qualche minuto che la pasta faccia una specie di pellicina
    superficiale .
    Considerando però quanto costa un kit guarnizioni copritestata io le metterei nuove

    Guarnizione Coperchio Punterie per ALFA ROMEO 75 (162B) 1.6 KAT 110 CV » prezzi bassi

    C'è anche la possibilità che aprendo la guarnizioni si strappi ancor di più di quanto
    lo possa già essere .
     
    A CONDORALFA75, ziopalm e kormrider piace questo elemento.
  4. Naturalmente Rayman questo è l'uso corretto della pasta siliconica ed in effetti è così che l'ho sempre usata anch'io.
    Ma io (che ho una naturale tendenza a infilarmi nei casini tecnici) pensavo a qualcosa di diverso. Intendo cioè creare una sorta di guarnizione di determinato spessore che essendo fluida prima dell''essiccamento, vada a copiare perfettamente le superfici di alluminio (a meno del sottile strato d'olio aggiunto di proposito). Poi unirei la supefici, lascerei seccare le fatidiche 12 ore e infine avviterei le viti di un quarto di giro per mettere sotto pressione la guarnizione così relizzata.
    Vedila come un esperimento per realizzare una guarnizione che "dovrebbe" compensare le dilatazioni termiche ma senza aderire chimicamente alle superfici. Follia? Forse, ma la meccanica è bella anche per questo.

    Ps per pochi soldi che costi un ricambio c'è sempre un modo migliore per spenderli...:D
     
  5. Ne ho fatti spesso anche io di esperimenti ma in questo non riesco a vederci
    il risultato positivo che vedi tu , considera che quando vai a chiudere dopo
    5/6 minuti la pasta è ancora completamente fluida al suo interno e va ad
    adattarsi perfettamente alle irregolarità delle superfici .
    Per un lavoro come ipotizzi tu forse sarebbe più indicata la pasta
    arancione che crea uno strato più rigido e meno elastico ma l'utilizzo dell'olio
    continuo a vederlo controproducente , ho smontato e rimontato 5/6 volte il
    coperchio punterie di una Smart che non ne voleva sapere di sigillarsi provando
    con pasta , senza pasta ed anche stendendo la pasta e lasciandola asciugare
    su di un lato per volta chiudendo la guarnizione prima tra il coperchio ed una vecchia
    testa smontata poi , con la guarnizione attaccata al coperchio dalla pasta asciugata
    ho sigillato anche l'altro lato , rimontato e lasciato asciugare nuovamente per altre 12 ore .
    Manco così non teneva , se ci avessi messo un velo d'olio peggio che peggio ;)
     
    A kormrider piace questo elemento.
  6. Ah io manco sapevo che esistesse una pasta arancione, immagino che sarà anche difficile da trovare:(
    Comunque grazie di avere riportato la tua esperienza, senza avrei fatto gli stessi tentativi e avrei perso tempo.
    Sulla base di quello che hai detto adesso credo che proverò a creare due pareti verticali con del nastro alluminato poi verserò dentro la pasta fluida e farò in modo che il coperchio rimanga sollevato dalla testata con dei distanziali in gomma di un paio di mm o giù di li. Per il resto procederò come già detto.
    Vedremo cosa salta fuori, probabilmente una grande minchiata ma cosa vuoi a me piacciono le sfide...:mad::D
     
  7. leggevo questo lavoro che vuoi fare e sinceramente non capisco perché ti devi inutilmente complicare la vita e rischiare che una parte della pasta possa otturare qualche condotto.
    ci sono i kit appositi con le giuste dimensioni, in un "attimo" hai risolto il problema e l'auto è in ordine! D'altronde chi ha progettato quel motore ha fatto una determinata scelta e considerando l'ottima qualità progettuale personalmente non andrei a risparmiare quattro spiccioli per rischiare una spesa decisamente maggiore.
    Questo è solo il mio modestissimo parere, se preferisci così va bene quindi scusami se ti do questo consiglio.
     
  8. Non ti devi scusare di niente e anzi i tuoi consigli, anche se apparentemente avversi alle mie idee, sono sempre molto graditi anche perchè espressi in modo molto educato e cordiale.
    In breve questo mio modo operare che mi rendo conto può sembrare inutilmente complicato ha un senso preciso: anzitutto questo è un hobby e non un lavoro quindi non ho obiettivi economici ne temporale. Ma sopratutto questo "modus operandi" o meglio ancora"forma mentis" mi consentono di espandere continuamente la mia esperienza e di tentare soluzioni mai provate. Sembra una baggianata ma se ci si pensa bene (magari con qualche buon libro in tema) l'evoluzione umana (tecnicaa e non) si basa proprio su questo. Tutto questo costa fatica ma a sto mondo niente è gratis.
    Siccome poi il mondo del lavoro è diventato un vero casino vedo che questo approccio mi sta tornando utile anche per evitare di farmi sfruttare oltre un certo limite, ma questo è un altro discorso e mi stoppo qui
     
    A CONDORALFA75 piace questo elemento.
  9. capisco questa tua voglia di sperimentare, se pensi che è da un po' che sono dietro all'idea di montare il motore GTV V6 turbo sulla 75 con tutte le modifiche che necessitano (purtroppo il tempo è tiranno e questo mi modesto progetto sta andando parecchio alle lunghe) posso ben comprendere questa tua voglia!
    mi sono permesso di darti questo consiglio perché sono abbastanza contrario a qualcosa che può mettere a rischio potenziale il motore, dopodiché invece penso che sarebbe un ottima idea "costruire" con la pasta una guarnizione e chiudere il coperchio quando si è sicuri che non si rischia nessuna perdita di materia che potrebbe diventare dannosa.