contatto giulia

Discussione in 'Preventivi - Consigli Acquisti' iniziata da riky68, 16 Luglio 2019.

  1. buongiorno a tutti .
    Avrei bisogno di un consiglio. da una settimana sono proprietario di una Giulia. questa mattina il venditore mi ha chiamato per dei problemi inerenti il contratto d 'acquisto. ha riscontrato uno sbaglio nel conteggio dell' usato che ho dato in permuta. hanno sbagliato la cifra di valutazione del mio usato scritta nel contratto e quindi dovrei dare ancora 350 euro.cosa dovrei fare visto nel contratto che ho firmato c èra scritto quella valutazione?
    si sono accorti solo dopo 2 mesi dalla firma del contratto e dopo 1 settimana che sono andato a ritirarla che si erano sbagliati nel conteggio della valutazione del mio usato?quando ho fatto il saldo , ho fatto assegno x quel prezzo che era scritto nel contratto. grazie
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Restyling Giulia e Stelvio, cosa cambierà ? Preventivi - Consigli Acquisti Mercoledì alle 11:28
    Un must per chi ha una Giulia. Una maglietta da acquistare assolutamente Preventivi - Consigli Acquisti 6 Ottobre 2019
    Consiglio cerchi OZ MSW 82 per Giulia Preventivi - Consigli Acquisti 22 Settembre 2019

  3. Per quanto chi fa sbaglia e quindi comprendo il povero venditore, comunque io fossi in te non accetterei. A meno di non provarci riconvertendo il loro errore e la somma che gli devi in un’offerta vantaggiosa, tipo... acquisto un servizio di valore maggiore uguale a 350€ pagandolo 350€.. così loro comunque ci rimettono a tuo valore 350€ ma in realtà rimettono meno e tu hai una valida ragione per tornare da loro in quanto saldi quella cifra ma te ne vai con un servizio.

    Permettimi ma questa soluzione avrebbe dovuto essere proposta direttamente da loro e secondo me se non la risolvi così non dovresti rendere la cifra, anche perché se fanno le pulci su una Giulia per 350€..... mah....
     
    A Kodiak piace questo elemento.
  4. Buongiorno, io francamente non accetterei. Il contratto lo hanno redatto loro, verificato e proposto per la firma che tu hai apposto in buona fede pagando poi il dovuto e chiudendo il contratto. Sinceramente trovo un po’ assurda la richiesta del venditore...
     
    A Kodiak, rickrd e mcrs969 piace questo elemento.
  5. #4Kodiak,16 Luglio 2019
    Ultima modifica: 16 Luglio 2019
    Sono d'accordo con tutti e due. Non dargli niente. Errare è umano ma la prossima volta staranno più attenti. Soprattutto dopo due mesi dalla firma del contratto e una settimana dopo la consegna. A parte che "alla meno peggio" potevano farti la proposta che ha descritto mcrs969, vanno a fare un figura di M per 350 euri dopo aver appena venduto una Giulia da 30000? 40000? 50000? Con tutto il rispetto per i soldi ma per 350€ io mi sarei dato del cxxxxxne e muto. Anzi, magari lo avrei pure comunicato al cliente ma dicendogli: "...abbiamo sbagliato noi, ma non si preoccupi, va bene così...". Cliente contento, cliente (si presume) fidelizzato e "facce" del venditore e del concessionario salve... Invece...:confused:
     
    A rickrd e Misano210 piace questo messaggio.
  6. #5FoggyLC,16 Luglio 2019
    Ultima modifica: 16 Luglio 2019
    Mi dispiace per l'errore del venditore, e voglio pensare che sia in buona fede.

    Dal tuo punto di vista ovviamente non sei obbligato a dare niente. Hai pagato quanto previsto dal contratto, se loro hanno sbagliato nel contratto che ti hanno proposto non è un problema tuo... il contratto è vincolante per te quanto per loro. Non ti devi sentire in colpa se dici "no".

    Onestamente più ci penso è più trovo la situazione bizzarra - se fosse stato un errore, credo che neanche ti avrebbero contattato. Il venditore si prendeva una lavata di capo, ma non avrebbero mai chiamato il cliente. Fare una figura del genere per 350 euro, vendendo una Giulia, commercialmente non ha senso e per un solo caso non ne vale la pena.
    Il fatto che ti abbiano chiamato mi fa pensare più a una strategia, loro ci provano, la maggiorparte dei clienti non pagherà ma ci sarà qualcuno che accetta per "tenerseli buoni". Se lo fai per ogni vendita, alla fine dell'anno ti porti a casa un bel gruzzoletto. Soldi che si intascano chissà come, visto che il contratto è già stato fatto con un altro valore e l'autovettura pagata alla casa.

    Hai cercato online con il nome della concessionaria per vedere se ci sono altre storie simili, o quantomeno strane?
     
  7. Mah, sembra strano anche a me. Comunque, pur non conoscendo i termini di legge, su un contratto firmato, credo non possano pretendere nulla. Esempio banale: un po’ di tempo fa ho comprato una memory card da inserire nel cellulare. Era esposto un determinato prezzo, quando vado a pagare in cassa, viene fuori un prezzo maggiorato di 5 €. Prima ho pagato, poi sono andato a ricontrollare sullo scaffale, ho verificato che ricordavo bene io e ho comunicato la cosa agli addetti. Mi hanno rimborsato i 5€, il cliente ha diritto di pagare il prezzo esposto, anche se è un errore del venditore. Credo che la cosa valga ancora di più per un contratto scritto e firmato da entrambe le parti.
     
  8. rettifico. colpa mia .quando ho firmato il contratto non ho controllato che il prezzo fosse giusto.mi sono fidato di quello che aveva scritto il venditore,invece aveva sbagliato a sommare il totale e neanche quando ho portato il saldo..la prossima volta che firmo un contratto mi porto la calcolatrice. mi congratulerò con il venditore x l abilità nel fare i conti quando andrò a portare quello che manca x saldo.mi congratulerò anche x la celerità nell'accorgersi dell 'errore dopo quasi 3 mesi dalla firma del contratto . mi sono fidato di quello che aveva scritto nel totale .invece dovevo controllare anche io una volta a casa . la prossima volta sarò più attento.
     
  9. Il tuo esempio è leggermente diverso, riguarda una vendita al dettaglio. Si sono comportati correttamente in quel negozio, l'unico prezzo che vale è quello esposto.

    Riguarda l'acquisto di un bene registrato, regolato da un contratto come un'autovettura, il contratto è stato firmato da entrambi, il bene consegnato e registrato al nuovo proprietario. Transazione chiusa.
    La concessionaria non ha diritto a chiedere altri soldi. Se gliel dà, lo fa solo perchè decide di farlo ma non perchè sia obbligato.
     
  10. Ah quindi i valori singoli erano giusti, il totale sbagliato?
    Non vedo come possa essere "colpa tua"... l'hai preparato tu il contratto, e portato alla concessionaria? Non credo.
    Rimane un errore di chi ha compilato il contratto, e non l'hai compilato tu.
     
  11. Non so a livello legale come funziona ma a "orecchio" c'è comunque una cifra a saldo confermata e firmata da entrambe le parti su un contratto. Io proverei a non sganciarli un euro. Vista da un'altra prospettiva ipotetica, non potrebbe essere giusto il saldo e sbagliato l'importo di qualche addendo??