Problemi avviamento ma nessun errore in diagnosi

Mangiacurve de Milàn

Nuovo Alfista
23 Febbraio 2021
22
9
4
Regione
Lombardia
Alfa
147
Ciao a tutti,
La 147 1.6 TS 120cv del 2001 che abbiamo in famiglia presenta un singolare problema da qualche giorno.
All'avviamento il motore parte normalmente per poi spegnersi subito.
Forzando con il gas l'auto resta accesa ma gira male e fa forti scoppi.
Tutto questo senza l'accensione di nessuna spia e, ancora più strano, senza neanche la comparsa di errori in diagnosi!

La diagnosi dice inoltre che il sensore giri funziona, mentre il debimetro legge una temperatura aria maggiore di quella reale (21 gradi contro i circa 10 esterni a motore spento e macchina fredda in strada).

Provando a staccare il debimetro comunque l'auto si comporta nello stesso modo. I contatti della centralina di alimentazione sul corpo farfallato sono buoni, li abbiamo comunque puliti, come debimetro e corpo farfallato e abbiamo controllato la massa che va dalla batteria al cambio, nonché la pressione della pompa benzina.

Ho provato a pensare a un occlusione dell'impianto di scarico, non sappiamo che pesci pigliare, qualcuno può aiutarmi?

Ma soprattutto, com'è possibile che non si visualizzi nessun errore tramite obd???


Un grande grazie per ogni contributo.
 
Si presume che candele e bobine siano in ordine. Il borbottio in fase di accensione com conseguente spegnimento lasciano pensare ad un eventuale ingolfamento nel collettore di aspirazione. I manicotti di aspirazione sono perfettamente integri? Non presentano micro lacerazioni?

Secondariamente, su questo 147 c'è la presenza di un impianto a gas?
 
Nessun impianto a gas, nessuna lacerazione nel manicotto che porta alla farfalla.
anche il meccanico presume che bobine e cavi candele (candele sostituite l’anno scorso nemmeno 10k km fa) siano ok perché l’auto parte bene a 4 ma si spegne subito dopo (senza premere l’acceleratore)
 
  • Like
Reactions: kormrider
A questo punto sono convinto che il difetto, possa essere riconducibile ad iniettori che trafilano benzina. Cominciare a gestire la situazione con una pulizia accurata ad ultrasuoni
 
grazie kormrider, in questi giorni facciamo ulteriori verifiche, non voglio lasciare intentata l'ipotesi bobine, che poi era la mia prima idea.
il meccanico, nonostante la farfalla funzioni, é piu propenso a pensare che sia la centralina del sistema di alimentazione la causa del malfunzionamento, ma per fare una prova con una centralina recuperata da un altro veicolo serve la codifica chiave del veicolo donatore e ciò complica la cosa.

la cosa che mi lascia attonito é che non viene rilevato nessun errore in diagnosi....
 
i ritorni di fiamma che si sentono (li ho chiamati erroneamente scoppiettii ma sono vere esplosioni che si sentono nella parte alta del motore) portano qualche indizio discriminante?
 
Assolutamente sì. Si verifica ingolfamento
 
A questo punto sono convinto che il difetto, possa essere riconducibile ad iniettori che trafilano benzina. Cominciare a gestire la situazione con una pulizia accurata ad ultrasuoni
prima di smontare e portare gli iniettori a far revisionare vogliamo fare un tentativo con la centralina motore: può darsi che gli iniettori lavorino male perché mal comandati dalla ecu, non perché sporchi.
ho scoperto che dalle mie parti ci sono due centri specializzati in rigenerazione di centraline:
l’idea era smontare la ecu e farla testare, se è difettosa la rigenerano e ricodificano e dovrei aver risolto il problema.
Se la centralina non è difettosa l’imputato principale tornerà a essere il gruppo iniettori e valuterò la spesa da affrontare.
 
concordo anche io con @kormrider su un problema agli iniettori.
sempre che cavi, candele e bobine siano a posto.
prova a staccare l'alimentazione di un iniettore alla volta e vedi se il motore (che andrà a 3) smette di scoppiettare e non si spegne.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: kormrider
Pubblicità - Continua a leggere sotto
i ritorni di fiamma che si sentono (li ho chiamati erroneamente scoppiettii ma sono vere esplosioni che si sentono nella parte alta del motore) portano qualche indizio discriminante?

Ritorni di fiamma sono sinonimo di carburazione magra e impianto AT difettoso, improbabile non corretta messa in fase.

La carburazione magra può essere indotta da diversi fattori, il principale è dovuto ad infiltrazioni d'aria indesiderate post debimetro.
 
X