Il freno a mano elettronico può essere azionato in corsa?

M@urizio

Massimo esperto in meccanica.
1 Gennaio 2008
13,268
3,037
171
VR
Regione
Veneto
Alfa
Duetto
Motore
2,0
Altre Auto
BMW X5; Toyota Auris Hybride; Skoda Octavia SW
non è proprio vero. Una trazione anteriore in rilascio è sovrasterzante mentre in accelerazione è sottosterzante . Il contrario una trazione posteriore. Questa perlomeno è la regola generale poi nella pratica dipende dalle singole autovetture. Tanto per fare un esempio la mia Lancia Beta Coupè si comportava esattamente come ho detto
La Beta coupè era una trazioen anteriore e si guidava con l'acceleratore, non ho ben capito il paragone della Beta con una trazione posteriore...

. Tu sovrasterzavi "in corsa" con il freno a mano?
Il freno a mano era l'unico modo di "intraversare" la A112 con certezza sui tornanti, la manovra di rilascio, perciò il trasferimento del carico all'anteriore, la potevi fare solo nelle curve più veloci.
 

Shady78

Super Alfista
17 Novembre 2018
623
829
139
Regione
Lombardia
Alfa
4C
Motore
1750 tbi
Altre Auto
Opel gt - Opel Zafira - Opel Corsa Opel Grandland x Opel Crossland
Solo per ragionarci su...
Ma il freno di stazionamento o freno a mano è elettrico o idraulico?

Se è solo elettrico come può essere modulato dall'ABS? :eek:

Dico questo perchè non conosco la logica Alfa Romeo ma i tedeschi adottano sistemi diversi, agiscono sulle guarnizioni frenanti con un motorino elettrico, indipendente da ABS o altra diavoleria:
Ripeto sei certo che Alfa agisca sul circuito idraulico? ;)
Ci sono due tipi di freno a mano elettrico , uno ha i motorini collegati direttamente alla pinza che agiscono direttamente sul pompante della stessa , alcuni tipi usano una pinza tradizionale con collegata una cordina in acciaio azionata da un motorino elettrico posto sotto il passaruota posteriore . In ogni caso quando tiri il pulsante del freno a mano in velocità e in marcia viene escluso il freno a mano in tutte e due le configurazioni , altrimenti ti giri azionando solo le pinze posteriori , ed usa su tutte e quattro le ruote la funzione dell' esp . Spero di essere stato chiaro .
 
  • Like
Reactions: CONDORALFA75

M@urizio

Massimo esperto in meccanica.
1 Gennaio 2008
13,268
3,037
171
VR
Regione
Veneto
Alfa
Duetto
Motore
2,0
Altre Auto
BMW X5; Toyota Auris Hybride; Skoda Octavia SW
Il comportamento delle due modalità di trazione varia in base ad ogni singola situazione, una traazione anteriore in accelerazione tende a chiudere la curva
Qualcosa mi dice che non è così... in una TA accelerando sposti il carico al posteriore e l'auto se ne và per la tangente. Cosa che comunque succede anche in una TP salvo che non parliamo di sovrasterzo di potenza ma quella è un'altra cosa...



Il pendolo invece è indipendente dal tipo di trazione, la sua funzione è sbilanciare il posteriore in modo da rendere più facile l'inserimento in curva eliminando il comportamento iniziale e far allargare la parte posteriore in modo da creare un inizio di sovrasterzo
Il vero pendolo lo puoi fare in maniera naturale con una TP, con la TA se lo vuoi fare con certezza devi innescarlo con il freno a mano...

.

Gli effetti che otteniamo con il freno a mano sono differenti in base al momento, se lo usiamo con le ruote dritte l'auto ruoterà su se stessa
Anche qui non mi trovi d'accordo... con le ruote dritte tirando il freno a mano vai dritto, la sbandata la devi innescare con lo sterzo...


Con una trazione anteriore pertanto l'unica reale possibilità di percorrenza di un tornante con il freno a mano e solo a curva iniziata
Questo è poco ma sicuro, il muso deve essere dentro il tornante e fare perno in maniera di rutare l'auto di 180°.



