Aggiornamento Production Plan Alfa 2010 - 2014

Blackjack

Utente Storico
15 Aprile 2008
6,667
137
64
VA
Regione
Lombardia
Alfa
Stelvio
Motore
2.2 TurboD 210 CV Q4
Altre Auto
Lancia Musa
Premessa: questa discussione era presente nel forum prima del "botto", sono riuscito a recuperare il post ma andranno reinserite alcune immagini a cui si fa riferimento, che ora risultano mancanti (e che ripristinerò quanto prima)

Nel recente salone di Francoforte è stato presentato il nuovo piano industriale di Alfa (e Jeep) nella relazione per gli investitori.
La parte relativa ad Alfa parte, nell'allegato da pagina, contiene molte informazioni finalizzate al una platea "finance" con alcune divagazioni storiche e di marketing più che altro finalizzate ad un contorno coreografico della presentazione stessa.
Parlando di modelli, ovvero quello che fondamentalmente interessa a noi potenziali clienti, si nota che:
- La Giulia Berlina e SW è prevista ormai per il 2014
-
- La 159 uscirà di scena con il 2012, in pratica per un anno non ci saranno Alfa nel segmento D
- Spunta una quasi ammiraglia di segmento E, con motori V6 e trazione posteriore, anche per questa si parla del 2014 ma, più probabilmente, nel 2015
- 4C e SUV dovrebbero farcela per il 2013 (sperem...)
- La Brera muore senza eredi mentre la nuova Spider arriverà (sempre sperem...) nel 2014
- Restyling per MiTo nel 2013 (+ versione 5 porte) e per Giulietta nel 2014.
In generale il programmi sembrano tutti abbastanza indietro rispetto a quanto sperato, la svolta ci sarà solo nel 2014.

http://www.fiatspa.com/it-IT/investor_relations/investors/presentazioni/FiatDocuments/2011/UBS Auto Show Investor Conference - Frankfurt (Sep 14 2011)_site.pdf


Indubbiamente la mancanza di un modello competitivo nel segmento D, tipicamente il tipo di auto scelto da una certa clientela business costituirà un grosso limite per le vendite, basti pensare che la grandissima parte delle auto di questo segmento sono vendute a "partita IVA" e costituiscono la parte maggiore degli utili delle marche tedesche
Ci sono comunque spunti interessanti che meritano una maggiore attenzione partendo da questo grafico:

Non si può non notare come l'affidabilità e qualità delle Alfa sia molto migliorata portandosi pressochè a livello degli standard medi del mercato di riferimento, logica conseguenza di ciò è il netto miglioramento dell'immagine del marchio "Alfa Romeo" sul mercato:

Questo miglioramento dell'immagine del marchio e dei suoi prodotti non è solo fine a se stesso ma ha anche un risvolto molto importante per la clientela finale, infatti la Giulietta conferma la miglior tenuta del valore residuo rispetto ai principali modelli dello stesso segmento, cosa fino a poco tempo impensabile per un auto priva dei "4 anelli" sul frontale:

Grande merito va anche alla MiTo che che, portando nel segmento B molte dotazioni tecnologiche, ha contrito ad ammodernare e "svecchiare" l'immagine di Alfa, la riduzione dell'età media del cliente è stata la logica conseguenza:

Ma non tutto fila liscio, e non ci sono problemi di sola mancanza di nuovi modelli; in questo la pagina 20 della relazione mette in evidenza alcune criticità importanti:
- Ci sono ancora problemi di immagine del marchio dove viene ammesso che rimane più debole della concorrenza
- E' scarsa la capacità di gestione dei prodotti nel loro ciclo di vita sul mercato (si pensi a GT e 159)
- Lo sviluppo dei prodotti è in ritardo rispetto alle richieste del mercato
- Manca ancora una precisa immagine di marca, fedele alla "mission" ed alla storia del marchio
- Ci sono problemi con le strategie di marketing, che appaiono scarse e poco comunicative
- Nonostante l'ampia base di appassionati, manca un vero coinvolgimento diretto dei clienti e dei clubs

Del production plan ne abbiamo già parlato, lo riporto solo per evitare la necessità di scaricare tutto il file:

da notare il target che si vuole dare alla nuova Spider, che dovrà essere fedele alla tradizione del marchio quindi divertente da guidare e con uno stile personale senza trascurare le prestazioni date sia dalla meccanica che da uno chassis leggero e sportivo
Si punta sempre alle 400.000 auto vendute dal 2014 grazie all'espansione su nuovi mercati per l'integrazione con la rete di vendita e di prodotto con Chrysler anche se, visto il ritardo dei nuovi modelli, la cosa appare quantomeno ottimistica:
 

Giox156

Alfista Intermedio
19 Ottobre 2007
9,909
38
49
33
MO
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
156
Motore
1.9 JTD 105cv
Ci sono stati un po di ritardi è vero , ma se nel 2014 si avrà una bella svolta almeno il ritardò sarà servito a qualcosa.
 

Leonardo950

Alfista principiante
4 Agosto 2006
887
4
19
33
TA
Regione
Puglia
Alfa
Giulietta
Motore
1.6 JTDm-2 105cv
Nonostante il ridimensionamento del target voluto da Wester per il 2014 a sole 400.000 unità mi risulta che il brand Alfa Romeo sia l'unico marchio automobilistico in attivo nel "Vecchio Continente"; confermate?

Comunque sia senza un'auto di segmento D in listino per circa un anno e mezzo, contando che la 159 ha ormai i suoi "annetti", la vedo dura!
 

Giox156

Alfista Intermedio
19 Ottobre 2007
9,909
38
49
33
MO
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
156
Motore
1.9 JTD 105cv
Si , l'ho letto in piu quotidiani , magazine e anche sul sole 24 ore , l'alfa sembra proprio essere in attivo ( il che non mi sembra molto una sorpresa in quanto è passata dal non vendere quasi piu a vendere una valanga di Giulietta )

Nell'ultimo aggiornamento che ho visto risultano addirittura essere in calo le vendite di fiat 500 ( comunque buone) ed in constante aumento quelle della Giulietta.

Il che fa capire come quando l'alfa sforna "novità" la gente compra ed essere stati "quasi" fermi per anni non aiuta di certo. Questa filosofia dovrebbe essere apparentemente semplice anche se io alla fine mi fermo a questo e non so tutte le sfaccettature dell'economia ecc ecc.

Ma mi sembra piu che ovvio che un marchio del genere non può permettersi anni sabbatici e tirare a campare con quello che ha "in magazzino".

Spero si prenderà il volo davvero nel 2014 con una bella gamma ma non vorrei che si facesse poi l'errore fatto dopo la produzione della 156 che aveva dato quegli spiragli che sta dando ora la Giulietta.
 

V6-MO

Super Alfista
12 Ottobre 2011
2,576
329
129
Mo
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
Giulia 2016
Motore
2000 CC. Turbo benzina Veloce 280 cv
Altre Auto
Alfa Romeo 156 GTA
Questo dipende da tante cose ragazzi, in primis, bisogna vedere se l'Alfa rimarrà italiana o passerà alla Wolkswagen.- Si dice che la casa tedesca, abbia grandi progetti per l’Alfa Romeo, in quanto al popolo tedesco le nostre auto piacciono molto.- Ma sinceramente mi dispiacerebbe molto passare in mano straniera, anche se purtroppo già LAMBORGHINI e DUCATI l’hanno fatto.- Preferirei che rimanesse italiana, ma sapete, sarei molto combattuto se dovessi decidere per il bene del Biscione, a chi affidare l’Alfa Romeo, a MARCHIONNE, che conosciamo bene con il quale rimarrebbe italiana ma non troppo, visto che la nuova Giulia probabilmente si fara’ in America con pianale e scocca della “Chrisler” o ad una probabile esplosione positiva in mano tedesca! Quello che un po’ mi frena e la grande storia avuta dall’Alfa Romeo nata in Italia, anche se va detto che non si puo’ certamente vivere di ricordi e di presente e basta e anche perche sono legato ai colori italiani.-
 

Giox156

Alfista Intermedio
19 Ottobre 2007
9,909
38
49
33
MO
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
156
Motore
1.9 JTD 105cv
La storia sul passaggio ha vw è ormai vecchia e ne abbiamo discusso tanto. Non credo se ne faccia in questi anni ed è stato annunciato ufficialmente che alfa romeo non è in vendita.
 

Danno82

Alfista principiante
15 Febbraio 2011
335
2
19
BI
Regione
Piemonte
Alfa
Motore
A
Questo dipende da tante cose ragazzi, in primis, bisogna vedere se l'Alfa rimarrà italiana o passerà alla Wolkswagen.- Si dice che la casa tedesca, abbia grandi progetti per l’Alfa Romeo, in quanto al popolo tedesco le nostre auto piacciono molto.- Ma sinceramente mi dispiacerebbe molto passare in mano straniera, anche se purtroppo già LAMBORGHINI e DUCATI l’hanno fatto.- Preferirei che rimanesse italiana, ma sapete, sarei molto combattuto se dovessi decidere per il bene del Biscione, a chi affidare l’Alfa Romeo, a MARCHIONNE, che conosciamo bene con il quale rimarrebbe italiana ma non troppo, visto che la nuova Giulia probabilmente si fara’ in America con pianale e scocca della “Chrisler” o ad una probabile esplosione positiva in mano tedesca! Quello che un po’ mi frena e la grande storia avuta dall’Alfa Romeo nata in Italia, anche se va detto che non si puo’ certamente vivere di ricordi e di presente e basta e anche perche sono legato ai colori italiani.-

ducati e straniera? chi la comprata?

no guarda Giulia avrà il pianale della Giulietta, come il Suv che uscirà nel 2013, per il futuro non so, ma per ora possiamo stare tranquilli sul fatto di ricarrozzamenti su base americana "per i motori non mi esprimo ma credo "spero" che saranno concepiti in italia"

personalmente un alfa romeo in mano vw mi fa paura, significherebbe abbandonare una concezione di sportività per tutti, tutta nostrana, per non parlare di una totale anarchia di un singolo popolo, credo fortemente che il gruppo fiat, sia l'unico in grado di competere alla pari con il gruppo vw se solo si decidesse di fare sul serio e non a tirare a campare.....:decoccio::decoccio::decoccio::decoccio::decoccio:
 
Ultima modifica:

V6-MO

Super Alfista
12 Ottobre 2011
2,576
329
129
Mo
Regione
Emilia-Romagna
Alfa
Giulia 2016
Motore
2000 CC. Turbo benzina Veloce 280 cv
Altre Auto
Alfa Romeo 156 GTA
Si , l'ho letto in piu quotidiani , magazine e anche sul sole 24 ore , l'alfa sembra proprio essere in attivo ( il che non mi sembra molto una sorpresa in quanto è passata dal non vendere quasi piu a vendere una valanga di Giulietta )

Nell'ultimo aggiornamento che ho visto risultano addirittura essere in calo le vendite di fiat 500 ( comunque buone) ed in constante aumento quelle della Giulietta.

Il che fa capire come quando l'alfa sforna "novità" la gente compra ed essere stati "quasi" fermi per anni non aiuta di certo. Questa filosofia dovrebbe essere apparentemente semplice anche se io alla fine mi fermo a questo e non so tutte le sfaccettature dell'economia ecc ecc.

Ma mi sembra piu che ovvio che un marchio del genere non può permettersi anni sabbatici e tirare a campare con quello che ha "in magazzino".

Spero si prenderà il volo davvero nel 2014 con una bella gamma ma non vorrei che si facesse poi l'errore fatto dopo la produzione della 156 che aveva dato quegli spiragli che sta dando ora la Giulietta.

Mah, effettivamente la gente finalmente è stanca di comprare vetturette, ovviamente mi riferisco alla FIAT 500, che sarà anche simpatica:lol2: , pero’, listino alla mano, per comprarne una ci vogliono 15.200 €, parliamo della “POP”, che è il modello base.- Per acquistare invece una MiTO Progression occorre la stessa cifra Euro più Euro meno.- Francamente voi se non foste Alfisti cosa comprereste? La risposta credo sia scontata, una bella MiTO e sei in macchina, anzi sei in Alfa.- La 500 è una vettura simpatica, ma per la simpatia non spenderei 15.000 € ma al massimo 7-8.-Stesso paragone lo si puo’ fare con la Giulietta, con circa 19.000 € (quattro in più della 500), prendi la progression.- Non parliamo poi della versione Abarth della 500, per averne una spendi 19.000 € se poi vuoi la versione “C” Aberth bicolore, devi sborsare 22.700 €.- Ragazzi siamo impazziti!!! Sulla sponda del Biscione, prendo la MiTO Q.V., che soltanto il quadrifoglio e lo stesso nome fanno storia, spendi 21.000 € e hai 170 cv, contro i 140 (135 dell’Abarth) dell’Abarth “C” bicolore.- La Giulietta poi è un altro segmento di auto, ma comunque convince ancor più degli altri modelli di altre marche.- Ecco perché dicevo in altre occasioni, quando si parlava di Alfisti veri o non veri, l’Alfa Romeo ha invogliato molta gente ad acquistare le nostre vetture pur non sentendosi Alfisti, ma solo per il gusto di comprare un’auto che gli piace e MiTO e la Giulietta effettivamente sono auto che alla gente piacciono, come dici tu “Giox156”, le vendite lo confermano.- Credo che il Gruppo Fiat deve concentrarsi proprio su questi modelli per studiare un ampliamento della gamma Alfa Romeo che effettivamente langue con la vendita di soli due modelli anche se d’avanguardia, ma obbiettivamente pochi per un marchio prestigioso come quello dell’Alfa Romeo.-
 

Blackjack

Utente Storico
15 Aprile 2008
6,667
137
64
VA
Regione
Lombardia
Alfa
Stelvio
Motore
2.2 TurboD 210 CV Q4
Altre Auto
Lancia Musa
Mah, effettivamente la gente finalmente è stanca di comprare vetturette, ovviamente mi riferisco alla FIAT 500, che sarà anche simpatica:lol2: , pero’, listino alla mano, per comprarne una ci vogliono 15.200 €, parliamo della “POP”, che è il modello base.- Per acquistare invece una MiTO Progression occorre la stessa cifra Euro più Euro meno.- Francamente voi se non foste Alfisti cosa comprereste? La risposta credo sia scontata, una bella MiTO e sei in macchina, anzi sei in Alfa.- La 500 è una vettura simpatica, ma per la simpatia non spenderei 15.000 € ma al massimo 7-8.-Stesso paragone lo si puo’ fare con la Giulietta, con circa 19.000 € (quattro in più della 500), prendi la progression.- Non parliamo poi della versione Abarth della 500, per averne una spendi 19.000 € se poi vuoi la versione “C” Aberth bicolore, devi sborsare 22.700 €.- Ragazzi siamo impazziti!!! Sulla sponda del Biscione, prendo la MiTO Q.V., che soltanto il quadrifoglio e lo stesso nome fanno storia, spendi 21.000 € e hai 170 cv, contro i 140 (135 dell’Abarth) dell’Abarth “C” bicolore.- La Giulietta poi è un altro segmento di auto, ma comunque convince ancor più degli altri modelli di altre marche.- Ecco perché dicevo in altre occasioni, quando si parlava di Alfisti veri o non veri, l’Alfa Romeo ha invogliato molta gente ad acquistare le nostre vetture pur non sentendosi Alfisti, ma solo per il gusto di comprare un’auto che gli piace e MiTO e la Giulietta effettivamente sono auto che alla gente piacciono, come dici tu “Giox156”, le vendite lo confermano.- Credo che il Gruppo Fiat deve concentrarsi proprio su questi modelli per studiare un ampliamento della gamma Alfa Romeo che effettivamente langue con la vendita di soli due modelli anche se d’avanguardia, ma obbiettivamente pochi per un marchio prestigioso come quello dell’Alfa Romeo.-

Senza andare troppo OT la questione è semplice, se un auto è bella, con buoni contenuti ed è ben fatta si vende senza problemi anche ad un prezzo più alto della media del mercato perchè il cliente ha la percezione di non aver buttato via i suoi soldi.

fine OT
 

Chi Siamo

  • L’obiettivo primario di Club Alfa è quello di riunire, in spirito di amicizia tutti i possessori di autovetture “Alfa Romeo”, ed i simpatizzanti, dotati di autovetture anche di altra casa automobilistica.
    Nata come community ispirata ai grandi forum d’oltreoceano, Club Alfa diventa rapidamente il luogo principale di aggregazione ed informazione del mondo Alfa Romeo e FCA.
    Maggiori Informazioni.

Funzioni Utente