Alfa Romeo Roma pessimi venditori

“farsi desiderare”,
Tafazzi docet. Con la crisi che c'è adesso, se arriva un cliente dovrebbero stendergli il tappeto rosso e offrirgli the e pasticcini, altro che farsi desiderare.
Anche perchè è proprio sbagliata la prospettiva: non sono loro a fare un favore a me vendendomi la macchina, io campo bene anche se invece della Giulia compro una BMW o una Ford, e persino se uso l'autobus o vado a piedi. Altrettanto non possono dire le concessionarie: se nessuno compra le loro auto, si ritrovano col sedere per terra chi non le vende e chi le produce...
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: ziopalm
I venditori hanno un comportamento molto criticabile e non si discute ma i concessionari hanno la corda al collo con tutte le imposizioni che mette Fca. Molti concessionarie medio piccole sono saltate perché non si adeguavano ai loro paletti di obbiettivo vendita e obbligo di acquistare un tot numero di ricambi obbligatori anche se poco richiesti. Anche molte officine autorizzate hanno lo stesso vincolo..In questa condizione si perde l entusiasmo del proprio lavoro .
 
Carlo ( nome di fantasia ), tu che conosci bene i proprietari della concessionaria me la metti una buona parola.......,sai vorrei comprare una Giulia......
Vedo quello che posso fare, non ti prometto nulla.....:D:D:D
 
I venditori hanno un comportamento molto criticabile e non si discute ma i concessionari hanno la corda al collo con tutte le imposizioni che mette Fca. Molti concessionarie medio piccole sono saltate perché non si adeguavano ai loro paletti di obbiettivo vendita e obbligo di acquistare un tot numero di ricambi obbligatori anche se poco richiesti. Anche molte officine autorizzate hanno lo stesso vincolo..In questa condizione si perde l entusiasmo del proprio lavoro .

Si, va bene tutto.
3 gruppi diversi (Motorvillage (rivenditore FCA più grande di Roma), Rosati, Valentino) tutti e 3 stesso comportamento.
Ti sto chiedendo un preventivo per una macchina da 60K dopo che ne ho presa già quasi 4 anni fa, quindi nemmeno puoi dire che sto scherzando, sopratutto al Motorvillage dove avevo acquisto l'auto.

Si salvano solo perché mi piace tanto la Giulia altrimenti stavo già in BMW a ordinare la serie 3.
 
  • Like
Reactions: Swordsman
I venditori hanno un comportamento molto criticabile e non si discute ma i concessionari hanno la corda al collo con tutte le imposizioni che mette Fca. Molti concessionarie medio piccole sono saltate perché non si adeguavano ai loro paletti di obbiettivo vendita e obbligo di acquistare un tot numero di ricambi obbligatori anche se poco richiesti. Anche molte officine autorizzate hanno lo stesso vincolo..In questa condizione si perde l entusiasmo del proprio lavoro .
Non mi sento di giustificarli, anzi tutt’altro, ma è più o meno quello che mi aveva fatto capire chi mi consegnò la Giulia: testuali parole “a noi la casa madre non ci tratta bene, le altre case ci trattano meglio” (grande concessionario ufficiale di marchi italiani e stranieri)
Sembra che di vincoli economici la casa madre ne metta tanti ma poi di controlli per verificare la buona operatività della concessionaria/officina se ne facciano pochi altrimenti certi comportamenti verrebbero a galla
 
Mi sembra veramente strana come situazione
Hai un ottimo prodotto e non fai nulla per spingere le vendite sopratutto adesso.
 
Per inciso non voglio giustificare nessuno anzi comportamento stupido però è che le teste di c... stanno gia agli alti livelli !:eek::eek:
 
Nel 2016 ho trovato due rivenditori simili. Ho acquistato audi. Mi trovo benissimo e ho risolto tutti i problemi. W alfa /fiat
 
Riporto la mia esperienza personale. Avevo intenzione di acquistare una Giulietta con gli sconti di febbraio pre lock down. Sono andato da Rosati via Tiburtina, c'era solo un venditore di difficile individuazione, anche perchè vestito un po' scaciato, cosa che non ti aspetti da chi per mestiere è al contatto con il publico.
Ci sediamo, unica macchina disponibile con la promozione una Giulietta base nera. Devo dire che mi ha fatto un buon prezzo e valutato decentemente l'usato. Ma il nero proprio non mi piceva. Già mi immaginavo la vettura parcheggiata su una spiaggia assolata a 2000° C.
Faccio un giro da Valentino a via Prenestina. Altro anbiente. Intanto c'è una persona al ricevimento e quindi puoi chiedere subito cosa ti serve. Mi ha indirizzato subito dal primo venditore libero disponibile. Molto cordiale e con abito impeccabile. Gli ho chiesto del modello a cui ero interessato e prima ancora di iniziare a discutere mi ha fatto subito provare la vettura demo che era pronta nel parcheggio. Sicuramente la macchina l'avrei presa anche senza la prova, ma dopo il giretto anche il più remoto dubbio era sparito.
Siamo stati tutto il pomeriggio a vdere quale delle vetture a stock andava meglio per le mie esigenze e, soprattutto, non andasse troppo su con il prezzo. Alla fine una sport grigio stromboli, molto elegante, molto accessoriata ad un prezzo abborbabile con ritiro dell'usato. Certo poi è scattato il lock down e la vettura l'ho presa il 18 maggio. Però non mi posso lamentare del trattamento, certo non ho chiesto allestimenti particolari ed ho preso una macchina già disponibile. Magari come dite nei vostri post, avrei trovato difficolta insormontabili se avessi voluto proprio quella lì, però non mi sembra che non avessero voglia di vendere macchine.
Scusate la lunghezza del post. Speriamo che qualcuna abbia la volgia di leggerlo tutto.
Un saluto Derf
 
Pubblicità - Continua a leggere sotto
Sono stato Sabato da Valentino a via Tuscolana.
Sono partito stavolta (visto i precedenti) in maniera più aggressiva facendo subito capire che non voglio in nessun modo il pronto consegna.
Alla fine si è comportato in linea con quello che volevo.
Valutazione usato e sconto buona.
 
  • Like
Reactions: Giuseppe73
X