Tornando invece al motivo della piacevole conversazione il sistema frenante della Giulia è un sistema prevalentemente elettrico, gestito da un computer con una serie di sensori, pertanto probabilmente il freno a mano nel momento che viene "richiesto" attiva gli stessi sensori della frenata a pedale e quindi non sfrutta le sole pinze posteriori, mentre quando il veicolo è fermo attiva, sempre elettricamente, le sole pinze posteriori.
!
Speravo che tu potessi dare certezze di come agisce il freno a mano anche perchè ai fini della discussione è basilare conoscere come funziona...
Lo chiedo in funzione delle affermazioni fatte da qualcuno nel 3D. ;)
 

ciomauro

Super Alfista
8 Aprile 2018
4,118
4,639
164
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
Giulia
Motore
2.0 turbo 200 CV Q2
La Beta coupè era una trazioen anteriore e si guidava con l'acceleratore, non ho ben capito il paragone della Beta con una trazione posteriore...
Io non ho ben capito la tua risposta. Ho parlato di trazioni anteriori perché nella tua risposta dicevi che per queste trazioni l'unico modo per fare perdere aderenza al posteriore fosse il freno a mano mentre non è così. Ho fatto un confronto fra due trazioni anteriori Autobianchi A112 e Lancia Beta Coupè per dimostrare che nella pratica i comportamenti delle auto possono essere diversi rispetto a quelli teorici e dipendere dalla singola autovettura. Posso aggiungere come esempio pratico di trazione posteriore anche la Giulia: con fondo un po' scivoloso in rilascio va in sottosterzo come da "regola generale".
Preciso anche che tutto quello che ho scritto deriva da mia esperienza pratica. Quello che scrivi tu invece mi parrebbe più che altro un discorso teorico. Non che questo sia in assoluto una cosa negativa, ma sai come si dice: "Meglio la pratica della grammatica"
 
Ultima modifica:

CONDORALFA75

Super Alfista
27 Luglio 2011
2,898
1,823
164
SV
Regione
Liguria
Alfa
75
Motore
1.8 indy
Qualcosa mi dice che non è così... in una TA accelerando sposti il carico al posteriore e l'auto se ne và per la tangente. Cosa che comunque succede anche in una TP salvo che non parliamo di sovrasterzo di potenza ma quella è un'altra cosa...



Il vero pendolo lo puoi fare in maniera naturale con una TP, con la TA se lo vuoi fare con certezza devi innescarlo con il freno a mano...

.

Anche qui non mi trovi d'accordo... con le ruote dritte tirando il freno a mano vai dritto, la sbandata la devi innescare con lo sterzo...


Questo è poco ma sicuro, il muso deve essere dentro il tornante e fare perno in maniera di rutare l'auto di 180°.



Speravo che tu potessi dare certezze di come agisce il freno a mano anche perchè ai fini della discussione è basilare conoscere come funziona...
Lo chiedo in funzione delle affermazioni fatte da qualcuno nel 3D. ;)
Forse non mi sono spiegato bene, quindi provo a ripetere:
Accelerazione: lo spostamento di carico, che condivido, non c'entra nulla con l'accelerazione in curva, quello che ho descritto e' il comportamento in fase di accelerazione in curva... lo puoi provare in tutta sicurezza in un piazzale con i due tipi di trazione!
Pendolo: il pendolo non c'entra nulla con il freno a mano, e' una modalità di impostazione della traiettoria per "alleggerire" il posteriore dell'auto ed è indipendente dal tipo di trazione!
Ruote dritte e freni a mano: in base al momento in cui decidi di tirare il freno a mano avrai una reazione differente. Per poter ruotare un auto devi girare lo sterzo, e su questo penso che siamo entrambi concordi, ma il tipo di rotazione dipende da quale necessità hai e dallo spazio a tua disposizione, se devi ruotare in poco spazio tiri il freno a mano a ruote dritte e dopo sterzi, l'auto si girerà su se stessa in poco spazio, se invece devi fare una curva ampia allora inizi la sterzata e poi turi il freno a mano, l'auto si allargherà in maniera maggiore!
Interno tornante: nel ribadire quanto precisato prima con il momento di quando turare il freno a mano non è che l'unica possibilità è data dal solo freni a mano con un trazione anteriore, nella realtà con un pendolo ben fatto puoi ottenere lo stesso effetto, dopodiché c'è quello più parrticikare ma anche più soddisfacente, utilizzare i freni in contemporanea con l'accelkeratore, se sai usare la frenata le ruote posteriori si bloccano e con t'accelleratore gestisci la sbandata.!
Sul sistema frenante della Giulia posso solo esprimere una mia modesta considerazione ragionando sul tipo di impianto, non sono un tecnico e mi diletto esclusivamente sulle auto per passione, quindi mi dispiace ma non posso soddisfare la tua curiosità con una risposta da persona competente ... solo una mia modesta valutazione che può aiutare il piacevole scambio di idee ma nulla di più
 
  • Like
Reactions: ziopalm

CONDORALFA75

Super Alfista
27 Luglio 2011
2,898
1,823
164
SV
Regione
Liguria
Alfa
75
Motore
1.8 indy
Io non ho ben capito la tua risposta. Ho parlato di trazioni anteriori perché nella tua risposta dicevi che per queste trazioni l'unico modo per fare perdere aderenza al posteriore fosse il freno a mano mentre non è così. Ho fatto un confronto fra due trazioni anteriori Autobianchi A112 e Lancia Beta Coupè per dimostrare che nella pratica i comportamenti delle auto possono essere diversi rispetto a quelli teorici e dipendere dalla singola autovettura. Posso aggiungere come esempio pratico di trazione posteriore anche la Giulia: con fondo un po' scivoloso in rilascio va in sottosterzo come da "regola generale".
Preciso anche che tutto quello che ho scritto deriva da mia esperienza pratica. Quello che scrivi tu invece mi parlerebbe più che altro un discorso teorico. Non che questo sia in assoluto una cosa negativa, ma sai come si dice: "Meglio la pratica della grammatica"
La pratica oltre ad essere istruttiva è anche piacevole!
 
  • Like
Reactions: ciomauro

M@urizio

Massimo esperto in meccanica.
1 Gennaio 2008
13,268
3,037
171
VR
Regione
Veneto
Alfa
Duetto
Motore
2,0
Altre Auto
BMW X5; Toyota Auris Hybride; Skoda Octavia SW
I
Preciso anche che tutto quello che ho scritto deriva da mia esperienza pratica. Quello che scrivi tu invece mi parrebbe più che altro un discorso teorico."
Fidati l'ho imparato con le dispense di "Radio Elettra"... :rolleyes:

Io cerco di attenermi alla teoria in quanto la pratica è molto soggettiva e infarcita di parecchie variabili, sai bene che basta modificare la pressione o il tipo di pneumatico per far cambiare il feeling.
E' comunque una trazione anteriore e si comporta da trazione anteriore, non può assomigliare ad una TP.
 
Ultima modifica:

M@urizio

Massimo esperto in meccanica.
1 Gennaio 2008
13,268
3,037
171
VR
Regione
Veneto
Alfa
Duetto
Motore
2,0
Altre Auto
BMW X5; Toyota Auris Hybride; Skoda Octavia SW
Forse non mi sono spiegato bene, quindi provo a ripetere:
Accelerazione: lo spostamento di carico, che condivido, non c'entra nulla con l'accelerazione in curva, quello che ho descritto e' il comportamento in fase di accelerazione in curva... lo puoi provare in tutta sicurezza in un piazzale con i due tipi di trazione!
Io cosa ho scritto? Modificando l'azione sull'acceleratore cambi la risposta del mezzo in maniera anche significativa, passi a da sottosterzante a sovrasterzante in un momento. Queste esperienze non le puoi fare su un piazzale nemmeno fosse un aeroporto, le devi fare per forza su strada, meglio se chius al traffico.

Pendolo: il pendolo non c'entra nulla con il freno a mano, e' una modalità di impostazione della traiettoria per "alleggerire" il posteriore dell'auto ed è indipendente dal tipo di trazione!
Mi sà che non ci siamo, la parola stessa ti suggerisce cos'è un pendolo...
Su una trazione anteriore è abbastanza difficile innescarlo, con il freno a mano lo puoi fare agevolmente.

Ruote dritte e freni a mano: in base al momento in cui decidi di tirare il freno a mano avrai una reazione differente. Per poter ruotare un auto devi girare lo sterzo, e su questo penso che siamo entrambi concordi, ma il tipo di rotazione dipende da quale necessità hai e dallo spazio a tua disposizione, se devi ruotare in poco spazio tiri il freno a mano a ruote dritte e dopo sterzi,
Sono manovre che vanno fatte in sincronia, ragionevolmente non puoi bloccare le ruote e poi ruotare il volante.

se invece devi fare una curva ampia allora inizi la sterzata e poi turi il freno a mano, l'auto si allargherà in maniera maggiore!
Ti confesso che ni manca la manovra del freno a mano su curve ampie... anche perchè se è ampia sicuramente la precorri a velocità elevata e il freno a mano è meglio lasciarlo riposare... :p

utilizzare i freni in contemporanea con l'accelkeratore, se sai usare la frenata le ruote posteriori si bloccano e con t'accelleratore gestisci la sbandata.!
Questa manovra può riuscire su strada a bassa aderenza, sull'asciutto perdi secondi preziosi...

Sul sistema frenante della Giulia posso solo esprimere una mia modesta considerazione ragionando sul tipo di impianto, non sono un tecnico e mi diletto esclusivamente sulle auto per passione,
Questo lo posso capire ma usando il ragionamento ti puoi dare una risposta.
Il contendere è il freno a mano di Giulia è elettrico e fin qui tutti d'accordo.
Il contendere è sapere se agisce meccanicamente idraulicamente, in funzione della risposta si capisce se si può usare in velocità.
Mi ripeto qualcuno ha fatto delle affermazioni in qualche post scorso, volevo solo capire.

Ciò che è strano che tutti sappiano di pendoli, freni a mano e tecniche di guida ma nessuno che sappia dare una risposta utile a conoscere ciò che si guida.
 

CONDORALFA75

Super Alfista
27 Luglio 2011
2,898
1,823
164
SV
Regione
Liguria
Alfa
75
Motore
1.8 indy
Io cosa ho scritto? Modificando l'azione sull'acceleratore cambi la risposta del mezzo in maniera anche significativa, passi a da sottosterzante a sovrasterzante in un momento. Queste esperienze non le puoi fare su un piazzale nemmeno fosse un aeroporto, le devi fare per forza su strada, meglio se chius al traffico.

Mi sà che non ci siamo, la parola stessa ti suggerisce cos'è un pendolo...
Su una trazione anteriore è abbastanza difficile innescarlo, con il freno a mano lo puoi fare agevolmente.

Sono manovre che vanno fatte in sincronia, ragionevolmente non puoi bloccare le ruote e poi ruotare il volante.

Ti confesso che ni manca la manovra del freno a mano su curve ampie... anche perchè se è ampia sicuramente la precorri a velocità elevata e il freno a mano è meglio lasciarlo riposare... :p

Questa manovra può riuscire su strada a bassa aderenza, sull'asciutto perdi secondi preziosi...

Questo lo posso capire ma usando il ragionamento ti puoi dare una risposta.
Il contendere è il freno a mano di Giulia è elettrico e fin qui tutti d'accordo.
Il contendere è sapere se agisce meccanicamente idraulicamente, in funzione della risposta si capisce se si può usare in velocità.
Mi ripeto qualcuno ha fatto delle affermazioni in qualche post scorso, volevo solo capire.

Ciò che è strano che tutti sappiano di pendoli, freni a mano e tecniche di guida ma nessuno che sappia dare una risposta utile a conoscere ciò che si guida.
Presumo nuovamente di non essere stato capace a spiegarmi adeguatamente.
Premesso che le prove le puoi fare su qualunque piazzale il probelma non è quello che si può fare ma capire quello che si sta facendo.
Vedi comprendo tutte le teorie, sono sicuramente un qualcosa di interessante ma poi dalla teoria bisogna passare alla pratica.
Ho avuto il piacere di correre (non fare lo stupido in giro ma competizioni ufficiali) con diversi tipi di autovetture e sinceramente non parlo di pendoli o freno amano a livello teorico ma di manovre utilizzate per limare i decimi di secondo che possono fare la differenza tra essere il primo o il primo degli ultimi!
Quelle manovre che ti ho descritto sono quelle che si fanno in competizioni, quando scrivo di curve larghe mi riferisco ad un tornante con abbastanza spazio, non ad un curvo e autostradale, quando scrivo di curve strette mi riferisco ad inversioni con carreggiata limitata.
Dopodiché ogni manovra e' calibrata al tipo di fondo che stai percorrendo, quindi in base alle condizioni imposti la guida più redditiva, ma tutte le manovre le fai con qualsiasi fondo.
Capisco che a livello teorico tutto è bellino, ma nella pratica le cose cambiano.
Dopodiché il probelma di fondo è se uno è realmente capace a fare le manovre o meno.
Oggi corro con una bellissima trazione posteriore, sulla quale è montato il freno a mano idraulico che uso o per posteggiare o in pochissime occasioni di curve particolarmente strette, nei tornanti uso il pendolo come ho sempre fatto con anche le trazioni anteriori... Il probelma non è se si possa fare con un anteriore o meno, il probelma è che devi andare forte ed avere il "cuore"per farlo! Di piloti a parole ne conosco tanti. Nei fatti le cose cambiano!
Ogni singolo percorso richiede le giuste valutazioni compresa la pressione delle gomme per ottenere dall'auto le reazioni che ti servono,.
Dopodiché il discorso dell'impianto frenante di Giulia interessa ben poco le conoscenze di ognuno di noi, sicuramente è utile approfondire ma non è fondamentale per guidare.... Quello che è realmente importante è che Giulia frena particolarmente bene in qualsiasi situazione, il resto è' cultura ma non necessita.
 
  • Like
Reactions: M@urizio e ziopalm

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente