Ammiraglie

Discussione in 'Alfa Romeo News' iniziata da BluesMan, 4 Aprile 2008.

  1. #11Pierz94,8 Aprile 2008
    Ultima modifica di un moderatore: 8 Aprile 2008
    Sembra che il futuro di alfa saranno i fari tondi-ovali, anche se a me per le alfa di domani starebbero bene con fari agressivi come nella 147, o nella spider, brera e 159... però devo dire che è bella!
     
  2. grandissimo concordo appieno, è li uno dei punti fondamentali con la 159 si era raggiunto finalmente il punto di aggressività del muso da vera alfa romeo..come le vecchie riminescenze del tipo alfa giulia in frenata e controsterzo cattivissima..ora co sti fari tondi che per carità sulla 8c stan bene ma sulle altre no..facciamo un passo in dietro..cavolo con la mito ci avviciniamo alla micra, con la 149 alla bravo...non ci siamo peccato, non per nulla la 166 prima serie non andava tanto, proprio perchè aveva dei fai troppo piccoli per un'auto così imperiosa assumendo i connotati da cane bastonato mentre il restyling tutta un'altra storia sembra la mamma della gt
     
  3. Sulla 166 sono d'accordo solo in parte... è vero, la prima serie della 166 aveva effettivamente dei fari un pò piccolini ma con l'ultimo restilying i fari si sono un pò ingranditi e hanno perso quell'angolo negativo verso il basso che li rendeva poco sportivi. Non sono d'accordo sul giudizio dei nuovi musi più arrotondati delle future Alfa... non si possono paragonare ai fari presenti oggi sulle 159 e GT, sarebbe come paragonare lo stile della 155 e della 75 con quello della 156! Lo stile delle future alfa ricalca enormemente le vecchie glorie degli anni '50 e '60, ed è una formula vincente che molte case italiane ed estere stanno abbracciando (pensate alle nuove calandre e stemmi Fiat e allo stile Porsche immutato in 60 anni). La futura 169 infatti sembra una Quattroporte con il muso della 8C .: sgrat :..
    Sempre meglio comunque di altri aborti di stile che hanno stravolto macchine superbe come le BMW o le Lambo!
     
  4. Signori , se per ammiraglie intendete il top della produzione di una singola marca, di ammiraglie Alfa degne di essere ricordate ne troverete parecchie ad incominciare dalla 2000/2600 in produzione dal 1957 al 1962, proseguendo con la 2000 berlina per arrivare all'alfetta e alla 90. Se invece parliamo di ammiraglie nel senso più classico del termine, cioè auto di rappresentanza, Alfa 6, 164 e 166 la fanno da padrone. La 164 in particolare, pur con i problemi relativi alla prima serie, fu ed è ancora un auto splendida tanto da eclissare con il tempo una concorrente temibilissima come la Thema. Nelle categoria " ammiraglie" l'Alfa ha sempre stupito più ancora che nelle altre, perchè produrre macchine di prestigio in grado di conservare l'anima , la grinta e la guidabilità patrimonio unico di questo marchio immortale è cosa assai più difficile del non produrre una semplice auto sportiva.Ricordate..." L'auto per la famiglia che vince le corse?". Solo con un Alfa,come accadeva a me e a mio padre, per quanto berlina ed ammiraglia, poteva succedere di bastonare in autostrada Porsche 2.2, Dino 246 e tutta la sequela di BMW dal 2800 in su.Per rendere più chiaro il mio pensiero: leggete la scheda tecnica della Mercedes 540k che ha vinto ieri il "Villa D'Este" e paragonatela alla scheda della Alfa 2900 B.Nella differenza scoprirete la filosofia che rende difficile ai più apprezzare le ammiraglie Alfa.
     
  5. Sul Twin spark della 164 sono d'accordo sul turbo 4 cilindri non troppo non è lontanamente paragonabile al turbo sei cilindri, in particolare quello non catalizzato.Un motore da missile terra aria che rende la 164, dal punto di vista delle prestazioni velocistiche, un'auto ancora attuale e performante a più di quindici anni dalla presentazione.
     
  6. Raga la 164 oltre che stupenda era un'ammiraglia con i fiocchi...lo dimostra il suo successo e la passione che ancora oggi con le sue linee ancora attuali suscita...Una macchina,a mio avviso,riuscita in tutto,motori,carrozzeria,affidabilità,tenuta di strada e linee stupende....e spero che anche l'alfa 169 potrà soddisfare queste aspettative...
     
  7. beh secondo la mia concezione, tutti i modelli antecedenti al connubbio con la zia Fiat, mamma alfa li ha saputo destreggiare con linee mozzafiato, ma se andiamo ai giorni d'oggi beh vi lascio immaginare che un faretto della 155 è montato su 5 o piu modelli fiat...vediamo un po se un faretto della giulia stava in un 128. Le ammiraglia dell'alfa erano macchine vere, italiane e che tutti sognavano, adesso mi rivedo nei miei coetani che cercano la sportività di una punto abarth, la signorilità di un 325 tutte che cose che volendo si possono racchiudere ad es in una 147 o 159. Speriamo che l'alfa continui ad inestire sul segmento delle ammiraglie altrimenti siamo MiTi....
     
  8. concordo appieno, l'alfa lavora su un determinato pubblico e determinati segmenti che gli appartengono, speriamo che la Mito mania non porti l'alfa a porre troppa attenzione su autovetture piccole e compatte con l'unico scopo di catturare pubblico giovanile, donne e tutti coloro che necessitano di una citycar, l'ho già detto in altri post, la strada intrapres da alfa romeo con la MiTo e la 149 (che assomiglia terribilmente alla Bravo) non mi piace, con un cambio stilistico che fa male, dopo aver creato due linee di frontali che rasentano la perfezione: il muso della 159 e della 147 cattiveria grinta sportività allo stato puro tanto da dare al biscione una ventata di ossigeno puro, ma si sa in Italia squadra che vince...si cambia!
     
  9. beh oggi è spuntata una nuova discussione sul forum dove la ferrari ha intenzione di mettere su un SUV...magari domani lalfa ti fa una sorella della smart, la tata ti fa una macchina da 200.000€ la dacia una logan da 60.000€ e perchè no un bmw per le popolazioni meno abbienti (su questultimo punto sono daccordissimo)
     
  10. Su una cosa sono sicuramente d'accordo la 164 v6 tb è un missile terra-aria!!!!Un motore eccezzionale per una macchina stupenda ancora oggi
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Marchionne parla di Giulia, SUV, ammiraglia e spider Alfa Alfa Romeo News 19 Dicembre 2011