Consiglio Rettifica Monoblocco + Sostituzione Albero Motore Storto

Discussione in 'Twin Spark' iniziata da UncleJap, 28 Aprile 2016.

  1. Buonasera, apro questo topic per raccontarvi la mia esperienza e per chiedere un consiglio.
    Ho acquistato la scorsa estate un'Alfa Spider 916 del 1995, 2.0 Twin Spark 150 Cv.
    Dopo vari lavori di restauro ad interni e carrozzeria, l'auto è andata dal meccanico per la messa a punto del motore. Primo problema: testata fusa. Guarnizione andata, probabilmente il problema esisteva già da un po', quindi la testata si presentava malconcia e necessitava di una rettifica totale (con relative saldature). Allo stesso prezzo ho trovato una testata già rettificata (ma senza saldature). Acquistata, montata, fatto il megatagliando con distribuzione e tutto il resto. Poche settimane fa mi reco in officina, trovo l'auto fuori. Ottimo, chiedo se è tutto ok, mi dicono di sì. Chiedo di poter fare un giro, nessun problema da parte loro. Giusto il tempo di fare il giro dell'isolato (1 km circa), sento l'auto salire di giri, poi scendere da sola a motore già spento. Fumo bianco, motore fuso. Ieri lascio il monoblocco in rettifica. Esito negativo: albero motore storto di mezzo millimetro circa.
    Il preventivo è di 1400€, cioè 750 circa € per la rettifica (con relativo acquisto di fasce, bronzine e rettifica di cilindri, pistoni e tutto il resto), più l'acquisto di un albero motore originale usato ma in ottime condizioni (600€) e di una biella nuova (50€).
    Ho provato a cercare un albero motore su internet, sperando di risparmiare, però ancora non ho trovato nulla.
    Sapete dove potrei acquistare il solo albero? Magari riesco a risparmiare qualcosa.

    Voi cosa fareste? Ho già speso un po' su questo motore, non mi va di prenderne un altro e vanificare quanto fatto fino ad ora.

    Grazie!
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Consigli su preparazione Alfa Romeo Gtv Twin Spark 22 Aprile 2014
    Consigli su potenziamento generale 1.8 ts Twin Spark 26 Febbraio 2013
    Motore rettificato + scarico modificato.....vorrei mettere filtro CDA consigli ? Twin Spark 8 Giugno 2012

  3. Ci vogliono 3400€, 2000€ in più di quanto mi costerebbe riportare a nuovo il monoblocco. Credo che sia stato conveniente farlo prima, non adesso. Alternative?
     
  4. L'albero motore usato a 600 euro è una truffa.

    Con quel prezzo lo prendi nuovo.

    Io per come sono andate le cose prenderei il motore per intero.

    Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk
     
  5. Il fatto è che tra testata e kit per il mega tagliando ho speso 800€, per quello ormai vorrei dedicarmi al monoblocco che ho già, non mi va di vanificare le spese sostenute fino ad oggi. Credo di averne trovato uno a 450€, secondo te sarebbe una buona soluzione l'acquisto di quest'ultimo e la rettifica del monoblocco a 800€ (manodopera + fasce + bronzine + 1 biella)? Spenderei più di quanto immaginassi, però ormai è andata così, dopo i soldi spesi per il restauro ormai il lavoro va completato.
     
  6. Mi sfugge qualcosa; scusa un attimo, (auto ritirata da un meccanico, solo nel fare un giro succede tutto quel macello); la colpa è solo del motore, il maccanico non centra nulla sul lavoro fatto in precedenza?
     
  7. Mi dispiace per l'accaduto, so bene cosa si passa, visto che una cosa analoga mi è successa di recente. Io avevo fatto personalmente un tagliandone e sostituito le bronzine per precauzione, dato che il motore aveva parecchi chilometri, ma andava benissimo, Rimontato tutto, perfetto!
    Seicento chilometri e partono un paio di bronzine : dannaz :.
    Questa volta, non avendo tempo e voglia, affido tutto al meccanico, che mi assembla un motore utilizzandone uno di recupero debitamente revisionato da lui. Bene, ritiro l'auto, duecentoventi chilometri e sono di nuovo a piedi con il banco che martella : dannaz :: dannaz :
    Quando avevo rifatto le bronzine, avevo anche fatto lucidare l'albero in rettifica, ma dopo che sono rimasto a piedi, pensavo di avere peccato di troppa tolleranza sui giochi.
    Successo con il secondo motore, che non avevo fatto io, mi è venuto il dubbio che in rettifica non avessero pulito alla perfezione i condotti di passaggio dell'olio, ed infatti pare proprio che la dipartita della bronzina (prima una, poi la melma di olio e metallo ha rovinato anche quelle adiacenti) sia dipesa dall'occlusione di un foro di lubrificazione di una manovella, a causa del distacco di una lacca : dannaz : : dannaz :: dannaz : .
    A questo punto, preso dallo sconforto, ho deciso di procurarmi un motore revisionato da una rettifica, pagandolo una cifra poco inferiore ai 2500 euro più il mio vecchio ed un anno di garanzia. Sistemati alcuni dettagli sul nuovo motore, è stato rimontato tutto ed ora funziona a puntino. Visto ciò che ti è successo, personalmente ti consiglio di sostituirlo con uno di rotazione garantito, così eviti le rogne di metterti alla ricerca di un albero buono, le relative bronzine, ecc...
     
    A kormrider piace questo elemento.
  8. Guarda, l'albero prima sicuramente non era rotto. L'auto l'ho acquistata e messa da parte, in attesa di iniziare i lavori. Non l'ho mai guidata davvero su strada, solo qualche giro veloce. Non faceva particolarmente rumore, tranne il classico all'avvio causato dal variatore di fase. Anche prima, comunque, le prestazioni erano scarse, saliva di giri molto lentamente, scoppiettava e tendeva a spegnersi quando premevo a fondo, quindi qualche problema penso ci fosse già. Sicuramente non l'albero storto, ma anche in rettifica la prima cosa che mi hanno detto, guardando il monoblocco, è stata che vi era un danno già esistente da un po' di tempo, mostrandomi anche nelle varie parti i residui evidenti di olio bruciato, segno di una manutenzione effettuata malamente dal vecchio proprietario. Come potrei dimostrare che il problema sia stato causato dal meccanico? Ho il dubbio anche io che qualcosa abbiano combinato anche loro, però penso di non poterlo dimostrare e, dunque, mi tocca pagare e sorridere, suppongo.

    Avevo valutato quest'opzione all'inizio. In teoria avrei la possibilità di prenderne uno a 2300€ (da BeB motori di Pistoia, conosci?).
    Il problema è che devo ridare indietro il mio, quindi vari parti che ho acquistato le perderei. La testata forse no, in quanto ho ancora la mia danneggiata, quindi eventualmente monterei quella nel monoblocco da ritirare, ma una buona parte delle parti del megatagliando ce le perdo. Ho speso 250€ per la testata rettificata e circa 650€ per il kit megatagliando, per un totale di 900€. Non dico che perderei tutti i ricambi acquistati, ma almeno 4-500€ di pezzi devo lasciarli sul motore che ritireranno, quindi se aggiungiamo al costo di acquisto del motore saliamo a circa 2700-2800€ di costo finale. In questo momento ho speso 900€ tra tagliando e testata, anche se spendessi 1300 tra albero nuovo e rettifica salirei a 2200€, con un risparmio di almeno 500€ rispetto all'acquisto di un motore di rotazione.
    Cosa giustifica la spesa aggiuntiva di 500€ nel caso della seconda opzione?
    Nel motore di rotazione immagino che vengano montati anche tutti i pistoni e tutte le bielle nuove, mentre nel mio caso viene sostituita una biella danneggiata e rettificato tutto il resto (con, ovviamente, sostituzione di tutte le bronzine, fasce, paraoli, pompa olio, guarnizioni motore). Vi è una sostanziale differenza tra i due tipi di lavorazione? Montando un albero motore nuovo, sostituendo le parti guaste\usurate e rettificando a nuovo tutto il resto, c'è un alto rischio di danneggiare nuovamente il motore, entro brevi percorrenze?

    Grazie dell'aiuto, comunque!
     
  9. A ma la testata danneggiata è stata rimontata ugualmente? Nonostante presentasse crepe e fosse criccata


    Son Lavori alla Carlona

    Una testata conciata si butta via e basta.



    Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk
     
  10. No, la testata danneggiata è rimasta in officina. Intendevo dire che, in caso di acquisto di un motore nuovo, potrei rimontare la mia e consegnare quella, piuttosto che ridare al centro rettifiche una testata già rettificata (che ho pagato 250€ e che, volendo, potrei tranquillamente rivendere).
    Ripeto che la testata è rettificata, ho sostituito la serie smeriglio completa, ho effettuato il mega tagliando con sostituzione del variatore di fase. In pratica è stato riportato tutto al nuovo, tranne il monoblocco che non è stato toccato prima che si rompesse.
    La mia vecchia testata entrerebbe in gioco nell'eventualità in cui dovessi riconsegnare il motore al centro rettifiche in cambio del nuovo, ma assolutamente non è stata rimontata, ci mancherebbe. Ho speso tanto per riportare l'auto in ottime condizioni, non credo proprio che sia il caso di risparmiare su componenti così importanti.