Comportamento AT8 in frenata e riaccelerata

Gio arancio

Super Alfista
20 Giugno 2020
503
301
109
Regione
Sardegna
Alfa
Giulia
Motore
2.2 mjet
Altre Auto
Land cruiser 120
L'at8 è un pianeta a se stante...
Qualche anno fa, avendo modificato il cambio automatico del mio land cruiser (un 3 marce + overdrive) per bloccare il convertitore di coppia e limitare lo slittamento, mi ero messo a studiare il modo in cui funzionasse il cambio.
In quel cambio vecchia scuola, quando si molla l'acceleratore, il cambio va in veleggio mandando il motore al minimo e privandolo di qualsiasi freno motore. Mi sono accorto addirittura del fatto che, fermandosi, quello resta nella stessa marcia in cui si aveva iniziato a frenare per poi cambiarla quando si riaccelera. Questo crea un bug enorme.
Per evitare sta roba io uso il selettore dell'automatico: quando inizio a frenare passo da D a 3 poi a e e poi, se ho voglia, passo ad L.
Rimetto in D poco prima di partire e così il cambio parte dalla 1.
Questo nel mio caso è fondamentale perché avendo il convertitore di coppia bloccabile con un pulsante, se non scalassi distruggerei i componenti del cambio in quanto gratterebbero.
Ho un pulsante anche a piede per staccare in emergenza il blocco del convertitore. Lo avevo dovuto fare per disperazione perché proprio quel cambio 3 Marce+ov faceva letteralmente schifo da utilizzare.

Nella Giulia mi pare di essere su una F1
 
  • Like
Reactions: Dany69

Rosso_620

Super Alfista
18 Settembre 2019
1,245
914
159
Regione
Veneto
Alfa
Stelvio
Motore
2.2 AT8 Q4 210CV
Beh... stai parlando di un cambio preistorico tipo macchina americana degli anni '70, però.
Cambi leggermente più recenti, tipo il 5 marce che già una decina d'anni fa era abbastanza diffuso avevano un comportamento meno primitivo anche se, ad esempio, in montagna io usavo la posizione Manuale per sfruttare un minimo di freno motore. Il convertitore, infatti, non veleggiava ma la macchina non scalava quando si rilasciava e questo nelle discese ti stressava molto i freni.
A prescindere da questo, è comunque vero che l'AT8, specialmente in versione Alfa Romeo, è un cambio eccezionale e spesso migliore del pilota anche nella guida sportiva.
 

Edoloz

Alfista Intermedio
19 Dicembre 2014
174
118
44
BG
Regione
Lombardia
Alfa
Giulietta
Motore
2.0 mjtd2
Mi sembra di capire che la questione sia dovuta sia al fatto che ci sono 8 marce (e non 6 come nel manuale) e nel fatto che in frenata mentre con il manuale la marcia resta cmq inserita (se non si preme la frizione ovviamente) e quindi l'accelerata è immediata, qui deve appunto scalare avendo più marce.
Mettendo in manuale e usando le palette il problema sparisce, dovrei proprio modificare il modo di guidare mi sa
 

Rosso_620

Super Alfista
18 Settembre 2019
1,245
914
159
Regione
Veneto
Alfa
Stelvio
Motore
2.2 AT8 Q4 210CV
Penso che sia sufficiente guidare normalmente, sebbene con un piglio brillante, e non necessariamente andar sempre di staccate, scalate, affondi, ecc.
La strada è una cosa, la pista un'altra. Siamo alfisti: gente che sa coniugare la sportività di guida con la prudenza e il rispetto per gli altri.
 
  • Like
Reactions: elwyto

Edoloz

Alfista Intermedio
19 Dicembre 2014
174
118
44
BG
Regione
Lombardia
Alfa
Giulietta
Motore
2.0 mjtd2
Penso che sia sufficiente guidare normalmente, sebbene con un piglio brillante, e non necessariamente andar sempre di staccate, scalate, affondi, ecc.
La strada è una cosa, la pista un'altra. Siamo alfisti: gente che sa coniugare la sportività di guida con la prudenza e il rispetto per gli altri.

Il fatto è che il tutto avviene anche rispettando il cds, con limiti e quant'altro (e dietro monto i due seggiolini per le bimbe...)

Sarà che sono molto abituato con la moto (bicilindrico, tra l'altro, quindi con un certo effetto on-off) in cui lo stacco/attacco con il freno e con l'acceleratore viene naturale (almeno a me) e fa parte della normale guida
 

Gio arancio

Super Alfista
20 Giugno 2020
503
301
109
Regione
Sardegna
Alfa
Giulia
Motore
2.2 mjet
Altre Auto
Land cruiser 120
Beh... stai parlando di un cambio preistorico tipo macchina americana degli anni '70, però.
Cambi leggermente più recenti, tipo il 5 marce che già una decina d'anni fa era abbastanza diffuso avevano un comportamento meno primitivo anche se, ad esempio, in montagna io usavo la posizione Manuale per sfruttare un minimo di freno motore. Il convertitore, infatti, non veleggiava ma la macchina non scalava quando si rilasciava e questo nelle discese ti stressava molto i freni.
A prescindere da questo, è comunque vero che l'AT8, specialmente in versione Alfa Romeo, è un cambio eccezionale e spesso migliore del pilota anche nella guida sportiva.


Si è un cambio vecchio come concezione e votato molto più alla robustezza che non all'efficienza. Infatti le marce sono lunghissime (la 3 ha lo stesso rapporto della 5) e lo slittamento, fino ai 70 km/h è continuo e fastidiosissimo.
Proprio per quello ho fatto il blocco del convertitore di coppia con un interruttore.

Per quanto riguarda la Giulia il cambio è vero, è ottimo. Del resto la marca del cambio è piuttosto conosciuta e molto, molto seria
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente