33 Boxer carb - Come ripulire il circuito di raffreddamento

Discussione in 'Boxer Carburatori' iniziata da quadrifoglio72, 3 Novembre 2012.

  1. Praticamente mi ritrovo con il liquido refrigerante di colore marrone.Vorrei chiedere cortesemente un cosiglio per poter ripulire per bene tutto il circuito di raffreddamento compreso il radiatore, e se qualcuno conosce un prodotto efficace da poter utilizzare. Perche' una volta ripulito tutto per bene vorrei sostituire tutti i manicotti che sono iduriti, poi il termostato e la pompa dell'acqua.
     
  2. Sto caricando...

    Potrebbe interessarti anche: Forum Data
    Avvio difficoltoso sulla 33 Boxer a carb. - Valvola che si trova in aspirazione Boxer Carburatori 8 Gennaio 2014
    33 Boxer carb - Perdita di benzina Boxer Carburatori 8 Settembre 2013
    33 Boxer carb - Problemi cinghia servizi - Cigolii dal vano motore Boxer Carburatori 21 Gennaio 2013

  3. per quanto riguarda un prodotto per pulire e disincrostare la vaschetta del radiatore, non prendetemi per pazzo. La Coca-Cola, la usano alcuni meccanici quando si ritrovano le vaschette dei radiatori marroni. Ovviamente poi lavano e sciacquano tutto l'ipianto! per chi invece sembrasse una cosa fuori dal mondo, io consiglio questp prodotto: Pulitore radiatore - Trattamento pulizia radiatore - Lubrificanti e additivi olio motore - Trattamenti per radiatori Additivi - Bardahl Italia

    [TABLE="width: 100%"]
    [TR]
    [TD]FAST FLUSH


    [/TD]
    [TD="align: right"][/TD]
    [/TR]
    [/TABLE]
    [TABLE="width: 100%"]
    [TR]
    [TD]
    Proprietà



    • Elimina tutti i depositi nocivi, come la ruggine, il calcare, il fango.
    • Resiste alle pressioni e alle alte temperature dei motori moderni (iniezione diretta alta pressione).
    • Impedisce il surriscaldamento del motore.
    • E’ innocuo per le guarnizioni, i tubi flessibili e le altre componenti dei motori termici.
    Campi d'applicazione



    • Il trattamento di pulizia / disincrostante radiatore BARDAHL permette di sgrassare e disincrostare completamente il circuito di raffreddamento eliminando ogni tipo di deposito.
    • Può essere miscelato ad ogni tipo di antigelo e di liquido di raffreddamento (tipo C, tipo D e Universale).
    • Si utilizza su tutti i motori benzina, Diesel e GPL, a 2 e a 4 tempi ed è compatibile con ogni tipo di radiatore (alluminio, plastica).
    Utilizzo



    1. Agitare bene il flacone e aggiungere il contenuto nel circuito di raffreddamento.
    2. Far girare il motore al minimo per dieci minuti.
    3. Vuotare il radiatore e sciacquare con acqua pulita.
    4. Riempire con liquido di raffreddamento seguendo i consigli del costruttore.
    Un flacone è sufficiente per 5 litri di liquido di raffreddamento.

    Consigliato Dalle Principali Case Automobilistiche

    [/TD]
    [TD="align: right"]foto 33 Boxer carb - Come ripulire il circuito di raffreddamento - {attachcounter}Qui era presente un link corrotto ed è stato eliminato.[/TD]
    [/TR]
    [/TABLE]
     
  4. Grazie Korm del suggerimento, comuncque la storia della Coca-Cola l'avevo gia' sentita ma non c'ho mai creduto piu' di tanto.
     
  5. fuziona la cola-cola, l'ho visto fare di persona da un meccanico alla vaschetta di un'A6 2.5;)...certo che se ci sono dei prodotti specifici meglio usare quelli.
     
  6. Appena riesco a ritagliarmi un po' di tempo, mi metto in garage e gli faccio una bella pulizia e poi sostituisco anche il termostato che si e' bloccato aperto e gli cambio anche tutti i manicotti induriti.
     
  7. #6bobkelso,4 Novembre 2012
    Ultima modifica: 4 Novembre 2012
    Ciao, è quello che capito a me quando all'inizio presi la VL, il precedente proprietario
    aveva lasciato accumulare per anni sporcizia nel circuito, l'acqua (nel mio caso dubito
    ci fosse ancora dell'antigelo dentro) era marrone ruggine, facile avrò avuto
    dei principi di corrosione nei condotti delle testate e del blocco motore..

    Ottima dritta il prodotto consigliato da Komrider, non lo conoscevo,
    probabilmente fara le stesse cose di sostanza più semplici come il bicarbonato
    (consigliato sui manuali delle auto con motore fire per pulire il circuito)
    ma in più ti da la sicurezza di essere stato preparato e dosato correttamente,
    che non è male visto che nelle 33 le testate sono di alluminio,
    materiale più delicato rispetto a chimiche aggressive.

    Mia esperienza è che prima di mettere un prodotto conviene togliere il grosso
    della sporcizia con tre o quattro risciaqui consecutivi ad acqua normale,
    sennò poi il prodotto viene in gran parte 'neutralizzato' e agisce meno.
    Diciamo che se ci fosse ancora antigelo (glicole) nel circuito
    il primo liquido scaricato andrebbe in un contenitore da dare al meccanico
    o in un pozzetto a terra con vasca di raccolta per rifiuti specifici,
    come quelli che usano i meccanici, mentre gli sciaqui successivi
    in pratica sono acqua e ruggine, credo possano andare in un tombino.
    Il circuito della 33 si svuota bene se sviti i due bulloni che fanno
    da tappi messi sotto al blocco motore (uno a DX e uno a SX),
    poi fai girare 10-20 min (riscaldamento abitacolo aperto per far
    girare l'acqua anche li), nel tuo caso in cui il termostato è già aperto
    basterà anche meno, lasci raffreddare per non ustionarti e riapri
    i tappi sotto al motore; se non hai un impianto a gas non c'è da
    spurgare niente, il circuito dovrebbe mandare da sè l'aria alla vaschetta.
    Il mio meccanico che è più pratico per fare prima toglie i tappi
    o allenta il tuno in uscita dal radiatore, mette una canna dell'acqua
    nella vaschetta a motore acceso e fa un flussaggio 'in continuo'
    finchè non vede uscire acqua chiara..
    Fatto questo primo lavaggio con l'acqua (eventualmente
    poi anche con un ciclo con il prodotto e uno di risciacquo finale)
    si passa a una pulizia fine:
    - smonti la vaschetta e lo risciaqui con prodortti più aggressivi
    per riaverla pulita per bene (detersivi vari o cocacola, che è un
    acido piuttosto forte :smiley_001:, scioglie in poche ore anche le vernici,
    ..fa danno perfino alle ossa dei ragazzi che ne bevono tanta..)
    - se credi idem smonti il radiatore, ma non so, è un po' complicato
    farlo uscire dal muso dell''auto, e lo pulisci agitandolo e girandolo
    liberamente (se ci sono segni verdi esterni di piccole perdite vicino alle
    giunzioni laterali sta per cedere, allora conviene metterlo nuovo per circa 70e..)
    - cambi termostato, tubi malconci e se credi sia vecchiotta anche la pompa
    (più che altro se stai smontando anche le cinghie, sennò la pompa nisba..).

    Nota sui ricambi:

    - al momento tutti i tubi in gomma si trovano nuovi dal ricambista
    rifatti da ditte specializzate nelle parti in gomma

    - qui spiegano come stare attenti a prendere pompe dell'acqua
    conformi all'originale, che non abbiano sporgenze eccessive
    che vanno ad avvicinarsi troppo alla cinghia dentata
    http://alfaimola.free.fr/technique/refroidissement/eau/index.html

    - con i termostati della 33 ho brutte esperienze,
    non riesco a trovare una marca che durino, a me tocca cambiarli
    ogni 2 anni, una volta perfino dopo 6 mesi, perchè invecchiano
    velocemente e rimangono aperti (l'ultimo che mi è durato poco
    lasciandomi con poco riscaldamento in abitacolo a fine inverno
    era marca Jonson Heide, 'prodotto in CE') è come se stando
    sugli scaffali fosserò già 'scaduti' o comunque ricambi di poca qualità..
    propongo:
    proviamo a passarci tra di noi il nome delle marche
    di termostati che invece sono durati un po' di più.. :decoccio:
     
    A kormrider piace questo elemento.
  8. Grazie molto bobkelso per i consigli dettagliati, sei stato veramente esaustivo. La mia 33 l'avevo comperata nuova e nell'arco di 20 anni ho sostituito il liquido di raffreddmento e termostato due volte, e probabilmente anche il fatto di usarla veramente poco da 8 anni a questa parte ha influito il formarsi delle morchie e ruggine, cambiando il colore del liquido, perche' prima questo problema non l'aveva mai avuto.
     
  9. provate a vedere se le valvole termostatiche per la 33, li fa anche Gates e Facet, meglio ancora la Vernet. queste tre case produttrici sono tra le migliori per quanto riguarda i componenti automotive.
     
  10. #9bobkelso,4 Novembre 2012
    Ultima modifica: 4 Novembre 2012
    Figurati è un piacere..poi sono solidale con te..
    la VL è divertente da guidare per via delle tante diverse
    risposte al pedale e dei suoni molto vari che danno i carburatori,
    si può spegnere la radio e rilassarsi a fare musica mentre
    si guida modulando con l'acceleratore..:lol2:

    Certo adesso tra limitazioni alle euro 0, costi benzina e spese manutenzione
    ce ne saranno sempre meno, al momento a carburatori salvano le QV..
    Io per farla durare e poterla usarla con i blocchi traffico la misi a GPL
    sfruttando gli incentivi..poi da un paio di anni ammetto la ho passata a seconda
    auto con un utilitaria più recente ma insomma la uso ancora regolarmente .

    Credo che ad essere ligi il liquido antigelo andrebbe cambiato ogni due anni..
    in tal caso in teoria gli addittivi che contiene dovrebbero limitare la formazione
    sia di depositi tipo calcare che di ruggine..in ogni caso cambiandolo
    si impedisce che la sporcizia si concentri e diventi ancora più aggressiva..
    ..e con l'antigelo 'fresco' si ha anche una maggiore resistenza all'ebollizione
    in caso di scaldate al motore (si guadagna qualche grado in più nella
    temperatura a cui inizia ad andare in ebollizione il liquido nelle teste,
    ne avevamo parlato in un'altra discussione)..

    Se poi qualcuno mi sa spiegare le differenze tra i vari antigelo di colore :confused:
    diverso (sulla 33 io metto quelli azzurri) mi toglierebbe una curiosità,
    non ho mai capito se è una cosa solo commerciale o effettivamente
    alcuni vanno bene con alluminio e altri no...
     
  11. Ok.ricevuto..grazie!

    E se qualcun'altro ha anche esperienze dirette per il termostato della 33 non sia timido :decoccio: