Alfa Romeo Formula Uno

Discussione in 'Storia del Mito Alfa Romeo' iniziata da vvvmarco, 1 Febbraio 2007.

  1. #21Reds,11 Gennaio 2008
    Ultima modifica: 11 Gennaio 2008
    Quoto...Il "ventilatore" fu un rimedio veloce xchè probabilmente nn avevano ancora capito come avesse fatto il mitico Chapman a creare un effetto suolo così spaventoso sulle Lotus, avanti anni luce in quell'epoca (e un pò anche adesso devo ammettere).
    Alfaverona la foto del tuo avatar l'hai fatta in fiera a Padova vero?? Ci ho fatto un salto anch'io...quanta bella roba!!
     
  2. A proposito di piloti Alfa, credo non sia stato ricordato come merita Patrick Depailler, grande pilota ma, ancor più, grandissimo collaudatore perito tragicamente in prova sulla pista di Hockenheim. Patrick stava portando la macchina a livelli di competitività e di eccellenza finalmente degne del blasone e, vista l'annata-no della Ferrari, se la sarebbero potuta giocare sino in fondo contrastando a dovere la Williams di Alan Jones. Probabilmente quel colpo del destino segnò in maniera irreversibile lo sviluppo della macchina, che arrivò a sfiorare il successo senza mai raggiungerlo (ricordo la performance del giovane De Cesaris in Belgio, che buttò alle ortiche un primo posto per eccessiva irruenza) affidata a volte a piloti non sempre all'altezza.
    Ciao a tutti :decoccio:
    Len
     
  3. PRIMA DEL CAMPIONATO Mondiale di F1 MONZA ERA CONSIDERATO "UN MONDIALE"

    9 vittorie Alfa su 20, e 15 vittorie italiane su 20

    Anno Vincitore Media km/h
    1921 GOUXA (Ballot) (corsa però a Brescia, non essendo finito l'autodromo)
    1922 BORDINO (Fiat)
    1923 SALAMANO (Fiat)
    1924 ASCARI (Alfa-Romeo)
    1925 BRILLI -PERI(Alfa Romeo)
    1926 CHARAVEL (Bugatti)
    1927 BENOIST (Delage)
    1928 CHIRON (Bugatti)
    1930 VARZI (Maserati)
    1931 CAMPARI (Alfa Romeo)
    1932 NUVOLARI (Alfa Romeo)
    1933 FAGIOLI (Alfa Romeo)
    1934 Caracciola-Fagioli (Alfa Romeo)
    1935 STUCK (Auto-Union)
    1936 ROSEMAYER (Auto Union)
    1937 CARACCIOLA (Mercedes) (disputata a Livorno)
    1938 NUVOLARI (Alfa Romeo)
    1947 TROSSI (Alfa Romeo) (disp. a Milano intorno alla Fiera)
    1948 WUMILLE (Alfa Romeo) (disp. a Torino al Valentino)
    1949 ASCARI (Ferrari)

    Poi, quando nacque la F1, l'Alfa, tanto per gradire, si aggiudicò il primo e il secondo Mondiale, con Farina nel '50 e con Fangio nel '51
     
  4. Motori alfa romeo in formula 1

    Buona sera ragazzi!

    Oggi mentre vedevo la formula uno con mio padre,abbiamo preso il discorso dell'alfa in fomula uno (magari tornasse!); parlando con mio padre,mi ha detto che si ricorda di un motore che portava l'alfa romeo messo a punto dall'ingegnere Chiti, il periodo che ricorda mio padre è tra il 77-80 comuncque gli ultimi periodi che l'alfa romeo correvo in formula uno, mio padre ricorda che questo motore era qualcosa di impressionante,ed era avanti alla rivali (compresa la ferrari), e le scuderie rivali dicevono che loro era come se correvano con una 500 mentre l'alfa con una giulia!

    Questa storia mi ha messo molta curiosità e mi ha colpito tantissimo, mi affido a voi ragazzi che avete più anni e esperienza di me e saprete darmi informazioni a riguardo come avete sempre saputo fare.

    Purtroppo ho solo queste piccole informazioni,spero che sia stato chiaro nell'impostare la discussione.

    Vi ringrazio di cuore in anticipo per tutti coloro che risponederannno e leggeranno questa discussione.

    Grazie 1000!

    CIAO A TUTTI!:decoccio:
     
  5. Re: Motori alfa romeo in formula 1

    Posto un pò di foto che forse faranno piacere a qualcuno che queste auto le ricorda (come me...) e che aveva il modellino con cui ci faceva le gare nel corridoio (...che darei per averlo ancora...)

    1. 1977 boxer
    2. 1977 Brabham
    3. 1982 179F
    4. 1984 184 turbo
     

    Files Allegati:

  6. Re: Motori alfa romeo in formula 1

    Me la ricordo benissimo...anche io avevo un modellino...regalato da un amico un po piu' grande... purtroppo andato perso, mi ricordo anche che a quei tempi se nn sbaglio coreva anche una f1 con 3 assi..ma nn ricordo il nome,avevo il modellino anche di quella.
     
  7. Re: Motori alfa romeo in formula 1

    Forse ricordi questa...

    Durante la stagione 1976 sollevò enorme scalpore sul piano tecnico e curiosità per quello estetico ed innovatiovo la Tyrell P34, una vattura davvero atipica perchè era dotata di ben 6 ruote! Già nel settembre 1975 aveva fatto la sua comparsa il prototipo di quell'auto a sei ruote di nuovo tipo, per il progetto della quale era stato nominato responsabile Derek Gardner.
    La Tyrrell P34 disponeva di una parte posteriore di tipo tradizionale, con ruote motrici di normali dimensioni; la novità del telaio consisteva nella metà anteriore della vettura: due assi accoppiati in tandem e quindi quattro ruote sterzanti. Ogni coppia di ruote sterzava sotto l'azione della barra della cremagliera che agiva sul primo assale e poi, tramite una staffa, anche sul secondo; le quattro ruote anteriori erano di piccolo diametro, con pneumatici monatai su cerchi di 10 pollici. La carreggiata anteriore, molto stretta, e il modesto diametro delle ruote sterzanti lasciavano prevedere una riduzione della resistenza all'avanzamento, poichè le ruote anteriori risultavano praticamente incorporate nella sagoma a forma di siluro della vettura. In effetti, la sezione frontale della vettura era uguale a quella di una vettura convenzionale, e anche i pneumatici posteriori avevano dimensioni normali.
    La P34 non esaudì in pratica le aspettative che in essa si erano riposte. Vero è che nel 1976 la vettura fece registrare un buon periodo, con una nutrita serie di posti d'onore e una doppia vittoria (Jody Scheckter davanti e Patrick Depailler) al Grand Prix di Svezia; nel 1977, però, la monoposto a sei ruote non riuscì ad emergere. Nonostante un notevole allargamento della carreggiata non fu possibile migliorare la tenuta di strada e, per di più, con la carreggiata più larga si dovette rinunciare alla riduzione del coefficiente di resistenza aerodinamica precedentemente conseguita."
    Alla fine del 1977 la Tyrrell abbandonò il progetto della 6 ruote (altre vetture come Williams e Ferrari fecero prove di 4 ruote posteriori motrici ma non corsero mai).
    Però è opportuno ricordare che nel mondiale piloti 1976 Scheckter, guidando una Tyrrel a 6 ruote, arrivò terzo con 49 punti; il campione fu James Hunt che superò Niki Lauda di un solo punto. La Tyrrell fu terza pure nel campionato costruttori (Ferrari prima, McLaren seconda).
    Dal 1981 le vetture con più di 4 ruote furono bandite dai Gran Premi.

    Tyrrell-Ford Cosworth P34
    Nome del progetto: Tyrrell P34
    Anno di costruzione: 1976 (progettista Derek Gardner);
    Motore: aspirato (ciclo Otto) Ford Cosworth DFV 8 cilindri a V di 90 gradi a 4 valvole per cilindro di 2990 centimetri cubici (alesaggio 85,7 millimetri, corsa 64,8 millimetri), 5 alberi a camme, impianto di iniezione e accensione Lucas;
    Telaio: monoscocca aperta, passo 2453-1993 millimetri, larghezza carreggiata anteriore 1234 millimetri, larghezza carreggiata posteriore 1473 millimetri;
    Cambio: meccanico Hewland FG400 a 5 rapporti;
    Pneumatici: GoodYear
    Peso a secco: 587 chilogrammi
    Prestazioni: potenza massima 480 CV a 10600 giri/minuto
     

    Files Allegati:

  8. Re: Motori alfa romeo in formula 1

    Audace grazie di averemela ricordata... sei una fonte di sapere x me!!! ancora grazie mi sono affiorati dei bei ricordi!!!
     
  9. Re: Motori alfa romeo in formula 1

    ciao leader10... Io in quel periodo che hai detto tu non c'ero ancora, ma concordo sul fatto del ritorno di Alfa Romeo nelle corse di formula1... magari lo facessero..
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Un bel video sulla storia dell' Alfa Romeo Storia del Mito Alfa Romeo 21 Maggio 2019
Alfa Romeo Giulia GT 2000 16 valvole Angelini Storia del Mito Alfa Romeo 6 Aprile 2018
Produzioni video alfa romeo Storia del Mito Alfa Romeo 15 Novembre 2016