Alfa 155 NON FRENA

Quoto, staccando il connettore dalla valvola del minimo l'auto deve spegnersi a prescindere.

Quindi la valvola del minimo è bloccata aperta o il tubo perde anche a valle della valvola..

O ancora aspira aria dal tubo di comando servofreno.

Altrimenti staccando lo spinotto, aldilà della accensione spia iniezione, il motore deve spegnersi perché il motore della valvola minimo, quando diseccitato il suo solenoide, non applica nessuna forza sul suo otturatore, che però viene spinto in posizione chiusa dalla molla di ritegno inserita al suo interno.

Come faccio a fare delle prove? Tanto ora tempo ne ho...
 
Guarda, la prima cosa che farei è quella di staccare la valvola dai due tubi e dal connettore lavandola dentro con spray per freni, benzina, svitol o diluente nitro e uno spazzolino, magari qualche soffio d'aria compressa.

Poi rimontare con i tubi e le fascette, possibilmente nuove, altrimenti pulite e lubrificate.

Se i tubi sono logori vanno sostituiti, ma provvisoriamente puoi rappezzare con nastro isolante almeno per le prove, essendo aspirazione e quindi in depressione. Ovviamente sgrassali prima lavandoli con acqua calda e detersivo per piatti, magari una spugna di maglia d'acciaio.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: kormrider
Questo è preso dal manuale Marelli.

IMG-20200319-181624.png
 
- Informazione Pubblicitaria -
Come faccio a fare delle prove? Tanto ora tempo ne ho...
A 2 anni di distanza ti scrivo per sapere se hai ancora l'auto e se hai risolto il problema frenata. io ho una 155 1.9 td (sono neopatentato) e ho il tuo stesso identico problema nonostante abbia fatto revisionare l'impianto frenante.
 
A 2 anni di distanza ti scrivo per sapere se hai ancora l'auto e se hai risolto il problema frenata. io ho una 155 1.9 td (sono neopatentato) e ho il tuo stesso identico problema nonostante abbia fatto revisionare l'impianto frenante.
Ciao, ho installato pastigle ferodo (sulle €50 tutte e quattro), la frenata è migliorata, ma comunque non c'è molto da fare, è normale sia così... Con queste pastiglie a freddo frena poco, facendo qualche curva un po' più spinta la frenata migliora tantissimo. Il problema è in autostrada se devi fare una frenata di emergenza a freni freddi...
 
  • Like
Reactions: Fabioc004
Ciao, ho installato pastigle ferodo (sulle €50 tutte e quattro), la frenata è migliorata, ma comunque non c'è molto da fare, è normale sia così... Con queste pastiglie a freddo frena poco, facendo qualche curva un po' più spinta la frenata migliora tantissimo. Il problema è in autostrada se devi fare una frenata di emergenza a freni freddi...
vorrà dire che dovremmo andare avanti con un po' più distanza e prudenza rispetto agli altri automobilisti...buona serata
 
- Informazione Pubblicitaria -
Ciao,
confermo anche la 155 TS di famiglia (nel mio caso 1.8TS di inizio 95) frena con grande sforzo di pedale, specie dopo la prima frenata, all'incirca se la gioca come una alfa 33 non migliorata nell'impianto (una botta di adrenalina se devi fare un frenata di emergenza perché devi dare un pestone esagerato al pedale)

oltre ad eventuali malfunzionamenti (bolle d'aria, perdite del servofreno o del tubo di depressione che dovrebbe caricarlo, etc), le prime 155 nascono di fabbrica con due sottodimensionamenti rispetto alla mole dell'auto, in ordine di marcia circa 1350kg :

- dischi un po' piccoli da 257 mm per consentire l'uso di cerchi anche da 14 pollici

- servofreno da 8 pollici a singola membrana, che è decisamente piccolo per la stazza dell'auto

..il risparmio di mamma fiat.. stesso braccino corto che hanno avuto con il restailing del 1986 e persino del 1989 della 33, in cui hanno continuato a lasciare un misero servofreno da 7 pollici


Nelle annate successive al 95 le 155 sono passate ad un servovreno maggiorato, mi pare uno a doppia membrana (qualcosa del tipo (8 pollici + 6,5 pollici) che si riconosce a vista, è più ingombrante, in pratica sono come due servofreni in serie; e sui modelli più veloci sono stati messi anche i dischi anteriori da 284mm

per chi volesse cimentarsi, un trapianto del sopracitato servofreno del tipo maggiorato e relativa pompa freno, originali di 155 e altre vetture gruppo fiat-alfa (retrofittabile anche su una 155 senza abs) dovrebbe migliorare un bel po' la situazione

mentre sui dischi maggiorati non ci entro, ci sono un po' di distinguo che non ricordo esattamente sui fuselli e sull'annata della macchina, c'è già una discussione sul forum mi pare;
inoltre a fine 94 sono state allargate le carreggiate alla 155, cioè un anno prima di fare il restailing dei passaruote bombati, e cambiano pochi particolari nelle sospensioni, restano per lo più compatibi i ricambi ma ci sono delle verifiche da fare se si volesse cambiare fuselli (accoppiata corretta con tiranti sterzo per esempio)
 
  • Like
Reactions: Fabioc004
Allora , mettiamo i riferimenti una volta per tutte:

a) Servofreno "scarso" - Alfa 155 TS sino a prima della "modifica su Eper numero C842"

0a-bendix- servofreno-8-pollici-alfa-155-- 60589820.jpg


è un classico bendix 8 pollici a membrana singola non adatto già all'epoca a gestire un'auto da 1350 kg,
anche se è stato abbinato con pompa freno di piccolo diametro 22.2 mm per aumentare la (comunque un po' scarsa) forza;
Era anche su altre vetture gruppo alfa-fiat come 145 - 146 - 155 - Bravo - Tempra - Coupè - Tipo - Marea - Delta - Dedra;

Con asta di comando di misura diversa era poi sulle utilitarie fiat Punto e Y, vetture da 900 kg, dove invece risulta adatto;
in modo analogo, sarebbe adattabile, con modifiche, anche per correggere l'impianto della Alfa 33, che pesa circa 950kg,
ma di fabbrica esce con un servofreno da 7 pollici, residuo dei decenni di produzione precedenti senza aggiornamenti

il codice ricambio per la 155 è 60589820
( originaramente il codice indicava " servofreno + pompa 22.2mm a 4 uscite" , adatta per uso senza ABS)


b) Sevrofreno maggiorato (adatto) Alfa 155 TS più o meno da 1994-1995 ( e in precedenza sulle 155 v6 )

0b-bendix-261109B-servofreno-doppia-membrana-8-e-6.5-inch--60571358.png


Da un certo numero di vettura in poi (anno produzione circa 93-94, ma anno immatricolazione circa 94-95) subentra la "modifica su Eper numero D842", cioè si usa anche sulle vetture TS il servofreno maggiorato che prima era solo sulle versioni a 6 cilindri

è un bendix a doppia membrana, sembra 8 pollici + 6,5 pollici ( forse non c'era spazio per un servofreno singolo da 9 pollici )
anche questo usato su molte auto alfa-fiat-lancia (es GTV 916) come opzione migliore della precedente

garantisce un cospicuo aumento della forza di assistenza di un fattore X 1,66 ( +66% )
tanto da permettere di abbinare una pompa leggermente maggiore diametro 23.81 mm
che può gestisce bene sia le vetture con l'impianto con dischi piccoli da 257mm che quelle con dischi grandi da 284mm,
pompa che pur riducendo leggermente la forza applicata, riduce in egual misura la corsa del pedale, di un fattore X 0,87 (-13%);
l'effetto combinato è un aumento dell'assistenza X 1,44 ( +44% ) e anche una riduzione della corsa di X 0,87 ( -13% )


il codice ricambio per la 155 è 60571358
(originariamente indicava "servofreno + pompa da 23.81 mm a 4 uscite ", usabile anche senza ABS)

al momento si trova a parte il servofreno ( "bendix 261109B" o "60571358" o altri codici, rigenerati o nuovi )
e la pompa da 23.81mm nuova; probabilmente è adattabile anche con la pompa 22.2 mm,
per chi ha i dischi piccoli da 257mm (non 284mm) e volesse massimizzare la forza ( +66% invece di +44% ),
ma non vale la pena, il servofreno doppio ha abbastanza birra da gestire senza sforzo anche la pompa maggiorata da 23.81

============

RETROFIT

Se ci si trova a spendere per sostituire il servofreno del tipo scarso, e ritrovarsi poi l'auto che ancora non frena bene,
varrebbe la pena considerare di spendere direttamente per il servofreno maggiorato, aggiungere 25-40e per una pompa nuova da 23.81mm (ottenendo le specifiche esatte del costruttore) oppure adattare la vecchia pompa da 22.2mm, e installare il tutto

Chi volesse fare questo retrofit, copierebbe l'evoluzione tecnica effettuata dal costruttore, migliorando la sicurezza e facilità d'uso della vettura, sarebbe anche poco contestabile in sede legale (incaso di incidenti stardali e verifice assicurative), perchè il ricambio oltre a essere migliorativo è effettivamente originale della 155, praticamente coevo (anno più anno meno), e previsto di fabbrica per lavorare correttamente con il resto dei pezzi presenti sulla vettura, componenti dei freni in particolare

Da sapere, ci sarà un po' di lavoro aggiuntivo: potrebbe (ma non mi pare) essere necessario fare spazio tra i vari accessori motore, mentre per certo andranno leggermente riposizionati i tubini freno metallici che arrivano agli attacchi della pompa, perchè con il servofreno doppio la pompa si viene a trovare circa 6-7cm in posizione più avanzata, niente di troppo difficile, ma da fare in modo elegante, piegando i tubini in modo pulito ( per estetica e per non avere pur remoti rischi di contestazioni ad es. in sede di revisione); oppure si cannibalizzando i tubini già piegati correttamente dal vano motore di una altra 155 dal demolitore che già aveva la modifica del servofreno maggiorato effettuata di fabbrica

Come spiegava @Flagello, andrà anche controllato e se necessario regolato il gioco tra servofreno e pompa freno (i dati sono sul manuale 155)
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: pedranajones
X