Domanda su inattività della macchina e della turbina

Discussione in 'Turbo' iniziata da FABRY156, 27 Aprile 2015.

  1. scusami tu, sono stato troppo sintetico, nel senso che l'olio che trafila dal tubo vapori olio, le bronzine del turbo, dalle fascie elastiche e valvole che si deposita in giro tra aspirazione e scarico nello spegnimento del motore crea quella specie di colla, ma come la riaccendi e porti il motore in temperatura tipo i 90°C, si soglie tutto.
    Da quel lato hai un malfunzionamento temporaneo, curiosità mia, se la scanni risponde bene?
     
  2. Se è una fase transitoria e poi il motore va bene,il sensore rileva bene le detonazioni,entro un certo range di detonazioni,a seguito della frequenza rilevata la centrale si limita a ritardare la curva di erogazione e a impedire che la sovralimentazione possa raggiungere i valori standard che potrebbero rivelarsi dannosi,una volta scomparse le frequenze date dalla detonazione anomala la centrale legge come corretti i valori che il sensore continua ad inviare,il test rileva le anomalie solamente quando persistono,difficilmente ti riuscirà di vedere la sequenza di lampeggi che indicano l'anomalia di detonazione,questa centrale è assai semplice e la memorizzazione e la visualizzazione delle varie anomalie è limitata.
    La benzina verde tende a deteriorarsi velocemente,se ci credi puoi immettere nel serbatoio qualche cc di additivo per benzina da attrezzo agricolo,altrimenti evita di conservare il carburante nel serbatoio per lunghi periodi,piuttosto la fermi con la riserva e rabbocchi ad ogni uscita della quantità che ti sembra di poter utilizzare completamente.
     
  3. Tirandola quando si sblocca diciamo cosi,e' un missile....
    Potrei provare a pulire lo spinotto del sensore con il wd40 e poi la provo.... Ci arrivo??
     
  4. prova anche a lavare intercooler e corpo farfallato con benzina, dopo che io l'ho fatto non ho piu' avuto problemi con il sensore di battito.
     
  5. lo trovi sotto al collettore di aspirazione attaccato alla testata in corrispondenza del cilindro n° 3 il penultimo vicino all'abitacolo,ma eviterei di andare a spruzzare i contatti con del WD40.
    Rimanendo ferma a lungo hai una serie di fattori quali l'umidità presente nell'aria,la condensa che si può creare nella fase di raffreddamento,le valvole che rimangono aperte e permettono la comunicazione tra cilindro e aspirazione o cilindro e scarico che contribuiscono alla creazione di una leggera ossidazione delle candele,ne basterebbe anche solo una per creare il lieve malfunzionamento che descrivi.
    Questa elettronica è assai sensibile alle minime variazioni e non è autoadattiva,le candele sono sempre state il tallone d'Achille sul motore sovralimentato,i problemi da esse creati sono stati sempre additati al sensore di detonazione.
    Attenzione che si possono ossidare anche i contatti tra cavi e candela e cavi calotta creando lo stesso effetto di detonazione anomala.
     
  6. Mi manderà al manicomio
     
  7. Come ti dissi una volta,ha un'anima ed è pure un pò dispettosa...........:grinser021:
     
  8. #18FABRY156,29 Aprile 2015
    Ultima modifica: 29 Aprile 2015
    direi abbastanza...cavolo è praticamente nuova :y-u-no-guy:
    A motore montato è quasi impossibile arrivare a quel sensore....
     
  9. Interpellando una buona parte dei Santi del calendario ci si arriva senza smontare nulla nei dintorni,ci vuole pazienza ......
     
  10. anche perchè altrimenti di sola manodopera ci vorrebbe un mutuo..... per un sensore da pochi euro