33 Boxer carb - Come ripulire il circuito di raffreddamento

Discussione in 'Boxer Carburatori' iniziata da quadrifoglio72, 3 Novembre 2012.

  1. La coca-cola è si acida ma è anche piena di zucchero e altre cose che nell'impianto è meglio non ci passino mai.
    Per la vaschetta dovete smontarla e pulirla con un qualsiasi prodotto per la pulizia della casa che sciolga il calcare come i vari detergenti per il bagno..
    Per pulire il circuito ci fate semplicemente girare del liquido radiatore nuovo poi lo sostituite di nuovo e avete risolto usando qualcosa che danni non ne può fare e che costa anche poco.
     
  2. Già, giusto, anche così..considerà però che la prima volta che cambi
    il liquido dopo (..molti..) anni di dimenticanza potrebbero servire più cicli,
    e ogni volta l'antigelo andrebbe smaltito dal meccanico, per cui alla tua
    ricetta ci metterei anche qualche passata preliminare ad acqua normale..

    Se poi oltre alla ruggine si fosse formato calcare e depositi nel radiatorino
    riscaldamento (e non scalda quasi più) o nel radiatore principale
    (ma è già più difficile che sia così smaltato e intoppato da non rendere più)
    allora magari qualche prodotto specifico scioglicalcare lo prenderei
    in considerazione, certo da poi togliere dopo poco, essendo poco pratico
    di chimica a lasciarlo avrei paura per l'alluminio delle teste..

    Foto terrorismo qui per motivare chi non cambia l'antigelo per anni :decoccio: :
    http://alfaimola.free.fr/technique/refroidissement/liquide/index.html
     
  3. si forma l'inverosimile nell'intercapedine del monoblocco....pazzesco...Bob il tuo meccanico eseguiva la pulizia con la canna dell'acqua (con acqua corrente) e le metteva nella vaschetta..fini qui tutto chiaro. Ma per l'impianto di raffreddamento non sarebbe l'ideale utilizzare acqua demineralizzata? ovvero la comune acqua distillata....anche io ne ho visti molti procedere con l'acqua corrente, solo che poi, chi dice di impiegare la comune acqua del rubinetto (per la teoria delle correnti galvaniche, inerenti ai sali minerali presenti nell'acqua del rubinetto), chi dice che è meglio quella distillata, una volta riempito l'impianto....secondo te Bob. come ci orientiamo?...miscelando il liquido refrigerante all'acqua normale, questo dovrebbe annullare il calcare e i sali presenti nell'acqua?
     
  4. si si sono d'accordo con te, anche il metodo dell'acqua corrente è valido, come pure l'aggiunta (in minima dose) di un scioglicalcare durante lo sciacquo!
     

  5. Sulla 33 va' messo il liquido azzurro; che sarebbe di vecchia concezione, per mia conoscenza il liquido rosso e' di generazione successiva e non andrebbe mai sostituito e non va bene per la 33 perche' andrebbe ad aggredire le guarnizioni; questo e' quello che mi avevano spiegato in officina Alfa.
     

  6. Korm, condivido il tuo pensiero sull'uso dell'acqua distillata. Infatti quando ho fatto qualche rabbocco con antigelo concentrato ho sempre usato anche l'aggiunta di acqua distillata.
     
  7. #17bobkelso,4 Novembre 2012
    Ultima modifica: 4 Novembre 2012
    ..OK..bene, mi sa che ci siamo riusciti a
    metterci daccordo su come procedere..
    Nella foto sul sito francese si vede che la corrosione stava
    iniziando a sfondare la paratia del condotto dell'acqua..

    Per chiarezza specifico meglio sull'acqua comune,
    mi avete fatto notare (giustamente) che non ero stato chiaro,
    e magari non è nozione scontata ad altri che leggessero sul forum,
    per quello che ho semprte sentito io:

    - l'acqua di rubinetto è dannosa se la si lascia definitiva nel circuito,
    perchè contiene minerali che nel tempo vanno a depositarsi in calcare

    - è innocua, ecologicamente ed economicamente conveniente,
    se la usi per pulire e risciaquare a sfinimento il circuito prima di
    mettere la corretta miscela di acqua demineralizzata e antigelo,
    diciamo che se non fai fare scaldate al motore (senz aantigelo
    si rischia che vada più facilmnente in ebollizione) in teoria
    credo potresti tenerla anche un giorno o più senza problemi,
    perchè il calcare ci mette un po' a depositarsi..

    - per essere molto chiari: una volta fatta la pulizia e ripristinato il circuito
    (eventualmente solo se poi fosse necessario anche con prodotti
    più aggressivi della sola acqua) non usare più acqua di rubinetto,
    se l'auto deve durare va usata solo acqua demineralizzata + antigelo,
    anche per i rabbocchi solo demineralizzata o miscela antigelo..

    (per le teorie sulle correnti galvaniche, ammesso che sia un effetto di rilievo,
    direi che tanto il liquido va a sporcarsi ben presto da solo, per cui meglio
    non iniziare in svantaggio mettendo già acqua con sali minerali dentro,
    in pratica andresti già a neutralizzare una parte degli addittivi dell'antigelo,
    poi se il meccanico ha fretta magari una volta tenterà di rabboccare
    ad acqua comune, non è un dramma ma potendo eviterei)

    Ps.: ..Ok, allora continuo sereno con antigelo azzurro..
    comunque sono andato in crisi quando ho visto liquidi antigelo
    non solo azzurri o rossi, ma anche verdi o gialli,
    sto aspettando quelli arancioni o viola !! :lol2:
    C'è l'abbiamo un chimico o espertone che legge il forum
    che ci spieghi le categorie vere effettive di questi 'nuovi' prodotti
    (limitazioni per guarnizioni o alluminio)
    o dovrò tenermi i dubbi da troppa scelta/consumismo? :grinser005: :lachen001:

    Verde vale come azzurro??:confused: :D
    ..i commerciali ne inventano una ogni giorno..
     
  8. a proposito di liquidi colorati, io una volta ho fatto un rabbocco con quello giallo e dopo 2 giorni si è rotto un manicotto sotto la scatola del filtro dell'aria (parliamo di una 1.3 V a gpl) e tutto il liquido contenuto nell'impianto è diventato arancione;
    da ciò deduco che quello giallo è molto aggressivo.

    comunque ora sto usando quello rosso.


    a proposito di impianto di riscaldamento, mi sapete dire perchè da un po di tempo a questa parte la lancetta della temperatura impiega molto più tempo per arrivare a 80 gradi?
    ad esempio ieri dopo aver acceso la vettura alle 7.00 di mattina, mi sono fatto 50 km su strada e la lancetta è arrivata al massimo a 65 gradi
     
  9. Cambia la valvola termostatica. E' rimasta bloccata aperta
     
  10. #20bobkelso,6 Novembre 2012
    Ultima modifica: 6 Novembre 2012
    Ciao tkappa..
    ..secondo me è possibile che il danno al tubo sia casuale
    più che dovuto al giallo (che magari è simile al rosso che
    stai usando adesso!)..un rabbocco è così diluito che anche
    se il liquido avesse avuto caratteristiche un po' diverse farebbe
    fatica a notarsi perchè non stiamo parlando di 'acidi' ma di antigelo..
    ..comunque fantastico il tuo mix dei coloranti ..
    lo sapevo che prima o poi saltava fuori l'arancione.. :D

    ..per la temperatura invece mi spiace ma mi sa che anche
    tu sei un candidato (e siamo in tanti) al nostro sondaggio
    sulle marche dei termostati montati di ricambio per la 33.. :p

    ..se decidi di cambiarlo per non gelarti i piedi quest'inverno,
    che non è salubre (e consumare un filo di benzina in meno
    perchè credo il motore renda meglio a 85 che a 65) magari
    informati ancora se puoi rimettere liquido rosso (tipo nuovo)
    o stare sul classico azzurro/verde..io come detto non saprei..
     
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche: Forum Data
Avvio difficoltoso sulla 33 Boxer a carb. - Valvola che si trova in aspirazione Boxer Carburatori 8 Gennaio 2014
33 Boxer carb - Perdita di benzina Boxer Carburatori 8 Settembre 2013
33 Boxer carb - Problemi cinghia servizi - Cigolii dal vano motore Boxer Carburatori 21 Gennaio 2013