Problema occasionale ma ricorrente cambio TCT spia far controllare cambio

Igor R

Alfista principiante
18 Ottobre 2021
7
0
12
Regione
Lombardia
Alfa
Mi.To
Motore
1.4 TB
Buongiorno,

da 13 mesi ho acquistato usata un'Alfa MiTo 1.4 TB 135CV con cambio TCT (2011) dopo qualche anno di MiTo 1.4 78CV (2011). L'auto aveva 93 mila km e ora siamo sui 120 mila passati (tagliando ai 108 con cambio cinghia distribuzione e servizi). Durante l'inverno scorso mi è occorso 2 volte il problema in oggetto e nell'ultimo mese mi è capitato nuovamente 2 volte. L'anno scorso ho provato anche a portare l'auto in officina ma arrivato in officina ho dovuto prima spegnere la macchina per poter essere 'accolto' e all'accensione il problema, che vi descrivo di seguito, era sparito. In officina (bosch, in quanto convenzionata con la garanzia sottoscritta) mi hanno chiarito che benchè la mia garanzia dell'usato / assicurazione coprisse la riparazione sarebbe stata a mio carico la ricerca guasti e dato che l'errore non era più presente sarebbe stato più difficile trovarlo naturalmente. Dunque ho desistito (avevo anche necessità di usare l'auto).

Quello che succede (una volta ogni tanto, 4 volte in poco più di 1 anno, ma ultimamente è successo 2 volte a breve distanza):
- auto a freddo, rimasta ferma tutta la notte. Metto in moto, dopo pochi secondi sento il beep dell'errore e mi viene mostrato avaria cambio che rimanda al manuale del cambio il quale rimanda al portare l'auto in officina. Start&Stop risulta non disponibile ( a parte che lo disattivo sempre quidni non mi crea problemi) e DNA non permette l'utilizzo di D o A.
- Se inserisco R o D la marcia si inserisce ma dopo 1 secondo il cambio toglie la marcia e inserisce N, con conseguente beep intermittente a causa dell'incongruenza tra marcia richiesta da leva (R o D) e impiego reale (N).
- Se inserisco R o D e pigio l'acceleratore con freni disinseriti, prima che il cambio tolga la marcia (quindi devo accelerare subito dopo ad aver richiesto la marcia) fintanto che l'auto cammina il cambio non mi toglie la marcia e riesco ad utilizzarla in prima marcia. Infatti se salgo di giri o se richiedo una marcia più alta con il sequenziale (sia shift paddle o leva inserita in sequenziale) mi viene continuamente proposto l'errore del cambio e marcia non disponibile.
- Praticamente tutte le volte che mi è successo ho provato a: spegnere e riaccendere (soprattutto in seguito ai tentativi di operazioni di seguito), muovere la leva del cambio a destra sinistra avanti e indietro e cambi posizione (nella mia testa sarebbe per provare a risolvere la situazione in caso di sensore della leva incartato), attesa da fermo che il motore entri in temperatura e percorrere qualche km in prima (sommando i vari tentativi, per es. 3 o 4 arrivo a fare un 6-7 km)
- Successivamente desisto fino a riprovare l'auto dopo almeno 1 ora di fermo. Accendo l'auto. Tutto funziona normalmente. In realtà:

Occorrenza avaria numero 1, gennaio circa: Auto accesa con DNA già in A con temperatura molto fredda. Ho fatto giusto 2km, riprovato ad accenderla con motore in temperatura. Avaria ancora presente. Ho lasciato lì l'auto e preso il treno. Dopo 15 ore circa ripresa l'auto funzionava tutto. Ho dato nella mia testa la colpa ad eventuale batteria messa alla prova dal freddo (da esperienza precedente MiTo il DNA su A assorbe decisamente più corrente e paradossalmente è sconsigliato con il freddo se la batteria non è nuovissima)

Occorrenza avaria numero 2, febbraio circa: Giorno di pioggia. Accendo l'auto, mi da l'errore. Mi trovo vicinissimo alla stazione, scelgo di opratre subito per il treno in arrivo a pochi minuti e lascio lì l'auto. Dopo 15 ore e 0 metri percorsi dall'auto la riprovo. Nulla di fatto, errore presente. Il mattino dopo chiamo l'officina a 1,5 km di distanza, porto l'auto. La via è stretta e l'officina ha una coda di veicoli in ingresso. Devo spegnere l'auto parcheggiata fuori dalla via e accordarmi con il meccanico. Parlo con il meccanico, finalmente ho l ok a portare dentro l'auto. Accendo l'auto, tutto sparito.

Occorrenza avaria numero 3, 4 settimane fa: L'auto rimane ore sotto un temporale fortissimo, la prendo e torno a casa la sera lasciando il DNA in A. Il mattino dopo, a metà mattinata, quindi temperatura già accettabile, metto in moto. Mi da il problema. Devo andare a fare una commissione in un paese a 3-4 km di distanza. Aspetto che il motore sia in temperatura (acqua a 90 gradi), faccio 1ualche centinaio di metri, spegno e riaccendo. NUlla da fare. Vado fino al mio traguardo e faccio le mie commissioni. Riprendo l'auto e il problema è sparito.

