problema del cambio che è rumoroso sulla 33

Discussione in 'Cambio - Frizione - Differenziale' iniziata da enzoboxer, 3 Giugno 2012.

  1. ..qui si va un po'alla cieca..son tutti e 2 prodotti validi..
    sono GL5 (parecchi addittivi Extreme pressure) per proteggere
    corona e pignone del differenziale e sono pure compatibili GL4
    (formulazione moderna, non aggrediscono i materiali)

    ..quello "economico", è un semisintetico, che poi in realtà con
    "fuel economy" intendono che è un olio moderno con un po' di addittivi
    antiatrito..l'altro li ha anche lui ma in più è totalmente sintetico,
    cioè in caso di uso gravoso dovrebbe durare di più..

    ..per sottolineare questa differenza commerciale lo hanno fatto
    certificare con qualche specifica in più (se leggi a dx nella pagina
    ha in più la specifica della mercedes MB 235.8, che in pratica
    è un test simila al GL5, cioè olio adatto per ingranaggi ipoidi, e le MIL)

    ..però la durata non è fattore critico per il cambio di un'auto che gira su strada,
    le temperature nel cambio possono essere alte ma non come in un motore per capirci,
    volendo ci si può mettere anche un oliaccio minerale come una volta e ricordarsi
    di cambiarlo che so dopo 50.000 o 70.000km..se il totalmente sintetico costa il doppio
    del semisitetico non ha molto senso, se la differenza e poca allora male non fa..

    PS: gli addittivi antiatrito/fuel economy sono cosa buona, recuperi un po' di potenza alle ruote (1cv?),
    resa chilometrica e il cambio scalda un po' meno (meno fornelletto in estate), di contro c'è un abbastanza
    vago rischio che se va di jella le frizioncine dei sincronizzatori interagiscano male con questi addittivi,
    nel senso che con l'antiatrito perdano leggermente di presa e di efficacia, però rischio piccolo, di lamentele
    sui forum ne avro viste massimo 2 e per vetture con cambi più antichi dei nostri, l'unica verifica
    è fare la prova, alla peggio il danno si limita al costo dell'olio se poi lo devi risostituire con un'altro,
    mentre se le cambiate restano buone avrai messo un olio decisamente aggiornato e "fuel economy"nel cambio..
     
  2. ...cofermo quello citato da Bob.
    ho fatto un trattamento ceramico al cambio/motore e ho potuto constatare che l'attrito grosso viene dal motore, non dal cambio, perchè prima di aggiungere anche al cambio, ho voluto controllare i consumi.
     
  3. ok allora prendo il t&d fuel economy.. costa la metà dell'altro ed è appunto considerato ottimo.. quanti kg ne servono?
    per quanto riguarda il motore, invece io sto usando il classico agip i-sint 10w40: il mio meccanico dice che il boxer e l'alfanord sono nati per quell'olio e cambiandolo ogni 10mila km non solo non si fa in tempo ad apprezzare eventuali differenze con olii piu raffinati, ma si rischia di usare un prodotto che poi trafila o è meno gradito al motore..
    voi cosa ne pensate?
    il trattamento al teflon o simili della sintoflon ha un senso?
     
  4. #14bobkelso,29 Marzo 2016
    Ultima modifica: 29 Marzo 2016
    ..eilha..per il cambio sono 2,6-2,7, cioè 3 boccette da 1 litro,
    per la procedura puoi dare un'occhiata a due grossi siti per la 33:
    procedura riempimento dal basso (con siringa apposita o con tubo+lattina+pistola aria compressa):
    http://alfaimola.free.fr/technique/transmission/huile/index.html
    procedura riempimento dall'alto (con tubo e imbuto):
    https://www.alfa-restoration.co.uk/manuals/Engine_Mechanical/regular_maintenance.pdf

    ..per l'olio motore sono daccordo con il tuo meccanico sul fare i cambi a 10.000km
    così anche un olio non costoso fa il suo dovere e lo cambi prima che degradi troppo,
    (o che si annerisca troppo di nerofumo di combustione, che fa da polvere smerigliante)
    solo una precisazione i motori boxer almeno le ultime serie e poco kilometrati
    hanno tolleranze meccaniche abbastanza fini, penso più fini dei motori alfanord,
    di fatto ci puoi mettere anche oli moderni senza che te li mangi per trafilaggio..

