alfa 33 1.3 i.e. consigli e pareri impianto a gas GPL o Metano

bobkelso

Alfista Megalomane
20 Marzo 2008
2,321
656
176
Mi
Regione
Lombardia
Alfa
33
Motore
1.3 v.l. GPL
Altre Auto
avute negli anni ( quasi solo d'epoca, hobby del restauro ):
Lancia, Matra, Fiat, VW, Audi, Volvo, Renault, Peugeot, Opel, Ford, Jeep, LandRover
ho intenzione di installare sulla mia auto un impianto gpl o a metano cosa mi consigliate?


..per me gpl..ma il motore deve essere messo a posto prima
(valvole e impianto elettrico perfetti) e l'impianto deve essere
fatto bene (miscelazione gpl/aria non troppo magra e collegamenti
corretti all'impianto di raffreddamento per l'acqua che raffredda il polmone),
sennò iniziano vari guai, eventuali piccoli difetti del motore che a benzina
non danno problemi con il gas danno sintomi amplificati che poi portano a guasti
(es.: motore che va a 3 per cattive scintille o per valvole imperfette
che poi peggiorano e danno scoppi nelle marmitte, eventuali guarnizioni
testate che cedono per surriscaldamento motore dovuto a bolle d'aria
nell'impianto raffreddamento e miscela magra,
eventuali guasti ai cablaggi/centraline aggiuntive,
ignettori benzina che si danneggiano se l'impianto non li ferma
quando si va a gpl e non ricevono benzina, con impianti vecchio tipo
"a diffusore" anche possibili ritorni di fiamma verso l'aspirazione
con possibili danni) e alla fine non risparmi, con il guadagno sul carburante
vai a pari con le spese per riparazioni e ci hai perso molto tempo..
se non sei obbligato per motivi di restrizione della circolazione del traffico
alle auto euro 1 o il motore non è a posto pensaci due volte.

invece se il motore gira come un orologio e vai da qualcuno con
esperienza che fa molti impianti al mese e ti fa l'impianto correttamente,
a gpl sul boxer potresti fare moltissimi km senza pensieri e risparmiare,
oltre ad avere l'affidabilità aggiuntiva data dalla doppia alimentazione
(se hai un guasto su una alimentazione puoi usare l'altra e non si rimane mai a piedi)
e la soddisfazione "ecologica" di girare con un auto che quasi non emette polveri fini
solo quelle dovute all'usura delle parti metalliche e all'olio del motore, in pratica un Euro5..
l'auto perde leggermente di brio per il peso aggiuntivo (circa 55/60kg in tutto)
e il peso del serbatoio e accessori sull'asse dietro cambia leggermente
la guida, ma rimane ancora abbastanza brillante, specie se è un impianto
del tipo più moderno "ad ignettori" per il gas (quelli vecchi "a diffusore"
rendono meno cv a gpl, e tolgono qualche cv anche quando vai a benzina,
in compenso sono più semplici e costano leggermente meno)

il metano qualcuno lo ha fatto ma il rischio di problemi è moltiplicato per 2 o 3,
(aumenta anche il rischio di rimetterci per le spese di manutenzione e riparazione,
il metano da una combustione più secca e calda ripetto a gpl, aumenta
in modo sensibile lo stress sulle sedi valvole e le guarnizione della testata,
mentre tra benzina e gpl lo stress sulle testate cambia di poco ed
i materiali dei motori della 33 reggono bene perchè già piuttosto robusti),
poi i serbatoi per il metano danno poca autonomia e pesano cosi tanto che
il 1.3 diventerebbe lento come una utilitaria e con lo sterzo pigro..auto snaturata..

poi magari altri del forum hanno pareri o esperienze differenti..
 
Ultima modifica:
ti ho spostato quì, dato che si chiede e non è un impianto già montato
 
Ciao,ho posseduto una 33red 1.3 carburatore dall'89 al 2003 e quando sparì la super con il piombo ero in difficoltà perchè la verde gli piaceva veramente poco (partenza a 3 e imbrattamento candele) risolsi montando il metano...certo le prestazioni calarono ma il motore percorse altri 100000 km meglio di quando andava a super...poi Berlusconi propose la rottamazione e io aimè cedetti alla tentazione: dannaz : ...la bombola comunque sopravvive sulla Skoda di mia moglie!
Saluti Davide
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto
..ho riletto un po' di descrizioni dei siti degli installatori,
sembra che per ridurre le temperature sulle valvole con gli impianti a metano
un buon sistema sia montare il modulo che anticipa l'accensione
(così la combustione, più lenta a gas, viene un po' anticipata e
il fronte di fiamma non investe la valvole in posizione leggermente aperta
surriscaldando troppo sedi e bordi), quando tale funzione di correzione degli
anticipi di accensione non fosse già integrata nella centralina..
..tra l'altro anticipando l'accensione si recupera un po' di potenza a gas
senza rischiare battito in testa del motore (il potere antidetonante del gas è
più elevato della benziana è lo permette, in teoria se si andasse sempre e solo a gas
si potrebbe anche alzare il rapporto di compressione e la potenza del motore senza rischi)

..questi moduli anticipano circa 3 gradi a gpl e circa 6 gradi o più a metano,
da quello che ho capito a gpl sono una finezza non sempre presente
(a gpl le temperature sono un filo più basse e la potenza motore è già buona)
a metano invece sono decisamente consigliabili..