Occorrenza avaria numero 4, settimana scorsa: Niente pioggia, niente selettore DNA in A. Accendo l'auto il lunedi sera, è rimasta semplicemente ferma tutta domenica e tutto lunedi con le prime temperature fresche di questa stagione (e rimane ferma tranquillamente di solito anche per diversi giorni, anche se quasi tutto l'anno la uso quotidianamente). Mi da il problema. Attendo che entri in temperatura etc. faccio 6km in prima con 4 tentativi di spegnimento e riaccensioni di mezzo. Nulla. Siccome ho in mente di fare una corsa la faccio e appena rientro provo l'auto (circa 60 minuti da quando l'ho spenta) e tutto ok.

Qualcuno ha esperienze dirette o indirette con questa tipologia di problema? Il fatto che poi vada tutto per settimane o mesi mi rassicura, ma sto perdendo fiducia sull'affidabiilità/disponibiltià della macchina e inoltre vorrei riuscire a sistemare il problema, ma vista la descrizione ho paura che se non entro nell'officina giusta al posto di comprendere la causa radice del problema mi facciano perdere tempo e soldi e basta. Inoltre, non l'ho ancora provato, ma dovrei avere la possibilità di leggere il codice degli errori con un apparecchietto comprato sul web.
 

Jack Ryan

Alfista Megalomane
7 Febbraio 2019
3,030
4,698
174
Bologna
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
Stelvio
Motore
2.2 D 180Cv Q4
Altre Auto
Fiat Tipo 1.4 ie cat.SX 1992
Da vedere in Alfa con la diagnosi , e' probabile che sia necessario un aggiornamento sw della centralina cambio
 

lorenzoc

Nuovo Alfista
15 Luglio 2022
3
0
1
Regione
Toscana
Alfa
Mi.To
Ciao, sei riuscito poi a risolvere?
Ho il tuo stesso problema ma in officina non sanno trovare una soluzione, ormai me lo fa di continuo, anche più volte al giorno
 

Darling

Nuovo Alfista
3 Dicembre 2022
2
0
2
Regione
Calabria
Alfa
Mi.To
Ciao a tutti, il suddetto problema succede anche a me.
Mi succede quando faccio spostamenti brevi tipo vado e torno dalla stazione che è vicino casa. Al mattino seguente il motorino del tct non smette mai di caricare ed esce l’errore far controllare cambio. Spengo aspetto un minuto riaccendo l’auto e sparisce tutto. Rimane il problema che finché non arriva a temperatura quando inserisce la 4 si sente un rumore come se grattasse la marcia. Ci convivo quasi da 2 anni e vorrei proprio risolvere il problema. Portata in alfa da l’errore al gruppo pompa tct.
 

Igor R

Alfista principiante
18 Ottobre 2021
7
0
12
Regione
Lombardia
Alfa
Mi.To
Motore
1.4 TB
Ciao, io non ho risolto ma non ho mai portato in officina perché il problema è troppo aleatorio e ho paura che me la tengano troppo tempo e l'auto mi serve.
A lungo non mi si è ripresentato ma con novembre, le piogge e le nebbie, ha iniziato a ripresentarsi frequentemente.

L'utente lorenzoc (Thread 'Problema spia “FAR CONTROLLARE CAMBIO” (TCT) ALFA MITO' Problema spia “FAR CONTROLLARE CAMBIO” (TCT) ALFA MITO - ClubAlfa.it Forum) che aveva questo probelma, ma maggiormente invalidamte, mi aveva invece scritto in privato e dovrebbe aver risolto in officina. Ti riporto le informazioni relative all'ultima officina cioè quella che dovrebbe aver risolto:

"Hanno cambiato un pezzo della centralina del cambio che controlla l’elettropompa (a volte registravano un voltaggio inferiore a quello che doveva esserci) [...] Costo totale 300€ (pezzo più manodopera)."
 

Igor R

Alfista principiante
18 Ottobre 2021
7
0
12
Regione
Lombardia
Alfa
Mi.To
Motore
1.4 TB
Considera inoltre che il ronzio che senti prima dell'avvio (apertura portiera e accensione quadro) e che dici che non smette mai di caricare è proprio l'elettropompa. Da quel che ho capito dovrebbe riuscire a pompare per avere una pressione tra minimo 40 e 55 bar. Immagino (ma potrei sbagliare) che il nostro problema è che non raggiunga la pressione di lavoro entro un tempo massimo stabilito.
Come dal caso di lorenzoc potrebbe essere che la pompa in realtà risulta alimentata da una tensione inferiore a quella nominale e quindi non lavora sufficientemente per quello (anche qui se non mi sbaglio, si dovrebbe avere un +12V all'apertura della porta guidatore e un +15V all'accensione quadro). Lorenzoc parla di un pezzo che "controlla" l'elettropompa (un relè!?) però aveva un problema più sistematico. A me per mesi non è mai capitato e ora sta riprendendo a capitare, è molto legato alla combinazione freddo (ci sta, col freddo la batteria ha caratteristiche differenti e si abbassa la tensione che riesce a mantenere tra i suoi poli) e soprattutto umidità (e qui mi spaventa, perchè sembra più un problema di 'massa' cioè la differenza di potenziale si abbassa non tanto per via del "positivo" ma perchè massa e negativo non corrispondono e quindi non è effettivamente a 0 V.
 

Seguici su Facebook

ADVERTISEMENT