    ..in pratica:
    1) va bene il classico 10-40 o 20-50 semisint che si usava anche 30 anni fa (durata e prestazioni olio sufficienti)
    2) va bene il moderno 5-40 fullsint (qualità un gradino sopra dei semisint, anche prendendo le taniche da 4 litri
    dei superstore da 30e, con appunto la clausola che a 10.000km lo ricambi); la gradazione 5 (viscosità a freddo)
    in italia è spesso superflua, però si pensa sia utile per far arrivare prima l'olio in pressione alle punterie idrauliche
    in fase di avviamento proteggendole, inoltre una escursione di olio multigrado 40-5= 35 o superiore è più difficile
    da ottenere con oli di bassa qualità e/o non full sint, per cui la si può scegliere più che altro anche per avere un livello
    di qualità minimo dell'olio abbastanza garantito;
    3) va bene anche un racing (magari anche più costoso) fullsint 10-50 o 10-60, ma per me avrebbe senso
    solo se scanni in pista il motore al limitatore di giri o vivi ai tropici, sennò più che altro perdi un po'
    di potenza (2-4cv) e consumi più benzina..poi però qui sul forum ci sono opinioni varie, c'è chi usa
    questi oli comunque anche per uso stradale su motore perfetto..oppure all'opposto se hai un motore
    un po' usurato puoi tentare di renderlo un po' più compatto con un' olio denso ma è un ripiego..

    ..quando passi da 1 a 2 o 3 in genere gli oli nuovi sono più detergenti/pulenti, si smuoverà un po' di sporco,
    ma su un motore con pochi km e tenuto bene /che non ha saltato i cambi olio) non è un problema,
    per cui scegli pure a tuo gusto o stile di uso dell'auto..

    ..come esempio il blocco motore boxer che ho adesso (pochi km) con il 5-40 del superstore
    ne mangia 400cc in 10.000km (guida abbastanza tranquilla), in pratica potrei non rabboccare,
    però se avessi fatto la prova con il blocco motore precedente che aveva passati i 140.000km
    ed era stato tenuto molto male dal proprietario precedente (girato con olio stravecchio o livello basso),
    oltre al fatto che prima usavo l'auto di più e gli tiravo anche un po' di più i giri motore,
    probabile almeno 1-2 litri su 10.000km partivano..però comunque siamo lontani dai consumi più alti
    che a volte si leggono per i motori bialbero alfanord e anche per i successivi ts su monoblocco fiat..

    ..per i trattamenti antiatrito non li ho mai provati ma c'è un bel topic nella sezione addittivi qui del forum,
    pare che applicandoli con alcune cautele ( fare prima un buon lavaggio del motore, con addittivo pulente
    prima di scaricare l'olio esausto, e miscelare bene gli addittivi in un quartino/mezzo litro d'olio da aggiungere,
    vedi il topic) si possa farli lavorare correttamente ad avere un po' di freno motore in meno (e un paio di cv in più),
    mentre se va di jella non si disperdono/fissano sulle superfici ma fanno invece una pappetta in fondo
    alla coppa olio o in altri punti e a quel punto non avverti benefici..
     
  5. dunque, come olio cambio prenderò questo:
    Olio Auto Bardahl T&D Synthetic Oil 75W90 per Cambio e Trasmissione 3 litri lt | eBay

    come olio motore sino ad oggi ho usato l'i-sint 10w-40, ma il prossimo cambio tra 5mila km posso scegliere tra:

    4,55?/l Agip ENI I-Sint 5W-40 5 L ex Tecsint SL VW50200 50500 BMW LL01 | eBay
    e
    5 LT LITRI OLIO BARDAHL 5W40 XTC C60 POLAR PLUS FULLERENE TAGLIANDO AUTO | eBay

    diciamo che la differenza di prezzo non mi interessa: 10mila km li faccio in 1 anno e se spendo 40 euro in più di olio non cambia davvero nulla.. la questione è se effettivamente abbia un senso o meno una qualità così alta dell'olio.
    filtro invece uso sempre l'originale alfa romeo.
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
rumore di sfregamento dal cambio in 5 marcia Cambio - Frizione - Differenziale 5 Novembre 2015
Cambio alfa 33 rotto??? Cambio - Frizione - Differenziale 30 Dicembre 2013
problema 33 Q4 Cambio - Frizione - Differenziale 1 Febbraio 2011